Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Coronavirus Grecia

Coronavirus Grecia

Grecia Coronavirus:
News e situazione sui casi e contagi di Covid-19 in Grecia

Tutti gli aggiornamenti sul contagio e la diffusione del COVID-19 in Grecia e le più importanti notizie del giorno in arrivo da Atene e dalle isole greche.

In Grecia i casi di coronavirus sono oltre 4662, per purtroppo circa 208 decessi, cifra aggiornata al 3 agosto alle ore 12:30.

La maggioranza dei casi di Covid-19 sono concentrati soprattutto nelle regioni a nord della Grecia, e nella regione di Atene. La maggioranza dei casi "importati" dall-estero proviene dai Balcani, specialmente da Romania e Serbia, mentre dobbiamo segnalare che sono veramente pochi i turisti trovati positivi ai test a campione e isolati in quarantena al loro arrivo nel paese. Continuano ad essere limitati, per fortuna, anche i casi riscontrati nelle isole greche, anche in seguito all'apertura di quest'ultime al turismo internazionale.

La Grecia ha saputo gestire la crisi con puntualità e una buona tempistica, cosa che ha permesso al paese di vantare uno dei più bassi indici di contagio rispetto alla popolazione in Europa.

I turisti italiani sono stati ammessi nelle isole greche a partire dal 1 luglio. Tutte le notizie sulle procedure da seguire e la burocrazia necessaria per poter viaggiare nel paese si trova nella seguente pagina di Grecia Mia: vacanza in Grecia nell'estate 2020.

Come scegliamo le notizie, tra le tante? Andrea e Katerina non sono giornalisti professionisti, ma scannerizzano con attenzione le news greche del giorno che ritengono più interessanti, che hanno più contatto con il mondo di Grecia Mia, e le riportano per voi.

Lunedì 3 agosto

Facciamo chiarezza sull`aumento di contagi raccontato dai giornali
Abbiamo tutti letto sui giornali e telegiornali di un aumento preoccupante di casi da coronavirus in Grecia e nuove disposizioni restrittive annunciate dal governo di Atene. Ma sarà davvero così?
Intanto, l`aumento di nuovi casi, da una media giornaliera di circa 30/50 nelle ultime settimane, è diventata di 110 nella giornata di sabato, e 75 in quella di domenica. Alto in percentuale, ma sempre molto basso in termini assoluti. I nuovi casi, poi, si sono verificati in due "cluster"distinti e ben delimitati, l`uno in un macello nel nord della Grecia, a Kavala, il secondo ad un matrimonio a Salonicco.
E le nuove disposizioni? Si sono limitate all`utilizzo di mascherine anche al chiuso, e soprattutto nelle chiese.

Controlli anti assembramenti a Mykonos, Santorini, Paros
La polizia greca è impegnata in intensi controlli per le violazioni delle linee guida sul distanziamento sociale nelle isole di Paros, Mykonos e Santorini. In particolare, a Paros sono state controllate sei discoteche, di cui una è stata chiusa per 15 giorni a causa del sovraffollamento. A Mykonos, sono state ispezionati 9 bar sulla spiaggia e 17 attività commerciali nel centro della città, mentre delle sette discoteche ispezionate a Santorini, tre proprietari sono stati sanzionati per livelli di rumore eccessivo.

Sabato 1 agosto

Mascherina obbligatoria in ogni attività al chiuso
Da oggi 1 agosto il governo greco rende obbligatorio lùso della mscherina in ogni spazio pubblico al chiuso, come chiese, supermercati, ad eccezione delle aree da pranzo come i ristoranti e con esenzioni mediche per le persone, ad es. con problemi respiratori.

Le restrizioni per contenere il contagio da coronavirus in Grecia per il mese di agosto sono le seguenti:

  • Dal 3 al 9 agosto: nessun cliente in piedi in bar, club e simili strutture di intrattenimento
  • Il divieto di feste locali, come feste e "panagiria" viene confermati fino alla fine di agosto.
  • Dal 1 al 15 agosto: limite di massimo 100 persone durante matrimoni, battesimi e funerali.
  • Aumentata la capacità posti in vendita su traghetti e aliscafi: ora le compagnie potranno viaggiare riempiendo sino al 85% della capacità di posti disponibili, ma saranno necessarie le mascherine anche negli spazi all`aperto di ogni nave, qualora ne fosse provvista.
  • Raccomandazione forte per l'uso della mascherina all'aperto quando non è possibile rispettare le distanze di sicurezza.

