L’Express Skopelitis è più di una nave

traghetti Piccole Cicladi

Non si può parlare di Piccole Cicladi senza una menzione speciale per la piccola, indomabile imbarcazione chiamata Express Scopelitis. (O Σκοπελίτης.)
Lo Skopelitis è più di una nave, più di un semplice mezzo per spostarsi tra un’isola e l’altra.
È la vita stessa. È una storia di amicizia, di solidarietà, la storia di offrire la certezza di non essere soli, sentirsi abbandonati in luoghi remoti e poveri di risorse per cavarsela senza aiuti dall’esterno.

Per gli isolani, per tutte le famiglie che tenacemente abitano tutto l’anno queste isole allo stesso tempo benedette e maledette da Dio, la famiglia Skopelitis è un punto fermo senza il quale il vivere sarebbe molto più difficile e miserabile.

La storia di questa piccola grande nave è dunque intrecciata con quella della famiglia che la possiede, marinai di vecchio stampo. Correva l’anno 1958 quando il capitano (e violinista) Mitsos Skopelitis, ha cominciato, davvero in modo eroico, con un piccolo caicco a un solo motore, a fare un’abbozzo di regolare servizio tra Amorgos e Naxos, passando per tutte le isole della Piccole Cicladi.

PRENOTA BIGLIETTI PER SKOPELITIS QUI:

 

biglietti Express Skopelitis

Piano piano, sfidando letteralmente tempeste, onde, mare ingrossato, il capitano Mitsos è riuscito a possedere prima un caicco, poi un’imbarcazione più grande, quella che ancora oggi, dal 1986, ogni giorno abbraccia questo tratto di mare, quella che sicuramente avrete avuto la fortuna di prendere se vi siete recati personalmente a Koufonissi e le sue isole vicine. A Katapola, Mitsos viene venerato come un mito. Ad Amorgos si pensa allo Scopelitis come un piccolo gioiello da portare nel cuore insieme alla Madonna di Chozoviotissa.

Oggi la nave è capitanata da Giannis Skopelitis, il figlio di Mitsos, e potete stare certi che si dannerà l’anima per far arrivare la nave in tempo e farla partire a dispetto di ogni situazione meteorologica.
Non siamo davanti a persone che lavorano per profitto. Il loro è un piuttosto un patto siglato per la vita, lo Skopelitis un’amico che si saluta con amore quando lo vedi arrivare in lontananza e che saluti con un pò di amaro in bocca ogni qual volta si allontana sbuffando verso la prossima destinazione.
Questa nave è la vena che contiene e trasporta lo stesso sangue che scorre tra gli isolani, e li tiene a galla, uniti.

Ma cosa rende davvero speciale questa piccola imbarcazione?
È da sapere che in questo angolo delle Cicladi gli inverni non sono per nulla facili: i venti, (fortuna, come li chiamano a queste latitudini) soffiano implacabili, il cielo è grigio e la terra arida, e questo fa si che tutti gli approvvigionamenti debbano provenire dalle isole più grandi, in questo caso da Naxos. I forni sono chiusi, il pane deve arrivare da Naxos. Se qualcosa si rompe, basta ordinarla in negozio e già il pomeriggio stesso arriverà sull’isola, consegnata da Naxos. In primavera, quando è tempo di raccolto, e la fava (un particolare tipo di piselli gialli) viene esportata in tutte le Cicladi, lo Skopelitis passa e raccoglie i preziosi frutti. Schinoussa vive di questo. In Agosto, si riempie di curiosi turisti e la vita sembra facile e infinita. In autunno.. tutto si spegne e rimangono solo gli indomabili. Magari solo qualche isolano che si reca al molo a ritirare le proprie indispensabili medicine.

