Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Esploriamo Kassandra

Esploriamo Kassandra

Urbanizzata (ma non troppo) e vivace

Kassandra Penisola Calcidica

Tutta la Penisola di Kassandra è molto urbanizzata, i chilometri tra un villaggio e l’altro non sono mai più di cinque o sei, e anche le strade di collegamento tra le due coste opposte sempre nell’ordine di questa distanza, circa una decina di minuti di macchina. Attenzione a non premere troppo sul pedale del gas. Noi che ci abbiamo viaggiato in inverno, ammettiamo che era dura moderare la velocità con tutti questi infiniti rettilinei!

LA COSTA EST: GUARDANDO SITHONIA E IL MONTE ATHOS

 
i villaggi di Kassandra Nea Potidea

Nea Potidea è il primo villaggio che si incontra, esattamente all’inizio della penisola di Kassandra. Già qui, a meno di 40 min di auto da Salonicco, le spiagge sono meravigliose e i servizi per turisti di prima qualità.
Nonostante la prima parte della penisola sia la più sfruttata, qui si incontra forse uno dei paesini più caratteristici e gradevoli dell’intera Penisola Calcidica, Afitos. Le sue strade ciottolate, l’architettura in stile, il fatto di essere l’unico adagiato più in alto a dominare il mare ne fanno un unicum da non perdere assolutamente. Essendo anche così vicino a Sithonia, è secondo noi una perfetta base per chiunque voglia essere sempre in movimento.

 

“Un appagante anello”

 

Passato Afitos, ci si avvicina al centro nevralgico della vacanza dopo il tramonto, Kallithea, la sede estiva di quasi tutti i club più importanti di Salonicco, casa di campeggi, feste, spiagge cristalline comunque sempre a portata. Il villaggio in sè è piuttosto modesto, più un punto di transito che ideale per l’alloggio, esattamente il contrario che
Polichrono e Hanioti, sono località vivaci, tutte spiaggia, shopping, bed and breakfast e taverne vicine al mare. Sono abbstanza “intercambiabili“, infatti si assomigliano molto. Le spiagge sono più belle nei dintorni di Hanioti, il cui tratto di costa che la separa da Pefkohori è il meglio di questo angolo di Grecia. E probabilmente Pefkohori è anche uno dei luoghi migliori per prendere alloggio, è molto vivo, molto vacanziero.
Quando la strada comincia ad inerpicarsi un pochino,  è il turno di visitare l’incantevole baia di Paliouri, una delle spiagge più famose di tutta la Penisola Calcidica. Proseguendo fino al capo estremo di Kassandra, si incontrano paesaggi più solitari, sempre immersi in un maestoso ambiente di macchia mediterranea e dolci colline ricoperte di oliveti, e il villaggio, situato più in alto, di Paliouri stessa. Per noi questo è il paesino più bello di tutti, il più tradizionale, il più languido, assolutamente poco se non nulla turistico, un avamposto caldo dove ci si potrebbe fermare a tempo indeterminato. Dovessi mollare tutto per trasferirmi a Chalkidki, sarebbe qui.

LA COSTA OVEST: GUARDANDO SALONICCO E IL MONTE OLIMPO

Loutra e Nea Skioni sono i miei villaggi preferiti di questo lato di Kassandra. Nea Skioni è quello più frequentato, più popolato, con un bel porticciolo e davvero a portata di spiaggia, sabbia fine, un tramonto bellissimo e dolci colline che lo chiudono alle spalle!
Meritano più di una deviazione anche Mola Kalyva e Skala Fourka, che vivono sulle rispettive lunghe e sabbiose spiagge. Villaggi tranquilli, anche ad Agosto.

L’INTERNO

 

visitare KassandraLe campagne

Dimenticatevi ora di essere al mare: è la campagna a dominare. La capitale di tutta Kassandra, l’unica dove si trovano banche, un piccolo ospedale, è la modesta ma interessante Kassandria. Merita un giro, giusto per vedere come si vive in Penisola Calcidica quando non si lavora con il turismo. Ma solo il tempo per un caffè e via.
Il più bel villaggio dell’interno, è però sicuramente Agia Paraskevi, vicino a Paliouri, all’estremo sud della penisola. È carino, fresco, e la sera saprà offrrivi degli ottimi ristoranti.