Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • DAI
  • Ethereum
  • Litecoin
  • Mastercard
  • PayPal
  • USDC
  • Visa
Mykonos

Mykonos

And you will go to Mykonos..

..with a vision of a gentle coast 
And a sun to maybe dissipate 
Shadows of the mess you made


E andrai a Mykonos, dalle coste gentili, con il sole per dissipare le ombre del casino che hai combinato...

Così cantavano i Fleet Foxes, duo pop statunitense, in un fortunato ed ispirato singolo del 2008. Bei tempi, quelli. Grecia Mia era appena nata, gli smartphone pure, e giravamo le isole senza sapere cosa aspettarci dietro l’angolo e tutto era una dolcissima prima volta.

Anche se troviamo la Mykonos di oggi molto diversa a quella di oltre 10 anni fa (e sotto racconteremo perché), nei versi dei Fleet Foxes ritroviamo una costante: tutto il potere curativo, taumaturgico di Mykonos. La rassicurante certezza che per quanto uno possa incasinare la propria vita, esiste un luogo dove essere sempre giovani. Uno spazio dove brillare di luce propria, con il sole greco a spazzare via i chiaroscuri della vita di tutti i giorni.

Mykonos spiagge
Kalo Livadi è una delle milgiori spiagge di Mykonos per famiglie

Mykonos capitolo 1: spiagge

Prima di introdurci nei dettagli "pratici", vogliamo raccontare il segreto più grande. Noi che dovremmo essere imparziali, dopo aver girato per oltre 10 anni su ogni isola greca possa venire in mente. Ebbene, come le spiagge di Mykonos non c'è n'è. Ma dove le trovi altre isole con la sabbia che ti puoi sdraiare nudo e appena ti alzi scivola via. 

Che siate hipsters o camionisti, amerete le spiagge di sabbia di Mykonos e vi scontrerete con il budget elevato per permettervele. Per fortuna solo alcuni stabilimenti sono davvero costosi: ormai tutte le spiagge sono attrezzate, ma hanno sempre o quasi libero accesso e a seconda della stagione ampio spazio per posare l'asciugamano anche senza pagare.

➜Le conosceremo tutte, nel dettaglio, nella nostra pagina dedicata alle spiagge di Mykonos.

il nostro "best of" delle spiagge di Mykonos

La piccola lista che segue, invece, l’abbiamo tracciata a grandi linee, e ben consapevoli di aver tralasciato molto. L’idea è semplice: dare una mano a chi durante la sua vacanza a Mykonos si svegli la mattina, e dopo una super colazione, si ponga la classica domanda di rito, “e oggi dove andare al mare?” Et voilà

  • Per fare baldoria, e ballare dimenticando a casa il rispetto di se stessi: Paradise e Super Paradise Beach sono imbattibili.
  • Per le famiglie: Agios Ioannis, Elia, e la vicina e calma Agios Stefanos.
  • Per ostentare il lusso: Psarou.
  • Comodamente sotto casa: Ornos, Platis Gialos
  • Per allontanarsi da tutto e da tutti: Fokos e Mersini Beach
  • Per i nudisti: ormai il nudismo è decisamente meno "in" che anni fa, ma Agios Sostis e Panormos sono sempre buone scelte.
  • Per il windsurf: Kalafati e Lia regalano soddisfazioni.
Mykonos
Architetture cicladiche creano hotel da sogno a Mykonos

Mykonos capitolo 2: hotel

I migliori hotel a Mykonos sono sparsi in giro per tutta l'isola. Il lusso è ovunque, ormai questa la strada intrapresa dagli albergatori mykonians e allora non c’è altro da fare che trattarci bene e risparmiare “la prossima volta”. 

