Zante, melodica popstar!

Fosse una cantante, Zante, o Zacinto, sarebbe Whitney Houston o Justin Bieber. Una di quelle popstar sulla bocca di tutti, smargiassa, esagerata, che vende milioni di dischi perché piace dannatamente e le cui canzoni sono ormai parte del patrimonio culturale collettivo. Così è Zante per la Grecia di oggi. Ha spiagge che finiscono su milioni di brochure, come quella del relitto, ha infiniti divertimenti, dal nuotare con le tartarughe, al perdere sonno e ragione nelle barstreet dove si svendono l’alcol e il sesso.

Allo stesso tempo Zante è ancora un’isola incredibilmente tranquilla e sofisticata, lussuosa nelle ville e nei retreat, meditativa e malinconica come tutte le Ionie. Basta qualche km e cambia il volto e allora a Zante, davvero, sapere in anticipo quale zona scegliere per fare base della vacanza è un aspetto decisivo. 

Zante
Zante: la spiaggia del relitto. La più famosa al mondo?

Zante è di solito visitata da pochi collezionisti d’isole indipendenti, quelli che rifuggono il classico pacchetto volo + hotel. La evitano perché scoraggiati dalla posizione geografica, che permette di combinarla via nave solo a Cefalonia, e pure con orari non sempre facili da reperire.

Più pregi che difetti a Zante! 

Ad esempio, Zante è anche luogo ideale per andare in Grecia vacanza con il cane, perché i porti italiani sono dietro l’angolo e c’è traghetto diretto da Bari e Brindisi.

La tanta sabbia delle spiagge di Zante farà felici i bambini e nel valutarne i pro e i contro, mettete sempre sul piatto della bilancia i grandi numeri che questa isola porta con sé. La massa è inevitabile quando si considera il fascino della sua natura e il gusto della buonissima cucina locale, e comunque non si farà troppo sentire fuori da Laganas. (A proposito, la festa è qui, e non ha intenzione di finire finché l’autunno non se la porti via).

Ma adesso bando alle chiacchiere e cominciamo subito a scoprire come arrivare a Zante, quali sono le sue spiagge più belle, cosa vedere e tanto altro ancora!

#1 Come arrivare a Zante

Arrivare a Zante è davvero semplice, come scegliere il mezzo preferito, e da dove in Italia si vuole partire. Ci sarà una risposta facile per ognuno. Dal centro sud, ad esempio, l’opzione di raggiungere Zante in nave è tentatrice e possibile. I traghetti costano poco e si potrà risparmiare sulla macchina noleggio imbarcando la propria.
Zante è inoltre ben collegata anche in autobus, da Atene, ma anche Salonicco e Patrasso.

➜ I dettagli su questi collegamenti alternativi li lasciamo controllare nella nostra pagina in cui raccontiamo per filo e per segno come arrivare a Zante, ma prima, un cenno veloce ai voli. 

Voli per Zante da 8 città italiane

Non lamentiamoci, ci sono voli per Zante da molte città italiane: l’accessibilità per l’isola di Levante non è mai stata così garantita come negli ultimi anni. Proprio nelle ultime estati sono stati addirittura 8 gli aeroporti italiani ad avere voli per Zante. Li abbiamo elencati uno per uno nella nostra pagina dedicata alle isole greche con aeroporto, ma possiamo già spoilerare qualcosa. Da nord a sud infatti la penisola è tutta ben coperta!

Ci sono voli per Zante da Milano, Roma, Napoli, dal nord est. Se aggiungiamo la Puglia e le isole ci accorgiamo con piacere che non manca (quasi) nulla. E se per caso i loro prezzi fossero troppo cari, i traghetti diretti dai nostri porti adriatici ci verranno in aiuto.

isola di Zante la spiaggia delle tartarughe
Zante: Gerakas Beach è un must assoluto

#2 Le spiagge di Zante

Poche isole in Grecia hanno avuto dalla natura in dono così tante, fantastiche, uniche spiagge come Zante. Non ci sentiamo nemmeno di catalogarle tutte, da quante, sono, però abbiamo avuto la voglia di selezionarne 19. Per scoprire quali sono, basta trasferirsi qui: Zante spiagge più belle. E si scoprirà che:

