Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Le spiagge di Karpathos

Le spiagge di Karpathos

Karpathos è sabbia fine sotto i piedi

le migliori spiagge di Karpathos

Se l’isola sempre più sta conquistando estimatori, questa pagina aiuta a capire perché: le tantissime spiagge di Karpathos sono tutte di superba qualità. La maggior parte di esse è davvero di carattere, la sabbia fine predomina, spaziose baie si alternano a calette segrete e nascoste. Inoltre per i bambini Karpathos offre molte spiagge dal fondale basso, ideali per giocare in sicurezza.
Una volta sull’isola, naturalmente, vale la pena di non limitarsi solo alle affollate spiagge di Pigadia, Amooupi e Lefkos, ossia le tre più popolari, ma dotarsi di un mezzo proprio ed esplorare anche quelle meno conosciute ma comunque sempre facilmente raggiungibili. 

 

1. LA COSTA EST, DA PIGADIA A DIAFANI

Le spiagge di Karpathos che si trovano lungo la costa est, quella che per intenderci sale dal capoluogo sino alla punta nord dell’isola, sono quelle più selvagge e spettacolari. E sono tante, e tutte diverse tra loro grazie alla natura che si butta repentina in acqua, fatta di rocce e di verde vegetazione, prima, pura pietra dopo.
La costa est è anche quella costa che vi faranno scoprire le escursioni di giornata che partono da Pigadia ogni mattina intorno alle 9 e salgono sino a Diafani e oltre, sino a spingersi agli isolotti di Saria per fare ritorno prima di cena.  Ma andiamo, come sempre, con ordine. 

Karpathos spiaggia di Pigadia
Pigadia

VICINO A PIGADIA

Pigadia ha una sola spiaggia, ma che spiaggia. È una mezzaluna affilata e lunga praticamente tutta la baia, dove una bella sabbia del colore e della consistenza giusti la fanno da padrone. La spiaggia di Pigadia ha lunghi tratti attrezzati in prossimità delle più grandi strutture alberghiere e anche bei tratti liberi dove giusto posare l’asciugamano e dimenticare la vita di tutti i giorni. Ci sono un paio di cocktail bar da aperitivo al tramonto e tutti i servizi che si possono immaginare in un capoluogo nell’immediato retrospiaggia. E poi passano così poche navi da queste parti, che l’acqua è sempre pulita e dal mare poco mosso!

DA ACHATA A KYRA PANAGIA

Saliti in macchina, la prima tra le spiagge di Karpathos di cui si farà conoscenza è probabilmente Achata, una piccola striscia di mare e roccia e immersa in una scenografia magnifica.

Spiagge attrezzate a Karpathos
La spiaggia di Achata

Ci si può arrivare anche in caicco partendo da Pigadia, oppure in macchina attraverso una strada decisamente tortuosa. È dotata di taverna che penserà a dissetarti e rifocillarti, l’acqua turchese e la sabbia mista a ciottoloni accontenteranno i gusti di ogni tipo di bagnante. È senza dubbio tra le imprendibili. Unico neo, la taverna che ha licenza solo per 25 ombrelloni, oltre i quali bisogna abbandonare Achata in favore di altre spiagge, non perchè non si può, ma semplicemente perché non ci si sta! Obbligatorio dunque presentarsi prima delle 10 di mattina in alta stagione.

Questa magari potrebbe essere un’occasione per dare una chance alla vicina spiaggia di Kato Lakkos, a cui pensano in pochi e che noi pensiamo siamo sia una scenografia perfetta per girare quei programmi tipo Isola dei famosi. Ci sono ponti di legni e spuntoni, sabbia fine e pini marittimi, silenzio  e natura incontaminata.

spiagge per bambini Karpathos
Kyra Panagia

Cose che dovrebbero bastare ed avanzare per ricaricare le pile in vista di un’esperienza un pò più “urbana”, quella che si vive a Kyra Panagia. Parlo di esperienza urbana perché vicino a questa spiaggia si è costruito di più che da altre parti, ci sono alberghi, studios e domatia e una manciata di taverne, oltre al minimarket e la fondamentale fermata del bus.
Kyra Panagia è una spiaggia molto popolare, dove le scogliere alla sinistra sono perfette per fare snorkeling e a destra si trova la chiesetta che dà il nome alla spiaggia, che troverete stampata su ogni cartolina di Karpathos. Una vera icona.  Anche qui si arriva comodamente in caicco da Pigadia, sia in caicco che in macchina (25 minuti).