  • La maggior parte dei turisti, per dare un’indicazione generale, sceglie di dormire a Mykonos in una di queste 3 località: Mykonos Città , Ornos o Platis Gialos.
    In questa macro-area, che possiamo definire come la parte sud est dell’isola, ci si troverà infatti ad unire quasi tutti i mondi possibili. Perché?
  1. la comodità della vita notturna, ristoranti e negozi di Mykonos città.
  2. le spiagge più accessibili e popolari nel raggio di massimo 20 minuti di spostamento. 

➜ Approfondiremo nel dettaglio, e presenteremo la nostra offerta dei nostri alloggi nella pagina su dove dormire a Mykonos. Dove poter anche prenotare gli hotel, che siano lussuosi o sulla spiaggia od economici non sta a noi decidere.

Prenota il tuo hotel a Mykonos con Grecia Mia:

Mykonos capitolo 3: come arrivare

Mykonos è la porta d’ingresso in Grecia privilegiata per chiunque voglia recarsi in una qualunque delle sue isole, figurarsi per chi voglia dedicare a lei invece l’intera durata della vacanza!

Gira che ti rigira, non c'è modo migliore che arrivare a Mykonos con uno dei voli diretti dall'Italia, anche perché partono da ben 9 aeroporti italiani. Abbiamo indicato quali sono le città e le compagnie aeree che volano su Mykonos dal nostro paese nel nostro articolo dedicato alle isole greche con aeroporto.

Voli per Mykonos

A Mykonos dicevamo si arriva facilmente in aereo dalla grande maggioranza delle città italiane. Più o meno ogni nostro aeroporto che si rispetti è dotato di un volo per Mykonos in estate. Tempo di volo dal nord Italia circa 2 ore e mezzo. Poi ci si ritroverà già in pieno centro, perché lo scalo di Mykonos è proprio a due passi dalla Chora e dalla Piccola Venezia. Con un pò di tempo, si potrebbe addirittura arrivare in paese a piedi!
➜ Visto che sappiamo che la maggioranza di noi ha invece incredibilmente fretta, abbiamo raccontato in un nostro articolo un dettaglio non da poco: come spostarsi tra porto ed aeroporto a Mykonos

    Traghetti Mykonos Santorini e le altre

    • Ci sono ovviamente altri modi per arrivare a Mykonos che non siano l’aereo e questi prevedono sempre l’utilizzo di un traghetto. Si può arrivare a Mykonos da moltissime isole vicine, sia da Atene.
      1. Da Atene a Mykonos serve prendere una delle navi in partenza dal Pireo o da Rafina. In entrambi i casi, servono dalle 3 alle 6 ore di viaggio.
      2. Si potrà arrivare a Mykonos da Santorini. Le navi che collegano Mykonos e Santorini sono ideali perché nel loro itinerario permettono di effettuare un piccolo tour delle isole greche più famose. Fermandosi tutte (o quasi) infatti anche a NaxosParos IosKoufonissi, nelle Piccole Cicladi. Stazione di capolinea? Di solito, Creta!
      3. Infine, si potrà arrivare a Mykonos dall’Italia tutto in traghetto, passando da uno dei porti adriatici di Venezia Ancona Bari Brindisi e poi proseguendo per Patrasso e da qui ad Atene, e infine l’ultimo pezzo come sopra.

    Mykonos capitolo 4: cosa vedere

    Siamo quasi pronti per addentrarci nel cuore profondo di Mykonos, ma di Mykonos ci piace svelare il meglio tutto e subito, prima delle "sfumature di grigio" che non le mancano di sicuro. Il "cosa vedere a Mykonos non può certo arrivare a fondo pagina, specie di una come questa così lunga che viene l'artrosi al dito a scrollare giù sullo schermo.

    La prima domanda a cui rispondere, allora, è se se rimarrà qualcosa di nuovo da scoprire, nell’isola più instragrammata di tutte. A Mykonos, di solito, la dimensione del cosa vedere passa leggermente in secondo piano rispetto a quella del cosa fare (aka ballare, prendere il sole e rubare la scena alla celebrities). Ma non per questo però mancano cose interessanti e uniche, che si trovano solo qui.  A Mykonos si trovano inoltre due simboli assoluti delle isole greche in generale, la Piccola Venezia e i mulini più fotografati al mondo. Più famosi persino di quelli di Don Chisciotte!