  1. a Zante non c’è solo la spiaggia del relitto, e anzi, per il fare il bagno, non è nemmeno la migliore.
  2. Gerakas è la spiaggia delle tartarughe, di cui parlano tutti. Ma tutta la parte sud è un parco acquatico, e le occasioni per vederle sono anche in altre baie più protette.
  3. Ci sono una marea di km di sabbia fine dove si può fare di tutto. Dallo scuba diving ad Agios Nikolaos, al ballare le nuove hit dell’estate a Banana Beach.
  4. C'è una delle spiagge di Zante che si raggiunge solo dal mare e ha un nome stranissimo, Shiza Oil Beach!
  5. Ci si può nascondere nella pittoresca baia di Porto Vromi oppure spaparanzarsi sul lettino a Tsilivi, Kalamaki o Alikes tra un gelato e un castello di sabbia.
  6. Si possono cercare ciottoli multicolore a Marathia oppure guardare le acque più cristalline del mondo dal bar appollaiato sulle rocce di Limnionas.
  7. Alcune delle spiagge di Zante sono addirittura sulfuree: è il caso della incredibile Xigia, dove i temerari si tuffano da altezze vertiginose.
ZanteLa spiaggia di Xigia è la più "sulfurea" di Zante

#3 Hotel: dove alloggiare a Zante

La città più popolosa dell’isola, Zante città, non è la località più gettonata dai turisti al momento di scegliere dove alloggiare a Zante. La maggior parte di essi, infatti, prova ad abitare nei dintorni, allontanandosi giusto di qualche chilometro, ma non troppo, così da avere i suoi servizi sempre a portata di mano.

➜ Quelle che seguono sono le località più interessanti in cui prenotare con Grecia Mia un hotel a Zante, che troverete tutti nella pagina in cui raccogliamo tutti le nostre strutture sull'isola e i nostri consigli su dove alloggiare a Zante.

  • Tsilivi

    Tsilivi è come fosse Zante città, ma solo girato l’angolo. Si trova a circa 4km dal centro, ed è “il turismo”. Tsilivi è fatta di case basse, divertimenti di ogni tipo, dal cibo al pub, dal Water Park alla immancabile spiaggia dorata sabbiosa.

    A Tsilivi, nonostante la sua vocazione esclusivamente balneare (d’inverno chiude del tutto infatti), si sta bene, nel verde, immersi tra vigneti e frutteti. Non pretende di prendersi sul serio, come Mykonos e Santorini e il loro lusso sfrenato. Tsilivi è un posto per famiglie dove giocare a flipper e mangiare quel piatto di patatine fritte e maionese che non si dovrebbe, ma però...
  • Argassi

    Argassi, che si trova sul lato opposto di Tsilivi avendo Zante Città nel mezzo, è come Tsilivi, ma più piccola, più compatta. Da Argassi, e dalla sua spiaggia ovviamente di sabbia, si vedono le case della città, il suo traffico, le sue luci. 

    Argassi è estremamente pratica. Ci verrebbe da dire che sia la base perfetta per alloggiare a Zante, almeno per quelli che non si fanno intimorire dal pub inglese o dal ristorante thailandese sotto casa. E poi, è già nella direzione giusta per spingersi subito verso Gerakas, dove nidificano le tartarughe.
  • Laganas

    Laganas, ovvero terra di perdizione. Laganas non si descrive con un numero di parole ma contando il numero di bicchieri svuotati. La sua bollente barstreet è il cuore della vita notturna di Zante, e qui si concentrano la grande maggioranza di bar e club.

    Laganas, che è dove consigliamo ai giovani e ai ragazzi di prenotare un hotel a Zante, possiede anche la spiaggia migliore per riprendersi di giorno dalla baldoria notturna. Questa spiaggia è la più lunga dell’isola, e unisce direttamente Laganas alle località di Agios Sostis, con il suo famoso ponte “tibetano”, e Kalamaki, la parte più tranquilla della zona. E molto probabilmente, anche la più bella, dal punto di vista spiaggistico.
  • Alykes

    Agli estremi opposto di Laganas sul “fronte dell’essere”, troviamo le località gemelle di Alykes e Alikanas. Due tranquille stazioni balneari nella parte nord di Zante, adagiate su una spiaggia dalla sabbia a misura di paletta e secchiello, e dal fondale molto basso. 