 

 

Venerdì 17 luglio

Sono ormai 10 i giorni consecutivi senza decessi da coronavirus in Grecia
Per quanto riguarda invece le infezioni registrate, il numero è in leggero aumento, ma, così come le ospedalizzazioni, ma NON le terapie intensive che invece rimangono stabili. Si conferma anche in Grecia la minore pericolosità del virus, allo stato attuale: buone notizie nonostante la riapertura dei confini ai turisti.

Lunedì 13 luglio

A luglio, calo del traffico aeroportuale del 90%
In tutti i 14 aeroporti "isolani" gestiti da Fraport Grecia, durante il mese di giugno il traffico passeggeri è diminuito del 96,7% rispetto allo scorso anno e nella prima settimana di luglio del 90%.
Il rappresentante della società, signor Velos, ha anche aggiunto che " i messaggi che riceviamo dagli albergatori non sono affatto incoraggianti in termini di prenotazioni e stimiamo che i margini di inversione della situazione finora siano molto limitati".
Che sia il caso di eliminare i test a tampone, giriamo la domanda a Mitsotakis e altri membri del governo greco, aggiungiamo noi di Grecia Mia?

Sagre patronali ("panagiria") bannate sino alla fine di luglio
Le sagre patronali, i cosiddetti "panagiri" e che sono soliti avvenire lungo tutta l'estate anche nelle più sperdute isolette delle isole greche sono sospese, tramite ordinanza ministeriale in vigore da oggi, sino al prossimo 31 luglio, al fine di contenere la diffusione del contagio da coronavirus in Grecia.

Venerdì 10 luglio

Regolato l'accesso in Grecia alla frontiera con la Bulgaria
Per entrare in Grecia - a scopi turistici - dal valico di frontiera di Promachonas, l'unico attualmente aperto, sarà necessario essere muniti di risultato di negatività di test molecolare effettuato nel paese di residenza 72 ore dall'ingresso. La misura entrerà in vigore a partire dalle 6:00 di martedì 14 luglio 2020.

Martedì 7 luglio

Nuovi casi importati da turisti molto limitati
Primi risultati dei nuovi controlli comunicati dalle autorità sanitarie oggi sono stati 27 i nuovi casi confermati di coronavirus in Grecia, e un decesso correlato al Covid-19. Dei nuovi casi, 14 sono stati rilevati nei punti di ingresso della Grecia, quindi in aeroporti e valichi terrestri, e tre sono casi di nuovi arrivati ​​che hanno cercato volontariamente e autonomamente laboratori per i test Covid-19. Le infezioni totali ammontano a 3.589.

carta regalo

Modifiche alla compilazione obbligatoria del PLF dal 9 luglio
Da giovedì 9 luglio a lunedì 31 agosto 2020, il famoso PLF, ossia il form da essere complilato da parte di tutti i passeggeri prima di potersi imbarcare sui voli internazionali verso la Grecia, dovrà essere effettuato 24 ore prima del check-in e non 48 ore come sino all'8 luglio
Ricordiamo che il modulo e le istruzioni dettagliate su come compilarlo è disponibile su travel.gov.gr.

Lunedì 6 luglio

La Grecia apre le frontiere all'Inghilterra e le chiude alla Serbia
Dal 15 luglio i cittadini del Regno Unito, così come quelli svedesi, potranno ritornare in Grecia. Visto un aumento di casi di coronavirus nel paese serbo, invece, dal 6 luglio le frontiere greche saranno chiuse in ingresso a tutti i cittadini con passaporto serbo. La limitazione è in vigore sino al 15 luglio e successivamente verrà rivalutata.

Domenica 5 luglio

Attenzione alle code per la frontiera con la Bulgaria
Sono lunghissime le code in entrata in Grecia in arrivo dalll Bulgaria, mediamente servono 6 ore per accedere al paese tra controlli e traffico intenso. Anche a causa del fatto che non tutti i valichi sono aperti al circolazione delle persone. 

Nessun decesso da coronavirus in Grecia ormai da parecchi giorni
Solamente 5 nuovi casi confermati di coronavirus sono stati registrati in Grecia nelle ultime 24 ore e tra questi 11 sono stati rilevati sui turisti alle porte d'ingresso del paese: così è stato annunciato dalle autorità sanitarie elleniche sabato sera. Le infezioni totali ammontano a 3.511 registrando un aumento dello 0,7%, sempre nelle ultime 24 ore. Con nessuna nuova morte da coronavirus in Grecia negli ultimi 4 giorni, il bilancio delle vittime rimane fermo a 192 decessi da inizio epidemia.