    • Piccola Venezia: Il quartiere più romantico di Mykonos, con i suoi mille balconi colorati sospesi sul mare.
      Mykonos
      Piccola Venezia
    • Mulini: che i greci chiamano Kato Mili. Peccato siano trasformati in un parcheggio: ma la loro bellezza e la perfezione della loro location è indiscutibile.
    • Delos: sito archeologico più importante delle Cicladi e forse dell’intero mondo delle isole. Delos è talmente sacra che ha resistito all’urbanizzazione ed è ancora splendidamente disabitata. Si visita in barca in un'escursione giornaliera.
    • Ano Mera: vale due passi, per vedere la chiesa di Panagia Tourliani, il luogo di culto più sacro di Mykonos.
    • Imbattersi in una delle tante gallerie d’arte che interrompono la monotonia dello shopping nei vicoli di Chora. E magari farsi spedire a casa un quadro da esibire in soggiorno!
    • Mykonos Brewing Company: degustare una birra artigianale, nelle sue diverse gradazioni di luppolo, la Mykònu. Bella fresca e con quella testolina bianca di schiuma che ci fa impazzire.
    • Mykonos Vioma: una fattoria biologica per buongustai, dove gustare sapori dell’orto, in mezzo alla campagna tra tavolacci di legno e vini biodinamici.
    ➜ Per approfondire nel dettaglio, e crearsi una lista personale delle cose da non perdere durante il soggiorno sull'isola, l'ideale è continuare la lettura sulla pagina dedicata per intero a Cosa vedere a Mykonos.
      Mykonos
      Mulini a vento

      Mykonos & discoteche

      Le migliori discoteche di Mykonos sono la vera anima dell’isola. Chi non è mai venuto sino a qui a ballare e far volare via la notte sopra i 120 bpm al minuto ha perso molto dalla vita.

      • Tra queste discoteche, ce n’è una che non è come le altre, ma è un mito internazionale. Parliamo del Cavo Paradiso, a Paradise Beach.
      • E accanto a lei ce n’è una altrettanto mitica, il Tropicana.
      • E poi ci sono due colonne portanti della vita notturna gay, come il Babylon e l’@54.
      • Un’altra delle migliori discoteche di Mykonos è anche una delle prime ad aver aperto sull’isola, lo Skandinavian Disco Bar.

      Chiudiamo questa piccola lista delle discoteche da non perdere a Mykonos con due opzioni, una diurna e una notturna:

      • il simpatico serpente dalla mela morsicata che ci induce in tentazione al Super Paradise Club, sulla spiaggia omonima, e
      • un club che sembra uscito direttamente dalla scena techno di Francoforte o Amsterdam, il Void, forse la nuova mecca del clubbing made in Mykonos.
      isola di Mykonos

      Mykonos si trova nel cuore delle Cicladi

      Mykonos si trova nel Mar Egeo, anzi meglio: nella sua porzione più spettacolare e centrale. Nel cuore delle isole greche, a circa 2,30 / 5 ore di traghetto dai porti di Atene, 3 ore da quello di Santorini e 5 ore di navigazione da Creta. Ma c’è di più. 

      Mykonos si trova nell’arcipelago delle isole Cicladi, fortunata lei. E appartiene così tanto alle Cicladi che il centro della sacralità di questo mare e del suo mondo insulare, Delos, è una sua dipendenza amministrativa. Delos merita parole a parte, per ora ci basta sapere che è l’isola dove nacque Apollo, uno degli Dei più importanti ed influenti. Dio che ha sempre riservato uno gratitudine speciale all’isola che l’ha visto nascere. Dio del Sole (di cui traina il carro), di tutte le arti, della musica, della profezia, della poesia.

