La diaspora greca si sa, ha colonizzato un pò mezzo mondo. Soprattutto Germania, Stati Uniti, ed Australia.
Ed in Australia, la capitale dei greci espatriati, è senza dubbio Melbourne.
Si dice, non a caso, che Melbourne sia a tutti gli effetti la terza città della Grecia, dopo Atene e Salonicco: sono infatti 300mila gli abitanti che hanno origini elleniche.

E con la crisi di oggi i nipoti stanno ripercorrendo le orme dei loro nonni. Se nel corso degli ultimi 20 anni si è visto un consistente flusso migratorio di rientro verso la Grecia, adesso è di nuovo la terra dei canguri a essere un forte richiamo, tanto che si parla di oltre 3mila ragazzi a essersi trasferiti down under nel corso del 2011, tutti ovviamente con ottimi background di studio, cacciati dalla crisi e dalle nerissime prospettive occupazionali in madrepatria.
Insomma, chi ha in programma un viaggio in Australia e abbia comunque voglia di trovarsi inserito in un piccolo contesto mediterraneo, faccia tappa a Melbourne.
La crisi non durerà per sempre, e vedremo se sapremo reinventare il nostro Occidente in senso ecologico.
Intanto forza Ellada, anche se sappiamo già che il 2012 sarà un anno tremendo.