Due coste diverse e complementari, una città insieme antica e moderna.

Sinonimo stesso di turismo in Grecia, Rodi è tra le primissime destinazioni che vengono in mente quando si pensa a una vacanza in Grecia, insieme a Mykonos e Santorini. Storia, spiagge, sole, una genuina vita locale, tutto si fonde alla perfezione in un’isola che ha personalità da vendere, e ben si adatta a tutte le età e a tutti i tipi di viaggiatori. Serate in club con i migliori djs, aperitivi, rustiche taverne, alcool a fiumi e oziosi pomeriggi in calette poco frequentate, mura medievali e trafficate strade piene di motorini e taxi. Rodi riesce nell'impresa di far stare tutti bene e far sentire tutti a casa.

 

“Tutto si fonde alla perfezione in un’isola che ha personalità da vendere”

 

isola di Rodi GreciaRodi città e spiaggia

 

Questa armonia raggiunge il suo apice proprio nel capoluogo del Dodecaneso: Mc Donald’s e pizzerie napoletane, pub inglesi dove guardarsi il Manchester e ristoranti greci dove la tradizione e l’orgoglio per la propria musica se ne infischiano della chiassosa modernità. E l’elenco può continuare a lungo: turisti scandinavi e mediterranei, australiani e inglesi: ecco cosa decreta l’eterno successo turistico di Rodi. Col passare degli anni Rodi può sembrare decadente e demodè, nessuno si aspetti scintillii di modernità. Ma non importa, il segreto sta tutto nell'atmosfera languida che trasuda storia e avvenimenti. Che si respira davvero in questa terra di confine.
Volete rendervene meglio conto, viaggiate a Rodi fuori stagione, magari in inverno, la vita quotidiana di tutti i giorni sarà una gradevole sorpresa.
E se avete tempo, anche in’estate, rimarrete entusiasmati dalle due piccole isole nella sua orbita, Chalki e Symi.

 

visitare Rodi città
Città vecchia

Osala anche in primavera

Rodi magnificamente sopravviverebbe ai tempi moderni anche senza occuparsi di turismo. Ma l'occasione, negli anni, è stata troppo forte. Troppo comoda, remunerativa. La stagione è lunga, più lunga per chi non vive solo di spiagge. C'è un mondo da fare e da vedere a Rodi in ogni momento dell'anno. Per noi il migliore è la primavera, quando la latitudine meridionale, unita al caldo sole greco, unite ai voli diretti che partono già da inizio aprile, la rendono meta perfetta per scrollarsi definitivamente di dosso l'inverno e aprire le danze dell'estate. Perciò Rodi merita con piacere di apparire tra le più belle isole greche per il ponte del 25 aprile. Merita di apparire anche in molte altre classifiche, che promettiamo seguiranno di tanto in tanto sul blog e che puntualmente segnaleremo in questa pagina. 

Rodi è enciclopedica

Il fascino di Rodi è che è come la Treccani. Sta nella libreria, sempre pronta all'uso. Qualche anno fa, si andava, si sfogliava, c'era la risposta. Rodi era sempre quella giusta, qualsiasi ricerca sulle isole greche uno avesse per la mente. Adesso che i tomi dalle 1000 pagine non vanno più di moda, e che il potere della conoscenza è stato conferito a Google, le cose non sono cambiate di molto. Rodi è enciclopedicamente perfetta, ha la risposta giusta per qualsiasi esigenza, per qualsiasi voglia di vacanza. Sei un topo da biblioteca? Vieni a Rodi a scoprire la sua cultura millenaria. Ti senti più a tuo agio a condurre una vita sregolata come nel Grande Fratello? Tra la barstreet di Rodi città e Faliraki, il fegato sarà messo a dura prova. Ma sarebbe lo stesso se tu fossi amante del running (fanno la maratona qui), del trekking, dello yoga, della pittura, di chissà cosa diavolo stiamo dimenticando. E allora proprio lei è una delle migliori isole greche più turistiche, generaliste, massimaliste di tutte. Ode alla tua tuttologia, Rodi.

© Testo Andrea Pelizzatti © Foto Katerina Pouliaki