Lefkada è un incandescente meridione

Lefkada, o Leucade come viene spesso italianizzata, quarta per dimensione tra le ioniche, è un’isola sui generis.
Geograficamente terraferma, fu unita artificialmente alla Grecia Continentale addirittura nel settimo secolo A.C. dai Corinzi. Oggi è un ponte mobile a regolare l’accesso all’isola, e che si apre solo ogni tanto, per il passaggio delle piccole imbarcazioni che veleggiano tranquille lungo la costa greca sulla rotta di Cefalonia. Consigliamo di fare uno sforzo ed arrivare alle prime luci del tramonto, quando la laguna da costeggiare, sempre dolcissima e placida, diventa incandescente di mille colori e fenicotteri.

C’è tutto il bello di Lefkada nell’ingresso scenografico, teatrale, in città. Già perché l’occhio vede tutto, subito: un paese gentile, dalla case basse e dove la luce fa sentire comodi e immediatamente a casa.
Con calma. poi, ci sarà tutto il tempo per esplorare l’entroterra verdissimo, le spiagge da sogno e i pittoreschi villaggi di montagna, dove crescono ancora le lenticchie.

Ma noi invece, che dobbiamo condensare tutto il meglio di Lefkada in una pagina, è meglio che partiamo subito con il racconto. Sotto con le spiagge, allora!

#1 Le spiagge più belle di Lefkada

Le  sono un grande wow e un grande spettacolo. Grande anche in senso fisico, perché questa è un’isola dove le dimensioni contano, e colpiscono. Specie se come noi ne arrivi dalla Liguria e sei abituato alle Cicladi, dove è tutto un susseguirsi di “spiaggette, calette, scoglietti”. A Lefkada si parte da un bagnasciuga di 2 km o più. E il bello è che non si tratta di spiaggioni messi lì a caso, per fermare la corsa delle onde. No, è tutto perfetto: i colori sono proprio quelli giusti, la sabbia di quella sfumatura dorata lì...

Lefkada isola grecaLa spiaggia di Egremni

Le spiagge di Lefkada da visitare durante una vacanza sull'isola, pena il "ban" immediato da Grecia Mia, sono le seguenti

  • Porto Katsiki: è forse una delle più belle spiagge di tutto il Mediterraneo per cui sarebbe folle non farci un bagno. 
  • Egremni Beach, che solo ora si sta riprendendo dal terremoto del 2015. Sempre selvaggia e imponente, si raggiunge solo in barca.
  • Megali Petra è la più caratteristica del lotto, con i suoi monoliti di pietra ad emergere dal mare. Colori caraibici a dir poco e un poco più difficile da raggiungere fanno sì che ci sia più gusto nel godersela.
  • Gialos: è una delle nostre spiagge preferite, e purtroppo per lei, sottovalutata. Gialos è enorme e solitaria, ha un'indole selvaggia che odora di timo ed un'acqua incantevole.
    Lefkada Agios IoannisAgios Ioannis
  • Agios Ioannis è spettacolare. Un istmo di sabbia e ghiaia bianca, dal mare limpido e sia attrezzata che com api tratti liberi e accessibili a tutti, anche in camper.
  • Kathisma Beach è la più popolare delle spiagge di Lefkada. Quella più amata dai giovani, piena di stabilimenti, lettini. Un posto dove guardare e farsi guardare, sdraiati su una sabbia di perline bianche.
    Lefkada KathismaKathisma al tramonto
➜ Scopriremo nella pagina dedicata per intero alle spiagge di Lefkada che gli isolani sono stati molto bravi a gestire i loro arenili. Scopriremo che alcune spiagge sono in versione “wild” e altre perfettamente attrezzate con ombrelloni. Alcune sono ideali per bambini e altre attrezzate con chiringuitos e taverne. E anche i nudisti troveranno lo spazio giusto!

#2 Dove alloggiare a Lefkada

Grecia Mia può esistere solamente se chi ci legge deciderà di prenotare le sue vacanze (a Lefkada e in tutta la Grecia) tramite il nostro sito. Compito nostro, quindi, di consigliare al meglio, di scegliere gli alloggi migliori, quelli al prezzo giusto, vicino alle spiagge e ai villaggi più belli.