    Alykes, e la più piccola Alikanas, si rivelano per noi uno dei migliori punti per alloggiare a Zante per le famiglie. Anche da qui partono barchette per le attrazioni che contano, e il panorama è reso grande dal verde profilo delle montagne circostanti.
    Zante
    Acqua trasparente ad Alykes, la Zante per famiglie
  • Agios Nikolaos

    Agios Nikolaos è il porto più a nord di tutta Zante. Da qui, da giugno a settembre, partono i battelli, due volte al giorno, per Cefalonia. Da qui inoltre, ci si imbarca per le classiche gite in barca alla scoperta della selvaggia costa occidentale di Zante. Agios Nikolaos è infatti molto vicina inoltre alle Grotte Blu e al faro di Skinari, sferzato dal vento, in ambiente naturale bellissimo e che regala splendide e silenziose viste sulla costa sud di Cefalonia.

    Agios Nikolaos ha pure una piccola spiaggia, limpida e azzurra a più non posso, e piena di pesciolini. Non mancano le necessarie taverne, e un paio di minimarket. Consigliamo Agios Nikolaos come scelta per alloggiare a Zante soprattutto alle coppie intraprendenti e che amano quel pizzico di romantica solitudine al calar del sole. 
ZanteZante nella sue versione nord: Agios Nikolaos

#4 Zante: città e villaggi

Nei due capitoli precedenti, abbiamo provato a fare un piccolo excursus delle località più importanti dell’isola, per capire dove dormire a Zante e prenotare l’hotel. Molto altro però rimane fuori dal circuito prettamente turistico, o perlomeno rimaneva, perché ora il business delle case vacanza ha fatto sì che ai greci, almeno in estate, convenga affittare la propria casa e spostarsi magari ad Atene.

Zante, a livello di tessuto urbano, è monocentrica. E appena fuori di essa, si noterà un fertile e ancora coltivato retroterra agricolo, disseminato di piccole comunità di contadini e - la cosa stupisce - pochi se non nessuno tipici villaggi di pescatori, come invece avviene in altre isole.

  • Zante città

    Storicamente, Zante Città è il centro del mondo dell’isola. E’ una cittadina bellissima, piacevole il giusto, confusionaria ma senza esagerare. Si specchia sul suo lungomare e la sua vita scorre senza stress tra l’arrivo di una nave e l’altra, tra un gelato e una commissione, tra un parcheggio in doppia fila e due passi sotto i portici. Ricostruita con gusto dopo un terremoto, possiamo dire si concentri tutta in due vie, parallele l’una all’altra, più il molo, lungo, importante, ben tenuto.
    Zante cittàZante Città e la chiesa di Agios Dionysos sullo sfondo

    Cose da visitare e vedere a Zante Città 

    A Zante Città ci sono musei e trenini turistici, statue e chiese (anche cattoliche). I negozi chiudono sempre intorno al pranzo, ma poi riaprono intorno alle 17 per andare avanti oltre la mezzanotte. Data importante per la città è quella del 24 agosto, quando si tiene la sagra di San Dioniso, dove non manca una santa processione e un mercatino di prodotti tipici locali.

    La cittadina ha poi un piccolo numero di quartieri: subito dietro piazza Solomos, la principale, c’è quello di Akrotiri, con il suo decadente faro. Bochali è la collina che protegge sul retro la città, sovrastata dalla fortezza veneziana, tutta da esplorare, e da cui si gode senza dubbio la miglior vista su Zante città, e il porto. Non mancano i cocktail bar, con vista. Per le spese quotidiane, invece, come i migliori forni, ma anche quelle taverne da “street food” dove i turisti non vanno e il gyros costa ancora solo €2,50, bisogna uscire dal centro, lungo la strada che porta allo stadio e all’aeroporto.
  • Volimes

    Ci sono altre “città” degne di nota a Zante? Mah, più o meno. All’estremo, nord, c’è Volimes, un sonnacchioso villaggio dove quello che balza immediatamente all’occhio sono i vecchietti appostati lungo la strada. Vendono i loro prodotti fatti a mano al turista di passaggio verso la spiaggia del relitto, da qui poco lontana. Il panorama in zona è molto bello, aperto, collinare. Tutto sommato ci piace
  • Maries, Exo Chora, Agios Leon