 

traghetto Koufonissi Schinoussa Iraklia Donoussa
Express Skopelitis a Koufonissi
traghetto Amorgos Iraklia Schinoussa
Agios Georgios (Iraklia) dallo Skopelitis
Skopelitis Piccole Cicladi
Lo Skopelitis riparte

 

Lo Scopelitis parte tutte le mattine da Katapola, ad Amorgos. Raggiunge nel’ordine Donoussa, Koufonissi, Schinoussa, Iraklia, e arriva a Naxos Città in tarda mattinata. Lascia il tempo per le commissioni, per la burocrazia, per fare acquisti, trovare un parente, sbrigare tutte le pratiche della grande città insomma. Caricato tutto quello che c’è da caricare, parte nel pomeriggio per effettuare la tratta inversa e riportare a casa gli isolani, in giornata.
La preoccupazione che il servizio non sia economicamente sostenibile è forte. Il governo centrale di Atene aiuta, ma con la crisi che c’è, durerà?
Ancora una volta, il futuro dello Skopelitis si intreccia con quello degli abitanti delle Piccole Cicladi.

E la differenza la fa il rapporto, personale e fraterno con i propri passeggeri. Non viene trasportati, dallo Scopelitis. Si entra immediatamente a far parte di una piccola comunità. Già, nonostante altre navi passino per le Piccole Cicladi, nessuna ha lo spirito dell’Express Skopelitis.
E così Giannis, e il suo fidato collaboratore, il capitano Fostieris, continuano con amore e devozione a tenere in mano la linea vitale di un piccolo popolo, ad aiutare i suoi abitanti a spostarsi per tutte le occassioni della vita, matrimoni come funerali, battesimi e compleanni.
Senza di loro, le Piccole Cicladi sarebbero un posto molto più solo, e molto più triste.

Il documentario

Questo fantastico servizio, per località così remote, ha valso all’Express Scopelitis l’appellativo di metropolitana delle Piccole Cicladi. Un nome che che ha ispirato e dato il nome ad un libro che potrete comprare direttamente in nave. Ed anche a un fantastico documentario, che potrete vedere integralmente su YouTube sottotitolato in inglese. La musica, gli uomini e i paesaggi sono davvero il ritratto di un mondo allo stesso tempo così antico, e così moderno.

GLI ORARI DELL’EXPRESS SKOPELITIS

Facciamo un po’ di chiarezza e vediamo nel dettaglio l’itinerario di viaggio dell’Express Scopelitis.
Gli orari anno dopo anno sono praticamente sempre gli stessi. Non cercateli su internet, la famiglia Skopelitis non ha un sito e basta il passaparola. Limitatevi a comprare i biglietti da noi, siamo gli unici in Italia a poterlo fare.
Vi basterà poi sapere che la nave viaggia tutti i giorni, tranne che poco prima di Pasqua quando si ritira al Pireo per un mese intero a rifarsi il trucco e si mette a secco per la manutenzione annuale.
Per chiunque viaggi sulla linea immaginaria tra Amorgos -Donoussa – Koufonissi – Schinoussa – Iraklia – Naxos sono orari da sapere con precisione.
Tenete presente che la nave è bella stabile e in giornate di forte meltemi è sicuramente meno a rischio cancellazione che il Sea Jet. E poi non sciopera mai!
La nave viaggia 7 giorni su 7, seguendo 3 rotte, a giorni alterni.

IL LUNEDÌ, MERCOLEDÌ E VENERDÌ

  • Parte da Katapola (Amorgos) alle 07:00 per arrivare a Naxos alle 10.50.
Fermate nell’ordine a Koufonissi, Schinoussa e Iraklia.
  • Ritorno da Naxos alle 14.00 e arrivo a Katapola alle 17.55
Fermate a Iraklia, Schinoussa, Koufonissi.

IL MARTEDÌ, GIOVEDÌ E SABATO

  • Parte da Katapola (Amorgos) alle 06:00 per arrivare a Naxos alle 12.05.
In questo caso le fermate sono Aegiali (il porto a nord di Amorgos) – Donoussa – Koufonissi – Schinoussa – Iraklia – Naxos.
  • Ritorno alle 14.00 da Naxos, e arrivo a Katapola alle 20.20
Fermate a Iraklia, Schinoussa, Koufonissi, Donoussa, Aegiali.

    LA DOMENICA

    • L’Express Scopelitis cambia invece destinazione, e le mete questa volta sono Santorini e Ios. La partenza è come sempre da Katapola (Amorgos), alle 8:00 di mattina.

    SCOPRI LE ISOLE DOVE VIAGGIA L’EXPRESS SCOPELITIS