Una volta Karpathos, per sempre a Karpathos.

La maestosa Karpathos, la nostra Scarpanto dal vecchio nome di derivazione mussoliniana, ci strizza

isola di Karpathos Pigadia
Pigadia

un occhiolino invitante da una porzione di mare tutta sua, più o meno a metà strada tra Rodi e Creta.
Così isolata, sola soletta, è una delle isole più eccitanti dell’Egeo. Per quelli come noi, si intende.
Già sul raffazzonato tarmac aeroportuale è chiaro, siamo di fronte ad un vero sud. Ma come si fa a definire il sud? A Karpathos lo vedi nello spirito vitale, caldo e appassionato. Qui tutto viene preso sul serio, la bellezza come l’amore. Il sud non lo devi tradire mai, perché certi valori valgono ancora.
Chi viene a Karpathos scoprirà tutto questo piano piano. Sedotto e conquistato, il turista tornerà. Così dicono, almeno.
E allora non si avrà scelta se non quella di ritornare, anno dopo anno. Karpathos è per sempre, e ne sappiamo qualcosa anche noi. Abbiamo in famiglia fanatici di Pigadia – qui la sua pagina – e guai a proporre loro di scambiare Amoopi con una spiaggia qualsiasi! 

Karpathos è per tutti – come un'insalata greca greca

Dato quindi per scontato che basta, l’isola ci abbia già conquistato per sempre ancora prima di andarci,

visitare KarpathosLa chiesa di Kyra Panagia

è interessante sapere che forza sovrannaturale le abbia donato tanto potere sulle nostre povere menti. In fin dei conti solo 5 minuti fa erano ancora indecise e stordite dal desiderio di queste benedette 74 isole greche che so-già-che-prima-o-poi-dovrò-vederle-tutte.
In primis, Karpathos è un’isola della Grecia dove viaggi senza aspettative, dove non serve stressarsi troppo, dove si sa già in partenza che non le manca nulla.
E poi Karpathos sa adattarsi ad ogni tipo di turista. Non importa che sia quello che vuole tutto fatto e preconfezionato (e sono molti, i charter di Veratour e Alpitour colonizzano del tutto il Konstantinos Palace, l’hotel più imponente che si vede anche nella foto qui sotto, proprio all’inizio di Pigadia), oppure che sia l’habitué di lungo corso come me e Katerina.

L’importante è che l’estate non sia estate senza una buona dose di gyros pita, souvlaki e insalata greca. E come un’insalata greca appunto Karpathos mescola spiagge meravigliose, natura incontaminata, magici scenari e coloratissimi paesi di montagna. Una terrina condita con una fresca verdura di pini, mirti, olivi che degradano a picco sul mare. Uno spettacolo.

noleggio auto Karpathos

A Karpathos si fa tutto

La natura possente, il mare limpido e accogliente sono come avrete intuito ottime ragioni per visitare l’isola. Non a caso è una delle nostre isole preferite. Lo è insieme ad Astypalea, a Chalki, Lesbo e la penisola di Pelion sulla terraferma: tutte destinazioni con cui Karpathos condivide anima e cuore.
Se ami il trekking – qui alcune idee e i percorsi migliori – e andare a piedi, benvenuto: la parte nord dell’isola è davvero un paradiso!
Ami la storia? Ti divertirai a scorrere le pieghe del tempo, per capire come Olympos – leggi cosa ne abbiamo scritto – sia antropologicamente un capitolo a sé.
Se ami il mare, non avrai tempo di scoprirle tutte, le spiagge di Scarpanto.
Se ami le escursioni, perché non scoprire la vicina Kasos, stupenda isola semisconosciuta?
Karpathos è tutto questo ma anche di più. Ad esempio ideale per fare chilometri in bicicletta, ma anche un luogo dove si incontreranno capre e asini in libertà, e dove rilassarsi tra i negozi alla ricerca di chincaglierie e ricordini. 

i villaggi di KarpathosPigadia – vista dal villaggio di Othos. No, non dall’aereo!

Quando andare a Karpathos: il periodo migliore

Una regola che vale per tutte le isole greche, è che il periodo ideale per visitarle è quello che va dalla primavera all’autunno inoltrato. Karpathos non fa eccezione, ma completa com’è, è capace di splendere in tutte e quattro le stagioni.
Sebbene sia cambiata molto negli ultimi 10 anni, da quando l’abbiamo visitata per la prima volta, quando era selvaggia per davvero, Karpathos rimane sempre gradevole anche in pieno agosto. Non teme le settimane più difficili. In spiaggia c’è sempre spazio per tutti, (con le dovute eccezioni, come le varie Ammopi, Apellla, Achata e Diakofti) e anche se non è come maggio, non è nemmeno affollata come Santorini. Specie nelle spiagge più remote della parte nord, ci sarà sempre ampia possibilità di non essere costretti a proferire parola con il vicino di asciugamano. Primavera e autunno saranno il massimo, anche per chi vuole camminare, o per fare yoga in riva al tramonto. (A proposito, qui si può prenotare il nostro yoga retreat a Karpathos).
In inverno? Ci sarà da scoprire ed entrare in contatto con la fantastica comunità locale, quasi 6 mila greci che la vita inizia solo quando l’ultimo turista ha lasciato l’isola.