      E così non sarà mica un caso che il sole splenda più intenso a Delos - e Mykonos si capisce - che altrove, vero?

      Mykonos mappa

      Dopo tante parole, facciamo adesso prima che a vederla sulla cartina, la nostra Mykonos. Eccola qui! 

      mikonos mappa grecia mia


      Per capire facilmente le zone più importanti e orientarsi da subito, prima si capisce che quasi tutti i luoghi di interesse e le spiagge più famose si trovano nella parte sud di Mykonos, meglio è. 

      A nord dell’isola, invece, ci sono le spiagge meno frequentate e la costa meno abitata e costruita, perché più esposta al vento. A ovest, si trova la zona del Nuovo Porto, del faro, e di tante nuove costruzioni. E est è tutto mare, una baia dopo l’altra, una spiaggia dopo l’altra, che diventano via via meno frequentate allontanandosi dal centro. 

      Come muoversi

      Proprio perché Mykonos è piccola, si farà in fretta a spostarsi dappertutto. Lo scooter si rivela molto comodo, in particolare perché le strade sono veramente strette, e le macchine in circolazione sono ormai quasi tutti enormi SUV di lusso, utilizzati dalla strutture per i pick-up dei loro clienti. 

      Mykonos è molto ben organizzata anche a livello di mezzi pubblici, ci sono autobus che portano ad ogni spiaggia e con ottima frequenza, anche ogni quarto d’ora per quelle più famose come Paradise e Super Paradise.

      La macchina a noleggio invece non è così essenziale come in altre isole, ma rimane comunque molto comoda. Un ragionamento che vale a maggior ragione per chi non abbia voglia di guidare uno scooter su e giù tra le tante salite dell’isola, ma che dovrà essere preparato alla bolgia del parcheggio, sempre un incubo da trovare in città.

      ➜ A questo proposito nella nostra pagina dedicata a come muoversi a Mykonos - menu in alto a destra - lasceremo anche dei buoni consigli a proposito.)

      Mykonos
      Petros, il pellicano di Mykonos

      Quanto è grande Mykonos?

      Mykonos è piuttosto piccola. Rispetto alle isole vicine, si potrà visitare facilmente, e vederla tutta in pochi giorni, diciamo tre o quattro. Come dimensioni, Mykonos è grande come la metà di Paros o un quarto di Naxos, e condivide più o meno la stessa grandezza di Santorini, con poco meno di 100 kmq di superficie.

      Questo fa sì che Mykonos sia un’isola estremamente compatta, ma anche compattamente piena di cose da vedere. Ogni chilometro o quasi può essere esplorato. Mykonos è poco elevata (max 350 metri sul livello del mare), è costruita quasi ovunque e non ci sono o quasi parti disabitate, o protette da inaccessibili scogliere. Vi ricordate (sicuramente no) la pubblicità dei pennelli cinghiale? Quella in cui un simpatico operaio in bicicletta si domandava se era meglio un pennello grande, o un grande pennello?

      Ecco, Mykonos è pressappoco così: una grande isola, in un piccolo formato.

      Mykonos: Città e villaggi

      Mykonos è il classico esempio di isola con un solo paese. Infatti, oltre alla mitica Mykonos Town (che i greci chiamano Chora) non c’è altro centro abitato. I greci, circa novemila, abitano tutti qui. In realtà sono molti meno, perché la metà dei suddetti finita la stagione prendono armi e bagagli e vanno a riposarsi ad Atene.

      ➜ Parleremo comunque più approfonditamente di Mykonos Town nella nostra pagina dedicata ai villaggi di Mykonos e alle sue varie località, per ora ci interessa sapere che oltre a lei il secondo villaggio dell’isola è Ano Mera, l’insediamento più campagnolo, un tempo il centro della vita contadina dell’isola. 