APELLA E LE ALTRE

Arriviamo ad Apella Beach è probabilmente la miglior spiaggia di Karpathos, e forse una delle più belle di tutta la Grecia. Almeno se lo si chiede a Marianne, la zia di Katerina!

tutte le spiagge di Karpathos
La spiaggia di Appella

Le montagne retrostanti scendono dolcemente e macchiate di alberi fino a un’acqua che più azzurra e cristallina non si può. Completa la magnifica cornice una taverna in posizione davvero esemplare ed è una tappa scontata ma obbligatoria. Apella non è certamente una spiaggia da eremiti, e chi cerca solitudine e più tranquillità amerà proseguire sino alla successiva Agios Ioannis, complicata da raggiungere ma per la quale basta seguire uno sterrato che si dipana da Agios Nikolaos. Quest’ultimo è il porticciolo di Spoa e che è uno dei posti più tipici e caratteristici di tutta Karpathos, anche per la vita di spiaggia, visto che è attrezzata e in una baia riparata dal Meltemi.
Per gli amanti del nudismo, in zona c’è Agnontia, che appare alla fine di un desolato sterrato che devia dalla strada che collega Spoa ed Olymbos. Uno sterrato simile a quello che porta ad  Agios Minas, dal fondale pulitissimo e dai ciottoli piatti come l’equatore. Agios Minas è una spiaggia molto larga e amata, anche per i suoi bucolici campi coltivati e per la chiesetta dal tettuccio rosso che la sovrasta, come fosse una macchia di ribellione in un mondo dominato dall’azzurro.

spiagge di sabbia Karpathos
Agios Nikolaos

LONTANO DA OCCHI INDISCRETI

Oltre il bivio per Agios Minas, Karpathos si fa veramente selvaggia, disabitata, brulla e lunare. È un’area splendida e che a dispetto di scogliere e montagne riesce a dispensare anche spiagge di una certa grandezza, come Nati Beach, favolosa e incontaminata, e Forokli. Si tratta di due spiagge che richiedono tempo e un certo sforzo per essere raggiunte, sono le classiche da godersi per ore portandosi cibo e tutto l’occorrente con sè. Magari non le melanzane alla parmigiana, ma una tiropita recuperata al forno sotto l’albergo si!

LE SPIAGGE DI KARPATHOS INTORNO A DIAFANI

Ormai in piena parte nord di Karpathos, il centro della vita balneare è il secondo porticciolo dell’isola, Diafani, che prende il suo nome proprio dall’acqua veramente “diafana” del suo mare. La spiaggia di Diafani ci piace molto, e anche se piccola e stretta ha un fascino indiscutibile. Generalmente tutti si limitano a fare il bagno “in centro” ma noi consigliamo di essere leggermente intraprendenti e continuare a sud sino ad arrivare a Papa Beach, il meglio nelle vicinanze di Diafani.
Come fosse una gemella di Papa Beach, ma a nord, c’è Vananda. Una spiaggia non attrezzata e piuttosto solitaria..
Volendo, con una gita in giornata che più che consigliata è inderogabile, si potrà anche esplorare l’isola, oggi disabitata e un tempo covo di pirati, di Sarià e nella vicina e quanto mai spettacolare baia di Tristomo.

CI SONO SPIAGGE A OLYMPOS?

Se contiamo quelle di Diafani raccontate qua sopra, si. Se invece pensiamo a quelle sul suo lato, la costa ovest, no. Ad eccezione di Fyses Beach, a cui si accede tramite un erto sentiero, e che è spesso mossa, selvaggia, dove mare e vento ruggiscono e invita alle foto piuttosto che al bagno.

2. LA COSTA OVEST: COMINCIAMO DA MESOHORI

Questa è una parte di Karpathos regno di scogliere, costa inaccessibile. Partendo da Olympos bisogna scendere parecchio prima di trovare qualche buona opportunità per mettersi il costume e pucciare i piedini in acqua. Lo si può fare a Makri Gialos, anche se è tutta pietre e scomoda, un pò lo stesso feeling che si ritrova nella più piccola e intima Lares.