    Nell’entroterra più profondo, ci sono molti centri ex-rurali, di quelli che fanno una fatica boia a reinventarsi nella modernità. Sono villaggi di Zante spesso molto carini, tranquilli, come ad esempio Maries, Exo Chora, Agios Leon. Ognuno è orgoglioso del proprio campanile. Le loro torri campanarie sono sempre valide per una fotografia inconsueta. Nei trasferimenti da e per le spiagge, di solito ci fermiamo in uno di loro per fare rifornimento di acqua o caffè, magari frutta al minimarket locale. 
  • Limni Keri e gli altri

    Volutamente, non abbiamo citato in questa lista tutti i villaggi di Zante. Siamo consapevoli che ognuno potrà poi trovare il suo preferito, sia percorrendo la strada che sale a nord verso Agios Nikolaos, oppure quella che scende verso Kalamaki e il lago di Keri. Ci fermiamo qui perché a questo punto, ci sembra logico capire come muoversi sull’isola per visitarli tutti. 
ZanteAndrea mette a dura prova le sue conclamate vertigini

#5 Come muoversi a Zante

  • Per muoversi a Zante, la macchina è praticamente necessaria per chiunque abbia la pretesa di vedere se non tutto, almeno molto, delle sue spiagge e delle migliori attrazioni. Per spostarsi da un’estremità all’altra dell’isola, che per precisione è “lunga” oltre 50km, e “larga” oltre 30, e popolata in quasi ogni sua parte, ci vuole tempo. Il traffico è di solito congestionato solo intorno al centro, intorno ad Argassi e Tsilivi. Semmai, quello che potrebbero dare fastidio sono i tanti pullman che si incontrano, utilizzati dai resort per gli spostamenti dei loro clienti all-inclusive da e per l’aeroporto.
  • Dato che il target dell’isola è comunque molto giovanile, si vedranno “nubi” di scooter e quad spostarsi tra Laganas e le principali spiagge della penisola di Vasilikos. Da noi di Grecia Mia, il quad è sempre amato. Ma attenzione per chi non l’ha mai guidato: c’è molta potenza da “domare”. Ma anche pochi sterrati dove poter fare la differenza con i motorini... 
  • Ovviamente, ci sono anche modi alternativi per spostarsi a Zante. Ad esempio le gite organizzate, sia in autobus che in barca, con l’immancabile tappa delle grotte blu e della spiaggia del relitto. Ma anche gli autobus non sono malaccio, visto che poi i luoghi di interesse sono concentrati lungo le strade più importanti: indichiamo gli orari nella nostra pagina su come muoversi a Zante.

#6 Noleggio auto a Zante

Per chi arriva in aereo, non esiste modo migliore per spostarsi a Zante che prendere una macchina a noleggio, e girare in lungo e in largo a proprio piacimento. Che tra l'altro, potrà anche essere utile per una veloce scappata in Grecia Continentale, nel Peloponneso: da Zante è infatti possibile visitare Olimpia (e la vicina, bellissima Pyrgos) nello stesso giorno, imbarcandosi per Kyllini e da qui ritornando la sera. Un’escursione consigliatissima! 

Potrai prenotare la tua macchina preferita con Grecia Mia alla pagina dedicata al noleggio auto a Zante, e come consiglio, Un'utilitaria basterà per la maggioranza delle persone. Certo la jeep cabrio è tanta roba..  Info utile: sarà possibile noleggiare la macchina a Zante e portarla con sé in traghetto. Ma anche usufruirne a Cefalonia. Organizzeremo noi il cambio auto nei porti di Agios Nikolaos a Zante e Pessada a Cefalonia, comodamente in un’unica prenotazione. 

#7 Cosa vedere a Zante?

Che domanda. Anche troppo. Una vacanza non basterà sicuramente per vedere tutto quello che c’è da vedere a Zante, meglio così perché io e Katerina crediamo vada sempre lasciato “qualcosa per la prossima volta”. Altrimenti non ci sarà mai la spinta giusta per tornare…
Zante è un’isola ricchissima di storia, la visita di chiese e musei riempirà velocemente il tempo per quando fa troppo caldo per fare le lucertole in spiaggia. 