      Poi ci sono le mille spiagge, ognuna diventata ormai una località vera e propria con il suo grappolo di case vacanza e hotel. La più notevole tra esse è Ornos, un “quartierone” estivo, comodo e dotato di tutti i servizi. Altrettanto comoda, ma più ventosa, la “cittadina estiva” di Agios Stefanos, oltre il porto nuovo.

      Un consiglio? Molto pratica e frequentata dai locali è la zona lungo la strada che sale verso l’aeroporto, e dall'ultima rotonda scende ad Ornos, il quartiere meno turisticizzato di tutta Mykonos. Qui si trovano negozi e attività per la vita popolare di tutti i giorni. E tanti ristoranti "dove vanno quelli del posto"! 

        Prenota il tuo hotel a Mykonos con Grecia Mia:

        Mykonos è un’isola dove essere giovani

        Tutto bello, sino qui, Ma la personalità di Mykonos qual'è, quindi? Rimane sempre l'isola glamour per eccellenza, musica house sotto le stelle, notti infinite e tanto stile.

        Mykonos è la risposta greca ad Ibiza, la capitale del turismo greca, un puntino obbligato sulla mappa dell’elite vacanziera europea. È inoltre l’isola più italiana dell’Egeo, modaiola, sfrontata, trasgressiva. Riferimento per la comunità omosessuale, per le grandi firme che fanno la fila ad aprire boutiques in Matoyanni Street, per le celebrità che amano attraccare con i loro yacht e per gli edonisti di tutti i tipi. Mykonos è l’isola del Tropicana, l’isola di Sasà il re di Mykonos

        Mykonos è un’isola da Grecia Mia? Certo. La vita senza musica avrebbe meno senso. La dimensione del rave ci appartiene. Da Genova all’Olanda a caccia di technoquante volte. Ritrovare questa dimensione in Grecia è come non rinnegare le proprie radici e come essere ventenni per sempre.


        visitare Mykonos
        Mykonos Town prima che la illumini la notte

        Tutto nacque negli anni '70

        I primi turisti fecero capolino negli anni ’70, e ci avevano visto giusto. Erano quasi tutti hippy e vivevano in spiaggia con due lire e senza lavarsi. Dormivano dove capitava, e non stiamo a raccontare oltre perché abbiamo tutti uno zio che ogni tanto tira fuori foto scolorite di quegli anni, e Andrea pure. (Ciao Daniele!). Ma poi Mykonos è cambiata e come la società si è evoluta, l'isola è sempre stata al passo. Prima era greca, oggi cosmopolita. Ieri era la vecchina sull'asinello, oggi, è volgare come il nostro tempo. Mykonos f***s, dicono le magliette. 

        Amici "grecofili", non snobbate Mykonos del tutto! 

        C’è una piccola, semplice e lineare verità che si tende comunque a dimenticare troppo presto quando si ragiona se andare in vacanza a Mykonos o no. La tentazione di usare invece il suo aeroporto solo come appoggio per dirigersi subito in una delle isole vicine infatti c’è sempre ma facciamo chiarezza: Mykonos è una delle isole greche più belle.

        Mykonos
        Matogianni Street nei vicoli di Mykonos Città

        Mykonos ha un mare bellissimo, da urlo. Ci sono spiagge cristalline, sabbia bianca, acqua turchese e fondali bassi. La Chora, Mykonos Town, è bianca e accecante come tutti i villaggi Cicladici tradizionali, ed è così scenografica e romantica che non può deludere anche il "grecofilo" più incallito.

        La spiaggia in centro al paese, con il mercato del pesce, è un bijoux. Vista dall'alto commuove quasi. Allontanandosi dal centro, nelle giornate di vento, quelle tre case e quattro barche ad Agia Anna non hanno nulla di commerciale. Dietro la spiaggia di Lia, ci sono ancora i pastori, e le pietre sanno di feta.  

