Aiuto! Quali sono le più belle isole vicino a Rodi?

Io e Katerina non amiamo le classifiche. Così, ovvio che abbiamo scelto le nostre 5 isole vicino a Rodi da visitare al volo, ma le abbiamo buttate in questa pagina disordinatamente, in ordine sparso. Potete estrarle a sorte, giocarvele a morra cinese, chiudere gli occhi e puntare a caso il dito sullo schermo. Non ci importa. Basta eliminare tutte le altre, senza pietà. Una buona scelta si basa sull’esclusione, dopotutto! Darwinianamente, le isole escluse da questa pagina meglio lasciarle per la prossima volta. Come forse saprete, ci siamo incontrati e innamorati proprio a Rodi, correva l’anno 2004: la zona la conosciamo…

l’elefante e le formiche

Rodi è una delle isole greche “seminali”. Una di quelle che ha tutto, dalla spiagge di sabbia bianca a una storia e cultura senza eguali. Un vero e proprio “colosso”.

 
isola vicino a Rodi
Tilos è tutta qui

Un colosso che sappiamo andrebbe vissuto insieme ad una sua antitesi. Un viaggio in Grecia non sarebbe tale senza un salto in una delle sue isolette più remote, piccole e caratteristiche. Una settimana qui, una settimana là, per spezzare la vacanza e renderla ancora in più indimenticabile. Già ma dove andare?
Quali sono le isole vicino a Rodi da non perdere assolutamente, quelle più comode con le navi tali da rendere facile la pianificazione?

Tilos (leggi di più)

Queste di Tilos sono righe un pò moleste da scrivere. Tilos è una di quelle isole che ti fanno incazzare come nessuna, se la pensi come Grecia Mia. È un’isola perfetta. Un’isola autentica, rimasta come deve rimanere. Solo che non ci va nessuno. Sembra che Tilos non interessi al mondo intero e che ogni giorno sia in procinto di affondare tra le onde dell’Egeo e tanti saluti. E pensare che noi sappiamo anche perché. La sua spiaggia principale non ha sabbia. il turista medio vuole il fondoschiena comodo e appena scopre che la spiaggia di Livadia è un arcobaleno di ciottoli cambia pagina e fa crollare il tempo medio di lettura della pagina che le dedichiamo. Pazienza, la giustizia non è cosa di questo mondo e illudersi è da polli. Noi comunque il consiglio ve lo abbiamo dato, ok?

Chalki (leggi di più)

Chalki è l’isola vicino a Rodi per antonomasia. È il suo satellite e la sua appendice. Ed è anche la più bella. È uno scoglio brullo, arso dal sole, che racchiude tutto lo spirito del Dodecaneso, e che non serve nemmeno allontanarsi dal porticciolo per scoprirlo. Tanto poco basta, per sentirsi impressionista. Una fila di case colorate, neoclassiche e che esplodono nelle loro tinte, viola, azzurre, verdissime, gialle come il sole. E metti un mare che sa assumere dei colori che Monet avrebbe voluto avere a disposizione sulla sua tavolozza. Infatti qui si viene per dipingere, sapevate? Chalki è piena di gruppi che arrivano, aprono la tela e danno sfogo allo vena artistica.

 
isole vicine a Rodi Chalki: palette di colori

Kastellorizo (leggi di più)

Kastellorizo è la più interessante delle isole vicine a Rodi. Forse perché è la più lontana di tutte, un piccolo mondo a parte che bisogna proprio essere testardi per volerlo visitare. È quasi più vicina a Cipro che ad Atene e si trova solo a poche bracciate dalla costa della Turchia. Cercandola sulla mappa, anzi, la Turchia sembra quasi schiacciarla sotto di sè.
Kastellorizo è come Sisifo, ricordate il suo mito? Wikipedia dice che “Come punizione per la sagacia dell’uomo che aveva osato sfidare gli dèi, Zeus decise che Sisifo avrebbe dovuto spingere un masso dalla base alla cima di un monte. Tuttavia, ogni volta che Sisifo raggiungeva la cima, il masso rotolava nuovamente alla base del monte. Ogni volta e per l’eternità, Sisifo avrebbe dovuto ricominciare da capo la sua scalata senza mai riuscirci.” Ecco, la Turchia prova sempre a fagocitare Kastellorizo e le isole greche di confine, tramite continue incursioni dei suoi jet. Ogni volta perde, perché il masso cade spinto a terra dalla irriducibile grecità di Megisti. Kastellorizo è l’ultimo baluardo ellenico e dell’ellenismo sulla via dell’Oriente, altro che “valore strategico zero” caro Salvatores!

 
isole raggiungibili da RodiKastellorizo, ultimo baluardo

Karpathos (leggi di più)

È impossibile non citare Karpathos tra le più belle isole vicino a Rodi. È la migliore in termini assoluti, in fin dei conti. Quella più completa ed essenziale. Spiagge caraibiche, villaggi, natura selvaggia. Karpathos ha tutto. Ed è stata brava, ha vinto una sfida che era quasi impossibile da vincere. Quella di rimanere autentica, tranquilla e quintessenzialmente greca ai tempi del turismo di massa. Karpathos non è la classica isola da turista indipendente: i pochi collegamenti navali l’hanno tagliata fuori dai classici circuiti che pensano tutti: Milos, Santorini, Koufonissi, Folegandros. No, a Karpathos ci vanno i turisti da agenzia di viaggio. Charter dall’aeroporto sottocasa e moussaka preconfezionata. Eppure, non si nota. Karpathos è verace come la pummarola di Teresa Laurito. Le modelle tutta anoressia lasciamole pure alle Cicladi, a noi piace mangiare mediterraneo.

 
isola da abbinare a RodiKarpathos, l’amata spiaggia di Lefkos

Symi (leggi di più)

Pensare che Symi non sarebbe nemmeno una delle “isole vicino a Rodi”. È come se fosse una parte di Rodi stessa. Lo sapevate che persino Lindos, dove vanno tutti, è più lontana da Rodi città che Gialos, il porticciolo di Symi? In realtà, nemmeno questo ha particolare importanza. Symi è solo il flusso quotidiano. Guardare la strada, gli avventori ai tavoli dei ristoranti. Vedere i camerieri che riempiono loro una brocca di vino. I commercianti che mandano avanti la loro attività, i turisti che si avvolgono nelle pashmine al primo soffio d’autunno, mentre altri sono ancora in pantaloncini. Conversazioni in varie lingue, una bicicletta o due. Deve mancare dieci a qualche ora che non ha importanza perché il conducente dell’autobus si allontana prima di tornare al suo posto di guida più o meno ai :00 precisi. La vita ha un calendario.

 
isole collegate a RodiSymi, dove tutto scorre