E così siamo andati a Lefkada e abbiamo scelto alloggi.
 Anzichè andare al mare, siamo andati in giro per reception, a bussare porte e sognare una seconda casa da far prenotare a chi ci legge. Dove? A Vasiliki, per la sua spiaggia e la sua bellezza. Ma anche Lefkada città, per la comodità che andrà bene a tutti. E non solo, perché..

➜ ..nella pagina dedicata a dove dormire a Lefkada si troveranno anche:

  • consigli per alloggiare a Lefkada in campagna, per chi adora la villetta nel verde ma rigorosamente a pochi chilometri dal mare.
  • Nidri e Nikiana, per chi vuole natura spettacolare, gite in barca, e tutte le spiagge mai troppo lontane.
    Lefkada Nidri
  • Hotel sul mare e sulla spiaggia
  • Hotel di lusso a 5 e 4 stelle
  • Buona ricerca: si potranno selezionare le date già in questa pagina, in alto, nel form di ricerca sotto il menu principale.

#3 Lefkada mappa

Non c'è niente di meglio che una bella mappa di Lefkada vecchio stile, recuperata sul posto e scannerizzata a casa col telefonino. Solo a vederla, che nostalgia della prima volta, a guidare una Panda scassata e a segnare sulla cartina quello che volevamo vedere. 

Lefkada Grecia mappaLa mappa di Lefkada

#4 Lefkada: cosa vedere

Esaurite tutte le spiagge? Spalle bruciate causa crema solare dimenticata in hotel? Potrebbe essere il momento giusto per scoprire cosa vedere a Lefkada, magari infilarsi in un museo, o ricomporre lo spirito e nutrire l’anima in uno dei tanti monasteri dell'isola. Ma andiamo con ordine. 

Proprio i musei sono una delle ricchezze dell’isola: a Lefkada ce ne sono addirittura 11, veramente un buon numero, vista la nostra esperienza anche in altre isole, dove di solito è la pastorizia a farla da padrona. Non bastassero i musei, a Lefkada ci sono anche 6 biblioteche, e un
centro culturale attivissimo e ben organizzato. Non possiamo insomma che confermare l'alto tenore culturale dei “lefkadiani”!

➜ Quella che segue è una veloce carrellata delle attrattive principali, che sono veramente molte e che racconteremo con dovizia di particolari nella pagina dedicata a cosa vedere a Lefkada.
Da non perdere assolutamente abbiamo quindi, in ordine sparso:

  • Le cascate di Dimosari, vicino a Nidri.
    lefkada
  • L’altopiano di Eglouvi e le sue lenticchie
  • Il monastero di Faneromeni
  • La laguna di Gyra, appena fuori Lekfada Città
  • La fortezza di Santa Maura
  • Il lungomare di Onassis a Nidri
  • Il faro e il tempio di Apollo a Cape Lefkas
    Lefkada
  • I villaggi di montagna, Karya in primis
  • I mulini abbandonati sulla spiaggia di Agios Ioannis

#5 Come arrivare a Lefkada?

La bellezza, da queste parti, è tanta. Non bastasse ancora per sceglierla come meta della nostra prossima vacanza in Grecia, ecco una freccia al suo arco in più: Lefkada è pure semplice da raggiungere. La natura ibrida di Lefkada (ricordiamo: è un’isola attaccata alla terraferma da un breve ponte stradale) permette di poter scegliere liberamente tra la macchina e l'aereo. I pregi e i difetti di entrambi?

come arrivare a Lefkada

Arrivare a Lefkada in macchina dall’Italia

Questa è una delle alternative più comode. Si prende il traghetto ad Ancona, o dove viene meglio, si scende ad Igoumenitsa la mattina dopo, e poi 1 ora e mezzo di strada. Se il pregio è ovviamente quello di poter caricare il bagagliaio all'inverosimile, portarci dietro tutta la pasta e il caffè che vogliamo, il difetto è che almeno due giorni interi di vacanza, tra andata e ritorno, partiranno nel viaggio.