Mercoledì 1 luglio

Primi arrivi di turisti in tutti gli aeroporti regionali di Grecia
Con musica, danze, specialità locali e archi d'acqua sulle piste aeroportuali, i greci hanno dato il benvenuto ai primi turisti negli aeroporti regionali del paese che hanno riaperto per i voli internazionali oggi il 1 ° luglio, segnando l'inizio tanto atteso della stagione turistica. Buone vacanze a tutti quelli che avranno la determinazione di mettersi il coronavirus alle spalle, riprendiamoci le nostre vite!

Giovedì 18 giugno

Cluster di Coronavirus in Grecia a Xanthi, nella Grecia del nord
Un cluster di Covid è stato individuato nella cittadina di Echinos, uno villaggio tradizionale abitato dalla minoranza pomacca, un popolo di orgini slaviche e musulmano, stanziato nella Grecia del nord da secoli. Pare che la diffusione del coronavirus in zona sia iniziata in concomitanza con la fine del Ramadan nel villaggio di Echinos, vicino alla cittadina di Xanthi, ora messo in totale lockdown per i prossimi 7 giorni, quando le autorità rivaluteranno la situazione.

A partire dalle 6:00 di oggi giovedì, tutti i negozi ad eccezione delle farmacie e dei negozi di alimentari sono chiusi, e l'uso della mascherina all'esterno è obbligatorio. I residenti di Echinos possono uscire dalle loro case solo per andare in farmacia e nei negozi di alimentari e non possono lasciare il villaggio.

Lunedì 8 giugno

Tiene banco il caso Alemagou a Mykonos
L'Alemagou a Mykonos è una discoteche più famose, sulla bellisssima spiaggia di Ftelia, nel nord dell'isola. Nel weekend in Grecia l'opinione pubblica si è infiammata alle immagini di una festa con locale sold out e strapieno di giovanissimi intenti a ballare e divertirsi. Al gestore è stata comminata una multa di 20 mila euro e lucchetti al locale di 2 mesi. Speriamo non prevalga l'isteria, non si potrà proibire ai ragazzi di vivere per sempre.

Mercoledì 3 giugno

Ristoranti al chiuso, club, musei e palestre apriranno dal 6 giugno
Inizia ancora una nuova fase di riaperture dopo la lunga lotta di contrasto al coronavirus in Grecia. Dal 6 giugno infatti riapriranno circa 89.000 posti di lavoro e ripartiranno il 13% dei dipendenti che sono stati messi in cassa integrazione durante il blocco.
Questi includono i lavoratori occupati in sale da pranzo al coperto in ristoranti, fast-food e altri ristoranti, discoteche all'aperto, internet caffè e bar di ristoro.
Musei, siti storici e altre attrazioni turistiche riceveranno il via libera nei prossimi giorni. Ad esempio, apriranno le loro porte palestre e altri centri sportivi / per il tempo libero, insieme a centri benessere e altri business come eventi e conferenze, esposizioni commerciali e concerti, che saranno consentiti a partire da mercoledì 1 luglio. Sempre a condizione che vengano rigorosamente applicate le distanze fisiche e altre misure di sicurezza sanitaria, ma questo era sottinteso.

Martedì 2 giugno

19 casi e nessun morto da coronavirus in Grecia nelle ultime 24 ore
Il numero totale di casi di Covid ha raggiunto 2.937, mentre il numero totale di decessi raggiunge ad oggi quaota 179. L'età media dei pazienti deceduti è di 76 anni e il numero di pazienti intubati è di 11 persone.

Domenica 31 maggio

Terzo giorno consecutivo senza morti da Coronavirus in Grecia
Per il terzo giorno consecutivo, in Grecia non sono stati registrati decessi correlati al coronavirus, hanno annunciato oggi le autorità sanitarie elleniche. Due nuovi casi confermati nelle ultime 24 ore hanno portato il numero totale di infezioni a 2.197.

Venerdì 29 maggio

Nessun morto e 5 casi postivi di Coronavirus in Grecia oggi
Come da titolo, il trend è ormai stabile e i nuovi contagi da Covid in Grecia si contano sulle dita di una mano.