➜ Per approfondire, e scoprire meglio tutti i monumenti e le attrazioni imperdibili dell'isola, meglio spostarsi sulla nostra pagina interamente dedicata a Cosa vedere a Zante

Chiese

La cattedrale di Zante si trova proprio accanto al porto, e si chiama Agios Dionysos. Bella, specie la sera, quando il suo campanile è illuminato di gran gala. Sulla strada della spiaggia di Navagio ci si potrà fermare al quattrocentesco monastero di Anafonitria, l’idillio in terra. Bellissimo è anche il monastero di Panagia Skopiotissa, sulle alture di Argassi (solo sterrato) che non solo è immerso in un ambiente naturale incredibile ma offre anche panorami pazzeschi. La nostra preferita è però la piccola chiesa di Agios Nikolaos, accanto alla spiaggia anonima (quella a sud). Infine, merita una sosta anche il biancorosso Monastero di Eleftherotria

Zante chiesaDecadenti splendori nell'entroterra di Zante 

Musei, atolli, fonti termali..

In centro, a Zakynthos Town (Zante città) ci sono un paio di musei dove investire pochi spiccioli e dare un boost alla propria cultura. Il migliore è il museo bizantino, bello specialmente per le sue icone, mentre a nord dell’isola c’è la Dionysos Art Gallery, una galleria d’arte privata divertente ed insolita.

  • Raccomandiamo di visitare anche l’Aristeon, un museo ecologico che è anche un frantoio attivo che ci regala dell’olio extravergine buonissimo. Si possono visitare le sue presse, e comprare olio locale seguendo tutte le fasi della produzione di questo prodotto così prezioso.
  • Poco lontano c’è il parco naturale di Askos, a Volimes, dove ci sono molti animali tenuti in libertà, e dove poter tornare bambini, almeno per un pomeriggio.

E poi ci sono le meraviglie naturali, ne citiamo quattro tra le tante, perché davvero la natura è stata generosa con Zante

  • l’isolotto di Cameo Island, ad Agios Sostis, dal suo caratteristico e fotografatissimo ponte tibetano
  • L'isolotto di Marathonissi, accessibile con i caicchi, chiamato anche Isola delle Tartarughe.
  • Le fonti termali di Erodoto, nella zona di Limni Keri. Speriamo che il comune di Zante trovi presto le risorse per sistemare l'area, oggi mal tenuta, ma sempre interessante per una sosta veloce.
  • Le Grotte blu e quelle di Keri, e la conseguente lotta per decidere quali siano le più belle.
➜ Consiglio: potrai prenotare le migliori gite ed escursioni da fare a Zante nella nostra pagina dedicata a Cosa vedere in Grecia!

#8 La vita notturna di Zante

La vita notturna di Zante è proprio come ne avete sentito parlare: selvaggia! Tanto che circolano in rete siti il cui nome è tutto un programma, pensiamo a NakedZante. Va bene, quelli che esagerano sempre e che ogni anno finiscono all’ospedale sono inglesi, ma anche noi italiani in fatto di bevute sappiamo farci rispettare quindi ragazzi occhio.. Provate a bere con sobrietà ed eleganza. 

Il centro del mondo della nightlife di Zante è ovviamente Laganas, dove si trova la famigerata Laganas Strip (come a Vegas meglio che a Vegas!) e che in fatto di feste non ha paura di nessuno in Grecia. Notte come giorno, feste in piscina come schiuma party al club, il problema sarà solo quello di trovare qualche minuto per dormire. Per mangiare, c’è qualsiasi cosa si potrebbe desiderare per riprendersi dagli shot della sera prima. Prima della prossima festa in barca, o del prossimo White Party domenicale. 

#9 Zante con bambini e per famiglie

Un viaggio a Zante è sempre un’ottima idea e si scoprirà presto quanto l’isola sia fantastica per andare in vacanza con i nostri bambini. Intanto perché le famiglie avranno la possibilità di raggiungerla nel modo che preferiscono: in auto se ci sono da portare tanti giocattoli al seguito, in aereo se l’obiettivo è solo quello di mettere addosso il costumino e imparare a nuotare.

E poi c’è appunto la sabbia, spiagge basse e tranquille, riparate dalla corrente, dove divertirsi senza preoccupazioni e fare amicizia con altri bimbi italiani. Nelle sezioni “spiagge” e “dove dormire” nel menu in alto e in fondo a questa pagina potrete studiare quali siano le località di Zante più adatte per soggiornare e fare “campo base” con i nostri cuccioli.