Il costo, specie se il biglietto della nave sarà prenotato entro febbraio, sarà paragonabile a quello dell'aereo. Cabina e auto compresa.

Voli per Lefkada

In alternativa, l’aereo è il mezzo più veloce per arrivare a Lefkada. L'isola ha un aeroporto a pochi km dal centro, per il quale ci sono molti voli diretti dai maggiori aeroporti italiani. Abbiamo raccontato tutte le informazioni necessarie per volare sull’aeroporto di Preveza, compresi gli orari degli autobus locali, nella nostra pagina appositamente dedicata ai voli per Lefkada

➜ Come arrivare a Lefkada da Atene o Salonicco invece, per le quali di solito i voli dall'Italia costano meno? C’è il volo interno, ma per risparmiare meglio il bus, i cui orari sono elencati nella nostra sezione su come arrivare a Lefkada. Attenzione: non esistono traghetti diretti dall’Italia a Lefkada.

#6 La vita notturna di Lefkada

La vita notturna di Lefkada è quanto mai interessante e vivace. L’isola offre di tutto per chi vuole socializzare, fare casino, ma anche solo fare tardi a raccontarsi vicino al mare quei segreti che a casa non si riesce proprio a confidare.

Chi ama la classica
passeggiata dopo cena, tra un gelato e una vetrina, avrà da sbizzarrirsi nel “carruggio” di Lefkada città. La stessa passeggiatina si può fare, in scala molto minore, pure a Vassiliki, Nydri, e Agios Nikitas, paesini con lungomare e negozietti.

Lefkada Vasiliki



Parlando invece di serate vere e proprie, a Lefkada non mancano i club per i nottambuli più incalliti. Per loro è Nydri il loro punto di riferimento. La vita notturna comincia presto: anche già all’ora dell’aperitivo. Di beach bar ce ne sono quasi ovunque, sempre di stile, specie a Lefkada Città e Nidri. Sia mai detto che a Lefkada manchino birrette fresche e un pò di fiesta
ad accompagnare la bevuta!

#7 Lefkada, villaggi e cittadine

Lefkada non è un'isola molto urbanizzata e anzi, c'è ancora una sua grande parte selvaggia e virtualmente non toccata dall'uomo. Tutti i villaggi di Lefkada più famosi, quelli che hanno "importanza" turistica, si trovano lungo la costa est, quella interna. La costa ovest, invece, sullo Ionio, è il regno della natura incontaminata. Il nostro "resort" preferito in questo caso è Athani, un balcone proprio sopra la spiaggia di Gialos, con alcune caratteristiche taverne lungo la strada, e profumo di campagna e di sud.

Isola di Lefkada Grecia
  • Lefkada Città è il capoluogo dell’isola, e l’unica città vera e propria di Lefkada. Qui si concentra ogni servizio: e che sia per lo shopping, per un gelato, o per fare la spesa e prendere l’autobus, si passerà inevitabilmente di qui. Si trova proprio all’imbocco dell’isola.
  • Al suo estremo opposto, a circa 40 chilometri, c’è Vassiliki: è la piccola capitale degli sport a vela, dolce e affacciata sul mare.
  • Nel mezzo tra le due località, lungo la costa interna, quella più protetta e riparata ai venti, ci sono i villaggi di Nidri e Nikiana. Due paesini che per molti turisti sono il compromesso ideale per vivere Lefkada.
  • Molti ameranno il piccolo borgo di pescatori e case vacanza di Agios Nikitas, vicina alle spiagge "top" di Kathisma e Megali Petra.
  • Ci sono poi i villaggi di Lefkada dell’entroterra: via via più remoti a seconda che si chiamino Tsoukoulades, Sfakiotes, Karya, Kalamitsi, Chortata: ognuno con le sue piccole taverne, ognuno abbracciato a mare e montagna.