Riapre il mitico cinema Kipos a Creta
Da oggi riapre il cinema Kipos, nel cuore veneziano della bellissima cittadina di Chania, a Creta.

Giovedì 28 maggio

Solo 3 nuovi casi di coronavirus in Grecia oggi
L'annuncio firmato da Sotiris Tsiodras riporta che 3 nuovi casi di COVID-19 sono stati annunciati oggi. Il numero totale di casi nel paese è di 2.906, e 16 in terapia intensiva. Nelle ultime ore si sono registrati 2 decessi registrati per un totale di 175 nel paese.

Martedì 26 maggio

Da oggi smettono le conferenze stampa quotidiane.
Con 10 nuovi casi positivi di contagio, e un decesso nelle ultime 24 ore si conclude l'esperienza delle conferenze stampa quotidiane per tenerci aggiornati sull'emergenza coronavirus in Grecia.

Lunedì 25 maggio

Solo due nuovi casi COVID-19 e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Grecia
Continua la descrescita importante dell'epidemia di cornavirus in Grecia. Ormai i nuovi casi si contano sulle dita di una mano e l'economia secondo il governo è pronta per iniziare la sua "fase 4". Le autorità sanitarie greche hanno annunciato solo due nuovi casi confermati di COVID-19 domenica sera, mentre non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore. Guardando la situazione attuale, il numero di contagi totali ammonta a sole 2.878 in tutto il paese da inizio epidemia e il bilancio delle vittime è di 171. Gli intubati sono 19.

Il 1 giugno riaprono le scuole
Le scuole elementari, le scuole materne e le scuole materne in Grecia riapriranno il 1 ° giugno e rimarranno aperti fino al 30 giugno. Gli alunni frequenteranno le lezioni a rotazione, secondo lo stesso schema applicato per Palestre e Licei. Dopo la pausa estiva, le scuole elementari dovrebbero riaprire il 1 settembre.

Venerdì 22 maggio

21 nuovi casi di coronavirus in Grecia oggi e 1 decesso
Secondo il quotidiano annuncio del Ministero della Salute, oggi ci sono stati 21 nuovi casi di Covid in Grecia, 19 dei quali riguardano serie ben note di casi come ad esempio quella di un campo rom a Larissa, nella Grecia Centrale. La situazione totale di casi è oggi 2873, di cui il 55,2% sono uomini. Ormai sono soltanto 19 le persone in terapia intensiva. Infine, si registra 1 nuovo decesso registrato per un totale di 169 decessi in totale da coronavirus. di cui il 94,1% aveva una malattia di base e / o di età pari o superiore a 70.

Giovedì 21 maggio

Tutte le attenzioni sono ormai concentrati sulla riapertura al turismo delle isole greche
Mentre il calcolo dei casi, contagi e morti giornalieri raggiunge numeri risibili nel paese, gli sono ormai puntati sulla riapertura delle isole greche ai turisti per le vacanze estive in Grecia 2020. Bello sapere che non ci sarà bisogno di quarantena nè mascherine obbligatorie.

Martedì 19 maggio

Quattro nuovi casi, nessuna nuova morte da Coronavirus in Grecia
i nuovi casi confermati da COVID-19 sono 4, e nessun nuovo decesso, hanno aaccompagnato la giornata odierna. Il numero di infezioni coronavirus totali è pari a 2.840. 22 pazienti sono intubati in unità di terapia intensiva negli ospedali e la loro età media è di 73 anni. Nove di loro sono donne.

Lunedì 18 maggio

Grecia coronavirus: 166 morti
La conta dei casi e dei contagi in Grecia sta lentamente cedendo il passo alla impetuosa voglia di ripartire. I casi di terapia intensiva sono 22 e gli ospedalizzati diminuiscono a ritmo costante, tanto che ad esempio all'ospedale di Patrasso, uno dei primari, rimane più solo 1 paziente intubato.

Oggi riaprono oltre 200 siti archeologici in tutta la Grecia
Siamo ormai in fase 3 in Grecia e nel weekend abbiamo visto di tutto: spiagge affollate, feste e danze liberatorie in piazza e centri commerciali aperti. E oggi è il turno dell'Acropoli, di Delfi, del teatro di Epidauro e speriamo presto ritorni il termpo di visitare queste meraviglie che amiamo così tanto anche dal vivo.