LEFKOS È NATA IN SIMBIOSI CON IL MARE

Con 5 spiagge una più bella dell’altra nella sue immediate vicinanze, è facile capire perché Lefkos è il massimo per la beach life a Karpathos. Basta mettere un paesino di pescatori lungo un arenile di sabbia bianchissima, magari in una baia a ferro di cavallo, metterci un contorno di taverne dove strafogarsi di pesce con la propria compagnia, qualche amaca per un pisolino dopo pranzo, un buon numero di studios perché una volta qui non si vuole più andare via, e il gioco è fatto. Ok, vero, dimenticavo che il tramonto è perfetto e che le spiagge sono sia libere che attrezzate, lasciando ad ognuno il proprio modo preferito di vivere il mare. E che il fondale è basso anche per chi non sa nuotare.
Certo in agosto le spiagge di Lefkos sono affollate, ma è il prezzo della Grande Bellezza. E comunque non si tratta certo di calette, allontanandosi sino a Potami/Perdika e la parte finale di Frangolimionas, c’è spazio per tutti.

Karpathos migliori spiagge
La spiaggia di Lefkos
il mare di Karpathos
La spiaggia di Lefkos

DA ADIA AD ARKASA

Finalmente la costa ovest di Karpathos si è disvelata per quello che è veramente: un teatro incontaminato di terra e di mare, silenzioso, a volte sferzato dal vento a volte accarezzato da una leggera brezza che gioca  tra la camicetta e il cappellino. Sono spiagge libere e ciottolose quelle che si incontrano, e prendono nomi mitici, come Iliontas, Adia Beach, Sikelao. Sono tutte vicino alla strada e facili da raggiungere. Rimangono di piccole dimensioni anche quando si trovano in paese, come la spiaggia di Finiki che è bellissima da vedere ma ha troppi pochi ombrelloni e alla fine solo i più pigri rimangono qui tutto il giorno. Diventano più grandi solo in corrispondenza di Arkasa, dove si può giocare a volley e insabbiarsi come una balena spiaggiata. Le vacanze stancano! 

Karpathos spiagge
Adia

LE SPIAGGE DI KARPATHOS A SUD

Allontanandosi da Arkasa, scendendo piano piano verso l’aeroporto, si trovano alcune delizie di spiagge, alcune dimenticate, alcune sovravissute. Se ci sono posti minimal come Kalami, il capo di Agios Theodoros o Agrilaopotamos, ce ne sono altri maximal dove sembra che tutta l’isola voglia riversarcisi sopra, come Afiartis e Diakofti.
Certo ci sono alcune splendide vie di mezzo, come Pounta e Psoraris, specie quest’ultima che ha dei colori indimenticabili, fatto sta che a sud Karpathos non lesina spiagge di qualità e opportunità per la vita di mare. Non voglio troppo parlare di Diakofti Beach perché scoprirete da soli com’è bella, le sue acque cristalline, le sue dune che sembrano uscite dal Madagascar e la sua sabbia che sembra aver rubato la neve ai ghiacciai del Monte Bianco. Meglio raccontare di Midi, di Vouno Beach con i suoi ciottoli e i suoi lettini ordinati che sembrano intimare al riposo. Oppure meglio pensare a Christou Pigadi e Damatia, dove essere se stessi e immaginarsi modelli per le pubblicità di creme solari. Anche senza il loro fisico perchè che vita sarebbe senza un pò di fantasia!

AMMOUPI, IL SOGNO DI TUTTI

Buon ultima, l’abbiamo tenuta nascosta il più possibile. Vi sarete detti, ma possibile che Grecia Mia non scriva neanche una riga di Ammoupi? La spiaggia che conoscono tutti, quella che sognano tutti. Quella che da sola fa venire a Karpathos charter, aerei, e attira come mosche al miele italiani di ogni età innamorati delle isole della Grecia.
Non potevamo esimerci, certo. Ammoupi in realtà non è un spiaggia ma un’insieme, mi piace scrivere un “ecosistema” di spiagge, calette, baie, dove il mare si inventa pittore e si inventa ogni secondo nuove tonalità di azzurro. C’è Fokia e Kastelli, c’è Potami e Lakki. C’è Ammoupi Bay che è quella centrale e che le catalizza tutte. Quale sia la migliore non importa, basta essere qui e viverle tutte., tuffo dopo tuffo.

NE ABBIAMO DIMENTICATE?

Come avete visto, la lista delle spiagge di Karpathos non è facile ad esaurirsi, se ne abbiamo dimenticata qualcuna chiediamo scusa. In ogni caso, speriamo di essere riusciti a rendere l’idea di base: Karpathos è l’isola  ideale per vuole spiagge, mare, sabbia e tanto sole fino a diventarne pazzi!