#8 Cosa fare a Lefkada

Lefkada è isola dalle mille attività, è una delle isole sportive per eccellenza. Non è mai noiosa. Chi ha animo agonista, di qualsiasi caratura, dai professionisti ai tapascioni, avrà davvero pane per i suoi denti. Mogli e famiglia permettendo, ci si potrà allenare e divertire anche in vacanza, perché, chi è schiavo del workout lo sa, si diventa schiavi delle endorfine!

  • Tra le prime cose da fare a Lefkada sicuramente serve citare il mondo del wind e kitesurf, dove l'isola si è costruita una solida e meritata reputazione: poco meltemi e tanto vento termico garantiscono gioia per gli adepti delle tavole.
  • La carambola degli sport acquatici prosegue ovviamente con il mondo delle immersioni e del diving. A Lefkada ci sono due centri, sia in città che nella piccola località di Sivota, nel sud dell’isola.
  • Il Kayak è un bellissimo modo per scoprire pagaiando con calma la costa di Lefkada, facendo soste dove nessuno osa accedere e tuffi dove l’acqua è più blu.
  • Per i più intraprendenti, Lefkada è isola fantastica per chi ama andare in bicicletta. La zona intorno a Lefkada città e che poi prosegue sino a Nidri è piatta e scorrevole, mentre l’interno regala strade e salite degne del Tour de France.
  • Non bastasse, la moda degli ultimi anni è quella del parapendio. Tutte le volte che passiamo accanto a Kathisma o Megali Petra, vediamo sempre qualche pazzo volare sul blu dello Ionio. Katerina sogna di farlo, Andrea manco per nulla. Voi da che parte state?
  • A Lefkada, ogni fine novembre, si organizza pure una bellissima gara di Trail running. 23 km sino alla vetta più alta dell’isola, dove si sarà ripagati con un panorama da favola!

Non mancano le attività più facili, dove non si brucerà nemmeno una caloria, se non quelle necessarie a muovere le dita dei polpastrelli per scattare quante più foto e video social possibili.

  • Lefkada Città è piena di occasioni per uno shopping di qualità, e le strade non sono ancora del tutto invase da boutique di anonimi franchising internazionali.
  • Acquistare artigianato di pregio: pensiamo alla recentemente riscoperta arte della forgia di coltelli, ereditata nel 1600 proprio da noi italiani.
  • Giri in barca: ce ne sono a bizzeffe, per la maggior parte in partenza dal porticciolo di Nidri. Ma ancora meglio è scegliere già la propria barca preferita e prenotare direttamente su Grecia Mia.
    ➜ Per ora lo si potrà fare nella sezione di Lefkada nella nostra pagina dedicata a Cosa vedere in Grecia!

#9 Lefkada con bambini

Lefkada è un'isola che si presta benissimo per essere goduta appieno anche con i bambini piccoli. Lo è soprattutto grazie alle tante spiagge di sabbia, attrezzate, dal fondale basso e di facile accesso. Ovunque si potrà giocare in sicurezza e con servizi a supporto, come bar e bagnini.

La località principe per andare a Lefkada con bambini è probabilmente
Vassiliki, che oltre ad avere una comoda spiaggia tutta per sé, offre anche la possibilità di poter prendere i battelli per le spiagge di Egremni e Porto Katsiki. All’estremo opposto dell’isola rispetto a Vassiliki, c’è invece la spiaggia di Agios Ioannis, in prossimità di Lefkada città, da cui si raggiunge comodamente anche l'amatissima spiaggia di Kathisma. 

Infine, ci sono le sempre presenti località Nidri e Nkiana, così centrali che finiscono per mettere d’accordo tutta la famiglia. Infine, bene per chi viaggia con frugoletti al seguito anche  il remoto avamposto di
Makri Gialos: per le famiglie che rifuggono il grande caos.

#10 Lefkada per coppie

Lefkada per coppie offre di tutto e anche di più! L’isola non lesina spazi e angoli romantici sparsi un po’ ovunque, dove passeggiare mano nella mano e scoprirsi felici di ritrovarsi in due. Il top ovviamente saranno i tramonti della costa occidentale, magari su una delle spiagge come Miloi (oltre Agios Ioannis) o Kathisma, che a quell’ora si saranno già svuotate dei comuni mortali.