#10 Zante in coppia

Non ci si deve far spaventare dalla fama di Zante. L’eccesso. La gioventù alcolica. Vero, ma il delirio rimane quasi sempre confinato a Laganas. Usciti, le cose cambiano, e non di poco. Zante si trasforma allora in una perfetta isola greca da vivere in coppia. Non sappiamo che tipo di coppia siete. Cosa vi piaccia fare insieme. Magari lo siete pure per errore. Ma nell'isola del giacinti, almeno per un paio di settimane, non conta. Buon vino, buon cibo, serate al ristorante e panorami unici, tramonti sulle scogliere di Keri.

Per molte coppie, sarà meglio tenersi intorno a Zante città, per approfittare delle opportunità di shopping e cose da fare. Per quelle che devono recuperare il tempo rubato all'amore dal lavoro: c’è il villaggio di pescatori di Agios Nikolaos, uno dei resort della penisola di Vasilikos, dove c'è quella spiaggia nudista che nessuno segnala. O i silenzi di Porto Roxa e Kampi, e la bellissima caletta di Porto Vromi.

Zante mappa

#11 Prezzi: quanto costa la vita?

Questo è un altro tassello positivo da tenere in mente quando si pensa di pianificare una vacanza a Zante. Dipende certo dove, dipende da come la si intende, ma Zante è una delle isole più economiche della Grecia. Pensata com’è a misura di ragazzi, ci sono una marea di taverne, alloggi, ed eventi per tutte le tasche.

Una cena al ristorante può andare via tranquilla anche con 10-15€ a testa con più portate, e poi uno comunque vorrà approfittare delle mitiche pyta gyros, che di solito costano €2.50 l’una. Insomma giovani, famiglie e coppie, contenti tutti.

#12 Le isole vicine a Zante

Le Isole Ionie non sono le Cicladi e Zante non ha la fortuna di avere manciate di isole vicine dove saltare di palo in frasca (o meglio di isola in isola) ogni due tre giorni. Per carità, non varrebbe nemmeno la pena! Meno di una settimana a Zante non si riesce a combinare niente. Ma comunque, il Mar Ionio proprio messi male non ci lascia.

A nemmeno di due ore di navigazione da Zante infatti c’è Cefalonia, ed insieme al suo bellissimo satellite Itacasono proprio queste le isole vicine a Zante da visitare assolutamente. Cefalonia e Zante, seppure siano veramente isole sorelle, sono molto diverse tra loro: più tradizionale e storicamente meno dedita al turismo di massa la prima. più smargiassa e se vogliamo “provinciale” la nostra Zante. Itaca poi, vabbè, è un’altra cosa. Così piccola e incontaminata, per Katerina è pressappoco l’isola greca ideale. Ci siamo sbilanciati!

#13 Meteo e temperature del mare

Il meteo di Zante in generale riflette una tipica esperienza mediterranea: estati calde con sole infinito, e inverni freschi ma piacevoli con abbondanti piogge. La vegetazione è densa di ulivi, viti. e verdi colline. Vero e proprio Fior di Levante! Una destinazione ideale tutto l'anno. L'estate rimane piacevole a causa dei venti costanti ma mai troppo forti, nord-occidentali e con fresche brezze ad accompagnarli. 

Le condizioni del vento ideali hanno reso Zante una destinazione ideale anche per il windsurf. L'isola è protetta in inverno dai venti freddi del nord dalle montagne della Grecia centrale. A livello di temperature, Luglio è il mese più caldo a Zante, con una temperatura media di 26 ° C e il più freddo è gennaio, 11 ° C di media. Le maggiori ore di sole giornaliere sono 13 e sono a luglio. Il mese più piovoso è  invece dicembre con una media di 170 mm di pioggia.

zante

#14 Zante è come un best seller letterario

Ma chi è, in realtà, Zante? La vecchia Zacinto è un vecchio possedimento d’oltremare serenissimo, legata alla nostra identità in particolare dal suo più illustre poeta, Foscolo. Che ne ha cantato i suoi panorami romantici e, struggente di nostalgia, capito tristemente di non potervi fare più ritorno. 

Né più mai toccherò le sacre sponde

ove il mio corpo fanciulletto giacque

Zacinto mia, che te specchi nell’onde

del greco mar da cui vergine nacque

 

Venere, e fea quelle isole feconde

col suo primo sorriso, onde non tacque

le tue limpide nubi e le tue fronde

l’inclito verso di colui che l’acque

 

cantò fatali, ed il diverso esiglio

per cui bello di fama e di sventura

baciò la sua petrosa Itaca Ulisse

 

Tu non altro che il canto avrai del figlio,

o materna mia terra; a noi prescrisse

il fato illacrimata sepoltura.

