Un sito sulla Grecia che non spiega come si fa lo tzatziki, (o tsatsiki, o zazzichi, insomma chiamatelo come volete, tanto il nome suonerà sempre buffo allo stesso modo) non potrebbe definirsi tale!
Se siete d’accordo, ecco a voi la ricetta più famosa della cucina greca, che oltretutto è davvero facile da preparare!


tzatziki greco

Uno Tzatziki perfetto – una densa salsa di yogurt con cetrioli e aglio

 

ricette greche

Gli ingredienti sono:

  • 500 g di yogurt greco (intero, non magro, che potrete fare anche in casa, date un occhiata qui.)
  • 1 cetriolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai d’olio d’oliva
  • Un pizzico di sale e pepe nero
  • Facoltativo: un rametto di aneto o qualche oliva per guarnire

Come preparare lo tzatziki:

Lavate bene e grattugiate il cetriolo dopo averlo sbucciato, basta una classica grattugia per il parmigiano. Mettetelo poi a scolare in un colino al fine di eliminare l’acqua in eccesso. Salatelo e lasciatelo sgocciolare per almeno 15 minuti.
A questo punto aggiungere in una ciotola lo yogurt greco e gli spicchi d’aglio precedentemente ridotti in crema, o comunque il più possibile spremuto, meglio con un mortaio, ma andrà anche bene  uno spremiaglio.
Ormai il gioco è fatto: basta mescolare per bene il tutto, aggiungere l‘olio d’oliva a filo, salare leggermente e pepare secondo i propri gusti.
Tocco finale, guarnire con aneto o qualche oliva per rendere lo tzatziki ancora più appetitoso. Come vedete una ricetta semplice semplice perfetta per accompagnare carne e bistecche, polpette come patatine fritte, o che ne so, un goloso polpo alla griglia per chi vuole immergersi completamente in atmosfera da taverna!

Lo tzatziki diventa ancora più gustoso il giorno dopo, quindi, se lo scopo è fare bella figura con ospiti e amici vi consiglio di prepararlo la sera prima. Se ben chiuso, lo tzatziki si conserva per 3 o 4 giorni.

Buon appetito!