Visto che amore è anche un piatto di buon cibo, che magari costa poco, si potrà gustare la migliore compagnia del mondo in infinite taverne, sul mare o in montagna. Le coppie che invece il romanticismo lo lasciano nel cassetto ma amano vivere delle avventure insieme, beh che dire per loro: giri in barca, alla ricerca di fresche cascate sopra Nidri, qualsiasi tipo di sport acquatico e non… ogni estate aggiorniamo il sito e ci dimentichiamo di scrivere qualcosa. Non sarà mica un caso, no?

Lefkada

#11 Come muoversi a Lefkada

L’auto è imbattibile per muoversi a Lefkada. Tante spiagge sono lontane tra loro, la cittadina in un angolo dell’isola. E così, ogni volta che ci si mette in movimento, si macineranno 20-30 chilometri come fosse niente. Per converso, le strade sono buone, specie quella che porta a Vassiliki, quasi un’autostrada, mai trafficata.

La costa ovest di Lefkada è alta dietro le montagne: ad esempio salire sino ad Eglouvi con un motorino si fa, ma è faticoso. Uguale per Porto Katsiki, spiaggia così bella, ma così remota! Generalmente, poi, chi sceglie Lefkada pensa anche di visitare Cefalonia nello stesso viaggio, magari arrivando dal suo aeroporto e ripartendo da quello di Preveza. O viceversa. 

noleggio auto a Lefkada



Per info su come muoversi a Lefkada con bus e caicchi, ma anche scooter e transfer aeroportuali, rimandiamo infine alla nostra pagina come muoversi a Lefkada.

➜ Scopri i prezzi e prenota il nostro noleggio auto a Lefkada: nella stessa prenotazione, si potrà utilizzare la macchina anche a Cefalonia, Itaca e Zante, per tutti i giorni della vacanza, con un comodo cambio auto ai porti, senza dover pagare per imbrcarla sul traghetto. 

#12 Le isole vicine a Lefkada

Andrea e Katerina consigliano fortemente di fermarsi a Lefkada per almeno 6 giorni. Una settimana sarebbe meglio, ma d’altro canto capiamo anche la voglia di combinarla con alcune isole vicine. La scelta ottimale in questo caso è ovviamente Cefalonia, l'altra isola più vicina, il suo naturale complemento. Altrimenti, Itaca.

Lefkada e Cefalonia sono collegate tutti i giorni, più volte al giorno, con una “navetta” tra Nidri e Fiskardo. Sarebbe un peccato non approfittarne. Il viaggio in nave è bellissimo, tra un mare cristallino e montagne verdissime che si buttano a capofitto in acqua a pochi metri dal ponte. La nave costeggia prima Meganissi, - isola eccitante e che va assolutamente visitata anche in giornata - poi intravede le altre isole vicine a Lefkada. Accarezza la famosa Skorpios, l’isola privata della famiglia Onassis, e le isole disabitate di Arkoudi e in lontananza Atokos. Intravede Kalamos e Kastos. Nei pressi di Itaca, infine, si vira e approda a Fiscardo.

#13 Lefkada e la sua mitologia

Lefkada isole ionie della Grecia

Prima di addentrarci nella natura, e nell’attualità pratica, per cogliere l’anima del luogo pensiamo sia buona regola farsi introdurre dal mito. Ad esempio, un archeologo tedesco è certo che Lefkada fosse la vera Itaca dell’Odissea. Fu per lei che l’eroe sfidò i mari: per rivederla ancora una volta. Oggi, si incontrano le tracce del Palazzo di Ulisse in alcuni scavi nei pressi di Nidri.