Karpathos di seraPigadia brilla di sera

Parliamo un poco di spiagge

Non basterebbe una vita intera per discutere, elencare e raccontare delle spiagge di Karpathos. Non abbiamo la pretesa di farvi perdere così tanto tempo, ci sono cose più importanti nella vita che leggere Grecia Mia. Una paginetta apposta l’abbiamo comunque scritta e la si trova qui. Quali sono le nostre preferite, dovendo comunque stringere in poche parole? L’amore è sbocciato prima a Lefkos – qui la pagina dedicata , ma gli amici poi stanno a Kyra Panagia. I vostri amici racconteranno cose da favola di Apella, Ammoupi & company: hanno ragione e non biasimateli. Potrete però sorprenderli al ritorno a casa mostrando loro foto di Agrilaopotamos, Damatia e Agios Nikolaos. Non dite solo che il consiglio l’abbiamo dato noi, troppo scontato.

Karpathos per giovani

Karpathos non è certo famosa per la sua spumeggiante nightlife. Non è proprio una di quelle 5 isole greche dove la festa non finisce mai di cui abbiamo raccontato in un nostro vecchio articolo. Però non è nemmeno un mortorio. Ci sono alcuni club, e molti cocktail bar. Dato che i greci vivono sempre molto la notte, ed escono e mangiano molto tardi, si può arrivare a mattina senza alcun problema. Tutta la vita notturna di Karpathos si concentra a Pigadia, sul lungomare. Ammoupi, dove si fermano quasi tutti i turisti, perlomeno gli italiani, è invece davvero tranquilla e spenta. Si accendono solo le stelle, laggiù. Insomma, Karpathos per giovani è più un posto da trentenni che ventenni. Un’isola più adulta e meno spregiudicata. Più per coppie che per gruppi di amici. Ideale per chi il divertimento lo intende come avventura, esplorazione, prendere uno scooter e via piuttosto che ballare fino all’ultimo disco.

Karpathos con bambini

spiagge per bambini a Karpathos
Karpathos con i bambini sarà una meta ideale, la si può scegliere con estrema tranquillità. Ci sono tutti i servizi, una cittadina ben articolata come Pigadia dove poter comprare tutto il necessario, spiagge comode, alcune attrezzate altre no, tanta sabbia. Dulcis in fundo, tanti altri amichetti italiani con cui poter fare nuove amicizie, perché Karpathos è da sempre una preferita dalle famiglie.

C’è l’ospedale a Karpathos?

Si c’è l’ospedale. In Greco si dice Nosokomìo e si trova a Pigadia, proprio in centro. È facile da accedere (non dimenticate il tesserino sanitario europeo!) e da trovare. Speriamo non ce ne sia mai bisogno, però. In ogni caso, è ben attrezzato ma vale sempre la pena ricordare che per tutte le visite specifiche, quelle più articolate, o per le urgenze, gli ospedali di riferimento per gli abitanti di Karpathos sono quelli di Rodi, Creta e Atene.

Consigli su dove alloggiare

Abbiamo provato a selezionare alloggi per tutti i gusti, tutti i livelli di prezzi, e in tutte le parti dell’isola. Non si abbia paura a scegliere più alloggi, l’isola è grande e fermarsi a dormire un paio di notti nella parte nord sarà sempre un esperienza unica. Approfondiremo meglio nelle sezione dedicata, per ora basta comunque dire che la stragrande maggioranza dei turisti sceglie Ammoupi come base. Importante, potrete dare un’occhiata e prenotare, qui tutti i nostri hotel a Karpathos. Non vergognatevi a scriverci un commento nello spazio apposito sotto la pagina per chiedere consigli, sappiamo che scegliere non è semplice e la confusione sempre tanta.

Karpathos, i nostri pro e i contro

Si entra nel soggettivo per rispondere a questa domanda: proveremo a rispondere con la forza dell’esperienza di oltre 8 anni di Grecia Mia e delle tante volte che io e Katerina siamo stati a Karpathos. La destinazione è fantastica, e i pro superano decisamente i contro. Le spiagge sono incredibili, caraibiche e cristalline. L’isola ha saputo mantenersi vera e possedere ancora tutto quel gusto rustico, sgangherato e meridionale che conquista al primo colpo. Si mangia bene, si dorme bene, si fa vacanza con la V maiuscola. I contro? Di solito costa tanto andarci. I voli per Karpathos sono pochi e con frequenze risibili. I traghetti ancora meno e ci mettono una vita (controllare per credere). Fuori dai tour operator, c’è poca offerta. Ci sono tanti italiani, ma perché dovrebbe sempre essere un problema? Noi amiamo il nostro paese. E poi vi ricordate come abbiamo aperto questa pagina? C’è il rischio di innamorarsi troppo. Karpathos è per sempre!

Conclusioni: a ognuno la sua serenità

Non si tratta solo di natura, o di cose fisiche. Piuttosto spero si capisca tra le righe che per noi Karpathos è “uno stato della mente” prima ancora che un’isola greca. Il Mediterraneo che occhieggia azzurro e mai troppo lontano aiuta, certo, ma non è tutto. Questa è un’isola che vivi dentro te stesso, una dove ancora puoi tornare semplice e ruspante, anche se solo per una decina di giorni. Una meta perfetta per famiglie come per coppie che hanno bisogno di ritrovare il loro zen. Un’isola giocosa per bambini o una ma anche tiratardi per giovani e single. Sa anche essere un posto dove scappare dagli occhi di tutti e nascondersi in remote spiagge per nudisti.
Ma sopratutto Karpathos è una delle isole più tranquille e serene che possiate immaginare, e scusate se è poco.

© Testo Andrea PelizzattiFoto © Katerina Pouliaki