Dove si trova l’antica città dei Corinzi

Dici Corinto e tutti pensano al canale e basta. Quel “di Corinto”, però, nessuno sa cos’è. Potrebbe essere una persona, un animale, un mobile dell’Ikea. Mistero. La realtà ci dipinge una cittadina, quotidiana, greca, meridionale, rumorosa e trafficata, a 1 ora di distanza di Atene e che è la porta di ingresso del Peloponneso.
Quella che fu la capitale dei Corinzi, che abbiamo sentito nominare nella Bibbia. Vi ricordate le famose Lettere di Paolo ai Corinzi? Anche per i non religiosi, sono molto interessanti tra l’altro. Costumi immorali, incesto, fornicazione. Sembra di essere oggi e il degrado dell’allora Corinto fa il paio con il decadimento del ruolo della famiglia e dell’Occidente tutto a cui assistiamo ogni giorno nelle nostre città.

 

cosa visitare a CorintoEracle di fronte al museo di Corinto

E poi vi ricordate quei tre famosi stili “ionico-dorico-corinzio”, chissà quante volte li abbiamo ripetuti ai nostri insegnanti senza aver mai bene capito chi sono questi benedetti Corinzi e da dove venivano.
Ecco, oggi tutti abbiamo la possibilità di fare conoscenza di chi ne ha ereditato il sangue.
Corinto insomma deve esistere perché è come potesse esistere una torre pendente senza Pisa. O dei “sassi” senza Matera. No, non si può, e allora facciamoci un giro.

 

visitare Corinto GreciaLa marina di Corinto Città

COSA VEDERE

La Corinto di oggi è una piccola cittadina a tutti gli effetti, con un milione di negozi e con una via principale che formicola giorno e notte. Di solito io e Katerina ci fermiamo qui per mangiare bene con poco in una tipica psistaria, ce ne sono tante. Poi facciamo due passi per digerire e sgranchire le gambe sul lungomare, tranquillo e con una vista molto ampia che si spinge sino alla cittadina gemella di Loutraki. Corinto è uno stop utile sulla strada delle vacanze, qualunque sia la meta, perché nessuno o quasi ci si ferma, e con poco tempo e poco “sbattimento” si può venire incontro ad una Grecia per nulla turistica e completamente autentica.
L’attrattiva principale sono le rovine dell’Antica Corinto e le dedicheremo una pagina dedicata. Nel frattempo, basta sapere che Corinto oggi è come fosse un quartiere di Atene come gli altri, una città che non ha saputo sfruttare l’opportunità della sua grande fama.
Una città che tutti conoscono per una sua peculiarità (il canale), nel mondo intero, ma che ha scelto di non farsi vedere. Niente fumo e niente inganno, alla Corinto di oggi non interessa per nulla apparire. È così com’è e le piace così. Non potrebbe starci più simpatica.

 

Corinto città GrecaUno dei ponti sopra il canale di Corinto

COME RAGGIUNGERE CORINTO DA ATENE E PATRASSO

Nulla di più facile. Per arrivare a Corinto da Atene basta 1 ora di strada. Che sia con una macchina a noleggio, o in autobus poco cambia. La distanza tra le due città è di soli 83km. Ovviamente l’aeroporto di Atene è quello più vicino e che sicuramente sceglierete per raggiungere la Grecia.
A questa pagina, invece, si trovano tutti gli orari aggiornati del bus.
Da notare che Corinto è estremamente strategica anche rispetto a Patrasso e al suo porto, dove ci si imbarca per l’Italia (132 km, tutta autostrada) e Kalamata, il cuore del Peloponneso per raggiungere il Mani (160 km, tutta autostrada).

 

Corinto Canale PeloponnesoVerso Loutraki

SPIAGGE VICINO CORINTO

Corinto non ha molte spiagge e la migliore, quella più popolare, è quella della vicina (e amabilissima) cittadina di Loutraki. Oppure ci sono un paio di spiagge, dal lato di Isthmnia, (ossia vicino all’istmo dove è costruito il canale) molto popolari tra i greci e i camperisti. Per trovarle, basta seguire la strada che scende verso l’Argolida, i cartelli indicano “Nafplio, Kranidi e Porto Heli”. Non sono spiagge eccezionali, ma sono attrezzate e hanno una marea di ristoranti, taverne, e non sono per nulla turistiche. Solo greci, qui. Il che ci piace moltissimo! Come si chiamano? Almyris e Kechrion.

 

come arrivare a CorintoEntrando nella città di Corinto in auto