Le spiagge, le scogliere, la luce di Lefkada hanno anche altre storie da raccontare. Il paesaggio romantico e drammatico ha sconvolto nientemeno che Saffo. Di cui neanche Lefkada ha potuto placare la tempesta interiore. Lasciata Lesbos, infatti, la poetessa decise di porre termine ai suoi tormenti interiori gettandosi nelle acque del Salto degli Innamorati, a Cape Lefkas, nell’estremo sud dell’isola. Tra vento e silenzio e mare che ruggisce là sotto, qui è stato costruito un faro. La sua lanterna rischiara i tormenti e fa scorrere l’amore di chiunque si spinga sin quaggiù.

#14 Lefkada si trova nell’Eptaneso

L’Eptaneso è il nome più “aulico” se vogliamo, dell’arcipelago delle isole ioniche, quello appunto in cui è inserita Lefkada. Anzi, Lefkada si trova proprio al centro dell’Eptaneso. In greco la parola significa “sette isole”, che sono quelle maggiori, compresa Zante, Corfù, Cefalonia, Lefkada appunto ma anche Citera, la più a sud di tutte. In realtà, però, le “sette isole” sono molte di più.

Nelle Isole Ionie esistono diversi piccoli arcipelaghi non ufficiali, proprio come lo sono le Piccole Cicladi nelle Cicladi. Attorno a Corfù, ci sono Mathraki, Othoni, Erikoussa: ecco le isole Diapondie. Vicino a Lefkada, le abbiamo nominate qui sopra. Pure Citera ha il suo meraviglioso satellite: Elafonisos. Ma anche Anticitera, dove pagano pure chiunque abbia la determinazione di trasfervicisi.

Il mare greco, da queste parti, sembra giocare a calcio. Il numero 7, quello dell’ala destra, del genio e della magia di George Best.

Lefkada

#15 Lefkada ha una storia avvincente

La storia di Lefkada è lunga e travagliata. Di cose ne sono successe parecchie durante il corso degli anni. Lo si vede ancora prima di arrivare, quando appena prima di attraversare il ponte girevole che da ufficialmente inizio all’isola di Lefkada vera e propria. In macchina si costeggia la fortezza di Santa Maura, risalente al 1300 ma ancora robusta e che sembra dire “ehi, io per difendere la mia città non mi tirerò mai indietro!”.

LefkadaLefkada: Monumento a Vasiliki per i caduti nelle due guerre mondiali

I nomi dei reggenti dell’isola non tradiscono le origini italiane. Sono stati gli Orsini, i Tocchi a dare gli ordini, un tempo. Prima di cedere lo scettro a nomi illustri, Napoleone tra tutti. Pochi sanno però che Lefkada è stata anche sotto una particolare ed insolita dominazione russo-turca, tra il 1798 e il 1807. L’importanza di queste acque la si vede ancora oggi, osservando i tanti cargo che percorrono lo stretto di mare che separa Lefkada e Cefalonia verso Patrasso, il Pireo o Suez.

Prenota i nostri alloggi selezionati a Lefkada:

#16 La marina di Lefkada

Lefkada è forse la capitale dello Ionio della barca a vela. Il suo vanto è la bellissima Marina, forse la più moderna in Grecia, che può ospitare oltre 600 imbarcazioni. La si trova nei pressi del centro, e dispone di un hotel con sala conferenze e piscina privata, un centro commerciale e alcuni negozi di alimentari, oltre che souvenir, bar e caffè, e ovviamente di servizi per la nautica.

Dettagli tecnici sulla marina di Lefkada interessanti per il rifornimento, il pescaggio, si potranno trovare in questo bel
video YouTube. Ci piace perché la marina di Lefkada è una vera cittadina dentro la città, dove fare due passi, mangiare un gelato facendo due chiacchiere e vedere la luna riflettersi sul mare.

#17 L'architettura di Lefkada

Lefkada ha un’architettura di cui vale la pena accennare. I primi a dare un’impronta particolare allo stile delle costruzioni sull’isola sono stati i Veneziani, per via del Doge Francesco Morosini. Fu lui a decidere che la Lefkada città occupasse l’area attuale. I vicoli e le strade furono costruiti pensando ai minimi dettagli, anche al vento, in modo che spirasse nella direzione giusta tenendo le strade pulite e le case protette.