        L'architettura ha tanto da dire a Mykonos

        Per ironica legge del contrappasso (o del capitalismo) rispetto ai saccopelisti degli albori, oggi Mykonos significa soprattutto hotel. Il brivido è passato dal sapere se trovare o meno un tetto, alla elettrica stilettata che corre lungo la spina dorsale, quando strisci la carta e sai che la transazione si porta via una buona fetta di stipendio. 

        Stilosi come da nessun’altra parte, gli hotel di Mykonos sono il meglio di tutta la Grecia e insieme a quelli Santorini fanno capolino con le loro piscine a raso mare/cielo in ogni uscita di Architectural Digest che si deve. Per fortuna, molto dello stile rurale è stato mantenuto. In generale gli edifici non hanno perso la loro forma tradizionale, e l'unico posto rimasto per mettersi in mostra è l'interno. L'ecologia? tutta l'isola è stata costruita così, negli anni. Basti pensare che tradizionalmente i tetti erano isolati con sabbia e alghe!

        Mykonos
        Katerina e l'icona Agios Nikolaos sullo sfondo

        Visita Mykonos anche in primavera

        Se si vuole evitare il senso di precotto e plastificato che inevitabilmente assale in Agosto, basta recarsi a Mykonos in bassa stagione. Due o tre giorni bastano per immergersi nella sua bellezza meditativa, complice la luce. Noi abbiamo avuto la fortuna di fare una scappata a maggioquando Mykonos è un trionfo di papaveri, e le colline sono verdissime. É allora che la pace ellenica riprende il controllo dell’isola, e la sua leggerezza si respira ovunque tra i vicoli imbiancati.

        Mykonos in bassa stagione non si svuota mai del tutto, così come le crociere la inseriscono come tappa fissa durante le loro peregrinazioni nell'Egeo. La bellezza della Piccola Venezia, l'aria salmastra che rosicchia i famosi mulini a vento e il mare che muggisce sotto di loro non hanno stagione. In primavera ci sono già dei comodi voli diretti per quasi ogni città italiana. Senza dubbio, Mykonos è una delle migliori destinazioni in cui trascorrere il ponte del 25 aprile in Grecia.

        Mykonos: meteo e temperature

        Non siamo molto telegenici, ma vogliamo provare a fare i “meteorini” della situazione. Sempre fermo restando che il clima sul nostro pianeta è in costante evoluzione e fare previsioni a lungo termine è spesso futile. A Mykonos, di solito, Luglio è il mese più caldo con una temperatura media di 26° C e il più freddo è gennaio con a 9° C di media.

        Il mese con più sole giornaliero è sempre luglio, con circa 14 ore di luce. Il mese più piovoso è novembre con una media di 170 mm di pioggia. Il mese migliore per nuotare nel mare è sempre luglio, quando la temperatura media del mare è di 24° C .

        Noi di Grecia Mia abbiamo comunque fatto il bagno a Mykonos sia a maggio che ad ottobre (mese in cui non sono rari i primi acquazzoni), per cui la stagione balneare è bella lunga, non c'è nulla da temere.

        Mykonos Grecia Mia

        L'opinione finale di Andrea e Katerina

        Parallelamente a tutto questo, Mykonos è anche una delle isole MENO greche di tutte. Le sue "rivali" sono sul piano globale. Più che con il resto delle Cicladi, divide il suo immaginario con Rimini, Formentera, la Costa Smeralda.

        Più gente c'è, meglio è. Feste più grandi, maggiori condivisioni sui social. Più like, più autostima. Vicoli pieni di gente, quale migliore occasione per conoscere qualcuno e sentirsi più belli e splendenti che mai. Mykonos sarebbe triste senza compagnia. Mykonos acquisisce senso con la massa.

        Come Santorini e tutte le altre isole greche più turisticheMykonos ci ricorda che l'uomo è un animale sociale e che senza il suo branco sarebbe perduto.

         

        © Testo Andrea Pelizzatti - © Foto Katerina Pouliaki

         

        Blogger di Grecia

        Puoi anche leggere la nostra Mykonos qui.