Sabato 16 maggio

Grecia coronavirus: solo 23 persone in terapia intensiva
il Ministero della Salute greco ha annunciato 9 nuovi casi di coronavirus in Grecia. Il numero totale di casi aggiornato ad oggi è di 2.819. Il 95,7% dei deceduti, per un totale di 162, ha avuto una malattia di base pregressa e aveva più di 70 anni

Spiagge piene in tutto il paese
La temperatura in Grecia ha raggiunto i 40 gradi negli ultimi giorni, evento insolito per fine maggio, e così tutti i greci, da Creta ad Atene, passando per Rodi e Mykonos, si sono riversato in mare. Il distanziamento sociale? Impossibile da rispettare, ovviamente.

Venerdì 15 maggio

Quattro morti e 40 nuovi casi di Coronavirus in Grecia
Sotiris Tsiodras ha annunciato che ci sono oggi ci sono stati 40 nuovi casi di coronavirus in Grecia e che in totale i casi hanno raggiunto 2.810. Per quanto riguarda le terapie intensive, 23 greci vengono trattati intubati, ben 5 meno di ieri. Il trend descrescente fa sempre ben sperare per la agognata "Grecia 2020"!

Giovedì 14 maggio

Dieci nuovi casi di coronavirus in Grecia e un morto nelle ultime 24 ore
Durante il briefing quotidiano del Ministero della Salute, è stata aggiornata la situazione da Covid-19. Il numero totale di casi e contagi in Grecia ammonta ad oggi 2.770, mentre 24 persone vengono trattate in terapia intensiva. Continua a calare anche questo importante dato, sono infatti 4 meno di ieri.

Mercoledì 13 maggio

16 nuovi casi e 3 morti nelle ultime 24 da coronavirus in Grecia
Continua a destare pochissima preoccupazione la diffusione dell'epidemia da cornavirus in Grecia. Continuano a scendere i ricoverati con sintomi e gli ospedalizzati in terapia intensiva, questi ultimi ormai sono solo 28.

Martedì 12 maggio

Un morto, 18 nuovi casi di coronavirus in Grecia nelle ultime 24 ore
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18 nuovi casi di Covid, di cui 7 provengono dalla stessa famiglia. Il numero totale di casi confermati nel paese sale così a 2744. È stato inoltre annunciato che 32 persone vengono curate in terapia intensiva.

Lunedì 11 maggio

Oggi 10 nuovi casi, nessun nuovo decesso da coronavirus in Grecia.
Dieci nuovi casi di coronavirus in Grecia sono stati registrati oggi, e nessun nuovo decesso per le seconde 24 ore consecutive. Ecco il bellissimo bilancio annunciato dal Ministero della Salute. ellenico. Secondo le informazioni rilasciate da Sotiris Tsiodras, il numero totale di casi è 2726, di cui 32 sono ospedalizzati in terapèia intensiva.

Domenica 10 maggio

1 decesso e 19 nuovi casi di coronavirus in Grecia nelle ultime 24 ore
La pandemia di coronavirus in Grecia continua ad essere decisamente sotto controllo. Il numero totale di casi e contagi positivi al Covid è di 2710, per 151 decessi in totale nel paese e allo stato attuale soli 28 intubati in terapia intensiva.

Sabato 9 maggio

Piazze piene per il venerdì sera ad Atene
Nonostante le raccomandazioni degli esperti, pochi giorni dopo l'abolizione delle misure restrittive di lockdown gli ateniesi si sono subito precipitati nelle piazze a socializzare, e riprendersi indietro la vita che il virus gli aveva temporaneamente portato via. In molti casi, ovviamente, non osservando le distanze di sicurezza.
Le immagini provenienti da varie parti della capitale sono identiche a quelle che abbiamo visto in Italia sui navigli a Milano, dove persone di tutte le età - anziani, giovani e bambini - si sono affrettate insieme per godersi il dolce venerdì pomeriggio.

Venerdì 8 maggio

Il bilancio delle vittime da coronavirus in Grecia è di 148
L'ultimo decesso è quello di un uomo di 75 anni, con delle malattie sottostanti.
Il totale dei contagi da Covid in Grecia sale a 2.678, per il 56% composto da uomini. Oggi sono 13 i nuovi casi positivi mentre 32 persone sono intubate, 4 meno di ieri, un dato in costante diminuzione.