Il vero tratto distintivo lo diede però (e purtroppo) il terremoto del 1825, a seguito del quale si rese necessaria una quasi totale ricostruzione. Fu opera degli inglesi, allora reggenti.

A loro, tra l’altro, si devono le famose case in lamiera che si incontrano ovunque sull'isola, e che davvero “fanno Lefkada”. Il colore pastello sul metallo le rende a dir poco uniche, con un tocco di maestria inaspettato: la mano dei costruttori locali dell'Epiro, che in fase di costruzione seppero aggiungere il loro distintivo tocco ornamentale.

#18 Cultura e personaggi illustri di Lefkada

Solo i pochi eletti all’arte della poesia e dei versi sopraffini sono a conoscenza che uno dei più grandi poeti giapponesi era.. greco! Parliamo di Lafcadio Hearn, pseudonimo per Koizumi Yakumo, che nacque a Lefkada il 27 giugno 1850 da mamma greca e papà irlandese. Un mix che nemmeno la nostra Katerina, che come forse saprete è metà greca e metà svedese. Oggi lo ricordano una statua, una via nel centro di Lefkada città dove ancora si trova la sua casa natale e tanti scambi interculturali tra le associazioni di entrambi i paesi. Oltre che opere oniriche, cupe, randagie ed identitarie.

L’isola si vanta anche di una società filarmonica, che tra l’altro suonò ai giochi olimpici primigeni, quelli del 1896. Il ruolo della cultura scivola infine facilmente nel folklore. Tra feste religiose e sagre paesane, ora dedicate al miele, ora all’origano o all’olio d’oliva, il calendario estivo è sempre pieno.

#19 Lefkada: meteo e temperature

Il clima di Lefkada è - come non potrebbe essere altrimenti - mediterraneo. Ciò significa un clima caratterizzato da inverni temperati e piovosi, ed estati calde e assolate. Che volere di più! Ad agosto la temperatura media di Lefkada oscilla tra i 21 gradi di minima e 31 di massima, con una notevole media di ben 13 ore di sole al giorno.

Leucade



Importante sarà, per i fanatici del meteo, conoscere anche le temperature dell’acqua e del mare di Lefkada. Bene, queste variano dai 18 gradi di maggio a 26 di agosto per rimanere addirittura di 22 gradi anche ad ottobre inoltrato. Questo significa che il mare di Lefkada rimane più caldo della media greca, anche perché non esposto alle correnti dell’Egeo come ad esempio le Cicladi (e questo vale anche per i venti, sempre meno intensi da queste parti che negli altri arcipelaghi).

#20 Le opinioni finali di Andrea e Katerina

Lefkada è bella e elettrizzante. Insieme a Cefalonia è senza dubbio la nostra preferita tra le isole ioniche della Grecia. Rispetto a Cefalonia, però, è meno tradizionale e più giovane, più sportiva, più divertente. Non mancano i villaggi tradizionali, e Lefkada Città è proprio carina. Le case non saranno coibentate al massimo, tutte lamiera, ma le danno un tocco di originalità e colore unici: è una vera cittadina di gente di mare.

Lefkada è un misto di vita autentica, dove il turismo non è troppo invadente e non ha appiattito la vita di tutti i giorni, e banalizzato la bellezza del paesaggio. Si sente parlare greco, si vedono facce isolane e dame in nero. Si conoscono ristoratori orgogliosi dei loro spaghetti scotti e nei bar ci si agita per l’esattore delle tasse. E in giro, verso Cape Lefkas, silenzio, vento e capriccioso spumeggiare del mare.

Riassumendo: 
Lefkada è al numero #4 nella classifica delle nostre isole greche consigliate e potrebbe essere anche più in alto. Lefkada ha tutta la verde-azzurra magia dello Ionio, e sarebbe un peccato non consigliarla in tutto e per tutto a chi vogliamo più bene, ossia i nostri lettori.

    Testo © Andrea Pelizzatti – Foto © Katerina Pouliaki