C’è qualcosa di magico e speciale, nello sposarsi in Grecia.
Anzi, è forse la terra perfetta per farlo. La Grecia è romantica, dolce, un luogo magico dove scambiarsi emozioni che dovranno durare tutta la vita.

 
sposarsi a SantoriniUn matrimonio greco a Santorini. Foto © weddingssantorini.com

Non è un caso Hollywood se ne sia accorta: pensate al film Mamma Mia! Oppure al divertentissimo grosso grasso matrimonio greco.

Non c’è dunque da stupirsi se un costante flusso di sposi sceglie per il giorno più importante della loro vita proprio quella chiesetta sperduta in riva all’Egeo, proprio quel piccolo monastero bianco a ridosso del mare.

Vediamo dunque l’abc di quello che bisogna sapere:
Le carte innanzitutto, quelle si, qualcuna bisogna chiederla. Bisogna chiedere al sindaco della comunità prescelta, e rivolgersi al prete in carico alla chiesa, che penserà a tutto il necessario.
Poi ci vorranno i certificati di nascita modello internazionale tradotti in greco e gli annunci di matrimonio dovranno essere pubblicati ufficialmente in loco, per poter permettere a quelli che si volessero opporre al matrimonio di protestare (speriamo di no!)

C’è un periodo minimo di soggiorno di 8 giorni, tale da poter permettere alle autorità locali di controllare che tutte le carte siano in regola.
Subito dopo, consegnando i passaporti, verrà rilasciata la licenza di matrimonio, pronta per la cerimonia
Sono altresì necessari foglio di registrazione consolare, due certificati (separati) di non impedimento (stato civile) da essere emessi non prima di 3 mesi dalla data del matrimonio.
Se applicabili, sono obbligatori anche il documento finale di divorzio, il Certificato di morte (se sei una vedova o vedovo)
Certificato di cambio nome (richiesto se hai cambiato il tuo nome)
Certificato di adozione.

Una volta che i documenti siano stati legalizzati avranno bisogno di avere una traduzione ufficiale in greco.
Altri documenti saranno richiesti per una cerimonia religiosa e anche questi avranno bisogno di essere tradotti in greco, se il sacerdote non lo ha già fatto. Una volta tradotti, dovranno essere poi essere autenticati.
Tutti i documenti sulla traduzione e legalizzazione dovranno essere inviati in avanti sia per l’Ufficio Anagrafe, e al sacerdote almeno quattro settimane prima il giorno delle nozze.

Cerimonia civile

sposarsi in Grecia

Le coppie che desiderano avere una cerimonia civile possono farlo in uno dei seguenti edifici:

  • Un Ufficio Anagrafe
  • Comune o Municipio
  • Un hotel

La cerimonia può essere condotta in greco o in inglese.
Il certificato ufficiale è rilasciato entro 3 giorni del matrimonio. Il wedding planner lo invierà ovviamente direttamente a casa vostra.

Cerimonia religiosa

matrimonio in Grecia

 
chiese sposarsi in GreciaLa piccola chiesa Agios Nikolaos a Tourkomnima, Lipsi

Le coppie che desiderano avere una cerimonia religiosa possono scegliere tra un matrimonio cattolico o una cerimonia di nozze ortodossa, entrambi condotti in greco.
Si prega di notare che la legge greca non consente il matrimonio religioso tra un cristiano e un non cristiano.

Il sacerdote che ha eseguito la cerimonia del matrimonio rilascerà il certificato ufficiale, e la trasmetterà sul sacerdote nella parrocchia locale in patria, dove sarà poi passata a te.
Ricorda però che prima di ricevere il certificato di matrimonio è necessario averlo tradotto dal greco alla propria lingua altrimenti il ​​matrimonio non sarà legale, indipendentemente dal fatto che sia già stato fatta una cerimonia religiosa o civile.

Cerimonia di matrimonio cattolico

fare il matrimonio in Grecia

Le Coppie che desiderano avere una cerimonia di matrimonio cattolico possono farlo solo se:
Né la sposa o lo sposo siano già sposati
Sia la sposa o lo sposo siano cattolici
Entrambi devono essere battezzati e avere un certificato di Battesimo
La coppia deve aver contattato il proprio parroco e informato che desiderano sposarsi all’estero.
Il parroco locale deve emettere il Certificato di Battesimo e di Cresima, entro 3 mesi dalla data di nozze.
Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il parroco della vostra parrocchia locale per accertarsi se e quali altri documenti potrebbero essere richiesti.

Cerimonia di matrimonio ortodossa

sposarsi in Grecia

Sia la sposa e lo sposo siano ortodossi, ed entrambi battezzati e dispongano di un certificato di battesimo firmato e timbrato dal parroco locale.
La Chiesa greco-ortodossa deve rilasciare un ulteriore certificato dandovi libertà e consenso di sposarsi (altrimenti noto come lettera di ‘celibato’)
Essi devono contattare il proprio parroco ortodosso e informarlo che desiderano sposarsi all’estero.
Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il prete ortodosso della vostra parrocchia locale, per scoprire se avete bisogno di documentazione in più.

Leggi anche: Mai pensato ad un matrimonio greco?