Un'altro poeta, anch'egli per certi versi veramente pop, che ha lasciato un segno indelebile nel racconto di Zante, è stato Edgar Allan Poe. Suoi sono questi versi, che per sempre segneranno l'isola:

Isola bella che dal più bel fiore

hai preso il nome tra i più delicati!

Che ricordi di luminose ore,

a vederti tra i fiori, hai risvegliati!

 

Quante scene di gioia andate via!

Quante speranze ormai già seppellite!

Che visioni d’una ragazza, ormai

non più – non più sulle verdi colline!

 

Non più la voce magica e fatata,

che mutava! Mai più mi incanterai,

né il tuo ricordo! Terra  ripudiata,

spiagge smaltate dai fiori, sarai

 

l’isola dei giacinti! Accesa Zante!

“Isola d’oro! Fior di Levante!”

Il paragone letterario calza a pennello a Zante. Non sarà mai uno di quei libri di culto per pochi iniziati e di cui si discute in quei circoli ristretti per pochi eletti, tutti divani di pelle e occhialuti intellettuali con la pipa in mano. No, semmai Zante è come quei nomi che trovi ovunque, Harry Potter in salsa greca, una Agatha Christie ellenica, Stephen King d'oltreionio. 


Zante è una delle isole greche più turistiche ed è inevitabile trovarla in bella vista su ogni bancarella. Prima o poi una lettura gliela danno tutti, e il suo nome ci è familiare sin dai banchi di scuola. E se sono capolavori così amati, un motivo ci sarà, l'arte e la bellezza non appaiono a caso. La natura ha lavorato bene, a Zante.

#15 Le kantades

Da queste poesie, al dolce ma malinconico “flow” delle Kantades, il passo è breve. Si tratta in poche parole delle nostre vecchie care, amate, serenate. Dove il mandolino è un languido protagonista.


Ascoltando queste note romantiche e struggenti un elemento ci colpisce: il tormento interiore. La bellezza di Zante non è mai stata gratis. Per i suoi abitanti il prezzo da pagare è sempre stato il destino di una vita lontana da essa. Così fu per Foscolo, mentre Poe si limitò ad idealizzare, così è oggi per i giovani greci, che tolte le - sempre troppo poche - opportunità offerte dal turismo, si ritrovano nella loro isola a fronteggiare le difficoltà della glebalizzazione mondialista.

#16 La storia greca si è scritta a Zante

Zante ha seguito per filo e per segno le vicende storiche dell’arcipelago a cui appartiene. È stata veneziana fino al 1797 per essere poi ceduta ai francesi, e successivamente agli inglesi fino al 1864. Ma pochi sanno che è stata culla di un sentimento nazionale intenso: tanto che un altro poeta, Dionysos Solomos e uno dei più famosi figli di Zante, è colui che ha scritto l'inno nazionale greco, il bellissimo inno alla libertà.

➜ Volete un'altra  prova del grande ellenismo che si respira ovunque a Zante? Nel villaggio di Keri è stata issata la più grande bandiera greca del mondo!

#17 Conclusione: le opinioni di Andrea e Katerina

Insomma, Zante è un’isola così complessa, indipendente e entusiasmante che riassumerla in una paginetta internet non è cosa che le rende giustizia. Zante può offrire a chiunque il massimo della Grecia: basta sapersi organizzare e sapere a cosa si va incontro. Ossia ad un’isola dove c’è tanta gente, tanti italiani, un mare spettacolare e possibilità di escursioni sempre diverse.

Zante è un’isola che ha contribuito molto alla formazione dell’identità nazionale greca, dove i ragazzi potranno disintegrarsi in una vita notturna da paura ma gli adulti potranno studiare, e conoscere le radici di un popolo perdendosi tra chiostri bizantini e una cittadina bellissima e tranquilla come Zante Città, dove ci trasferiremmo domani mattina. E poi ci sono tutte le reminiscenze poetiche, da Edgar Allan Poe al Foscolo. E quel sapore coloniale veneziano indelebile e dolcissimo.

© Testo Andrea Pelizzatti – © Foto Katerina Pouliaki