Evia è una piacevolissima deviazione

Dalle rotte più battute, dove la tranquillità e il mare bello non mancano mai.
Isola così grande e allo stesso tempo così vicina alla terraferma tanto da non sembrare nemmeno un’isola , Evia (o Eubea) passa beatamente inosservata ai turisti, e continua a essere praticamente sconosciuta oltre i confini ellenici.

 

“Una meta richiesta dai greci che ben la conoscono. Evia è davvero speciale”

 

Il suo capoluogo, Halkida, collegato tramite un ponte al continente, si trova a solo un´ora di comodissimo autobus dall’aeroporto di Atene. Potrebbe essere più comoda da raggiungere?
Proprio per questo, infatti, Evia tanto sconosciuta non è, anzi è decisamente una meta richiesta dai greci che ben conoscono questa perla così sottovalutata, e la affollano estate e inverno. Kymi, all’estremità orientale di Evia, è inoltre porto obbligato di partenza per la altrettanto misteriosa isola di Skyros.
L’isola è enorme, la seconda del paese per estensione dopo Creta, e poco densamente popolata. Percorrendo in auto le sue strade tortuose si noterà come sia proprio un paesaggio aspro e montagnoso a dominare. Evia è enorme, l’entroterra è la bandiera della sua autenticità, l’essere nonostante tutto ruspante e contadina, sapendo allo stesso tempo offrire ottimi servizi e paesaggi incontaminati.
Le spiagge che in altre isole sarebbero sold out tra sdraio ed ombrelloni sono spesso deserte, e con un po’ di fortuna si potrà godere della propria taverna personale. Imperdibile.
Come sempre, per trovare i luoghi migliori, basta non aver paura di far girare il contachilometri e uscire dalle località più frequentate.

 

Evia Grecia
Limni
Eubea Grecia
Sorgenti termali di Edipsos

Che area di Evia scegliere?

La costa interna è bassa e sabbiosa, sempre irregolare è ed un susseguirsi di piccole località balneari di piccola scala. La costa egea invece, è alta e frastagliata, con molte calette inaccessibili e innumerevoli spiagge solitarie. La zona più turistica di tutta Evia è quella intorno a Kymi, unico porto naturale di Evia, con il suo lungo litorale.
Eretria è forse il posto da privilegiare per un soggiorno in zona Evia centrale, vicino a Halkida, grazie alle sue spiagge meravigliose e poco affollate, come ad esempio Kalamos.
Dirigendosi in direzione nord da Halkida, le tormentate montagne lasciano sfogo a qualche isolata comunità rurale, vigneti, capre selvatiche che pascolano libere.
È una zona maestosa, ricca di sorgenti termali, cosa che ha fatto la fortuna di Loutra Edipsou, che fin da tempi antichi è stato cantato da filosofi e poeti per le sue acque curative.
Chi invece pensa di dirigersi a Sud di Evia, dovrebbe indirizzare i propri passi verso Karystos, dove la combinazione tra spiagge, natura, paesaggi è completamente appagante.

 

Evia spiagge
“Le Seychelles della Grecia” Lichadonisia

 

le migliori spiagge di Evia
Spiaggia di Vithouri
Evia spiagge
Karystos
Evia
Spiaggia di Limnionas
spiagge di Evia
Spiaggia di Kalami