Giovedì 7 maggio

Il virus si sta indebolendo, afferma Tsiodras

Il responsabile della crisi coronavirus in Grecia Tsiodras (ricordiamo l'equivalente greco del nostro Borrelli) nella sua consueta conferenza stampa ha fatto un ampio riferimento alle mutazioni del virus, che continua a mutare e ad adattarsi. "Non sappiamo quale sarà il suo corso", ha detto. "Tuttavia, uno studio americano ha scoperto che il coronavirus si sta indebolendo". "Adesso è il momento come non mai di tenere duro, tenere al massimo il distanziamento sociale per uscire il prima possibile da questo brutto incubo in cui siamo capitati."

Mercoledì 6 maggio

147 i morti da Coronavirus in Grecia
l bilancio delle vittime da Coronavirus in Grecia è salito a 147, poiché nella notte una donna di 89 anni è morta all'ospedale "Sotiria" di Atene nelle prime ore del mattino. La donna anziana aveva patologie di base (demenza, ictus) e negli ultimi giorni veniva curata nell'unità di terapia intensiva dell'ospedale. Oggi i nuovi casi di coronavirus in Grecia sono stati 21, di cui 11 riguardanti una struttura sanitaria utilizzata delle forze armate ad Atene.

Martedì 5 maggio

La fase 2 da coronavirus in Grecia inizia tranquilla.
Poche code, assembramenti limitati alla marina di Flisvos ad Atene ed in generale ai tratti di lungomare lungo la costa. Questo è il bilancio del primo giorno di fase 2 da contagio di coronavirus in Grecia.

Attesa per gli aggiornamenti per la riapertura del turismo
È attesa in tutta Europa per le decisioni che si prenderanno in merito alla riapertura dei confini in vista delle vacanze in Grecia per l'estate 2020. L'intenzione è di partire gradualmente iniziando ad aprire gli hotel dal 1 luglio, ma prima ci sarà da sciogliere il nodo del trasporto aereo e marittimo: il ministro delle Infrastrutture, Costas Karamanlis, ha contattato le sue controparti di Cipro e Italia in merito alla questione del ripristino dei voli.

Solo 6 nuovi casi di Covid in Grecia - "L'epidemia è sotto controllo"
L'epidemia ci coronavirus in Grecia al momento è sotto controllo, con un basso numero di pazienti, un basso numero di persone che si trovano nelle unità di terapia intensiva. L'età media dei morti è di 75 anni e di questi il 93,2% presentava una malattia di base ed età superiore ai 70 anni. Ad oggi nel paese sono stati effettuati 80.951 tamponi.

Lunedì 4 maggio

Il bilancio delle vittime da coronavirus in Grecia oggi è 145
Ieri, il viceministro della protezione civile, Nikos Hardalias, ha presentato statistiche dettagliate sulla pandemia da coronavirus in Grecia. Secondo i dati più attuali la situazione attuale conta 2.626 casi di contagi da covid, di cui 1.040 attualmente positivi, 330 in cura, 710 in fase di isolamento domiciliare.
Dei 2.626 casi,  il 55,9% si è registrato in Attica, la regione di Atene.

Collisione al porto di Santorini
Tra le notizie alternative al coronavirus in Grecia, oggi c'è da registrare quella che ha convolto a Santorini la nave Olympus di Sea Speed Lines, che stava effettuando una rotta di linea da Rethymno (Creta) sino a Milos e al Pireo. Nell'incidente non sono stati segnalati feriti ma una deformazione dello scafo e abrasioni a poppa. La nave trasportava diciassette passeggeri e alcuni TIR e furgoni.

Domenica 3 maggio

Situazione coronavirus in Grecia: 144 morti
Nella notte tra il 1 e il 2 maggio si sono registrati tre morti per coronavirus in Grecia. Un uomo di 57 anni e altri due rispettivamente di 88 e 83 anni. Come sempre ormai, con importanti patologie di base già presenti al momento della contrazione del covid. I nuovi casi positivi di oggi sono 8.

Sabato 2 maggio

Terremoto a Creta: prime notizie rassicuranti
Non si segnalano grandi danni a cose e persone durante il terremoto di 6.6 sulla scala richter che si è verificato oggi pomeriggio a 90 km a sud della costa meridionale di Creta.

Riapertura delle chiese fissata per il 16 maggio
Da domenica 17 maggio i fedeli greco ortodossi potranno finalmente partecipare sia alla Divina Liturgia sia agli altri servizi. Ma sempre con regole rigide che saranno concordate con il Santo Sinodo e la comunità scientifica.

Venerdì 1 maggio

Nessun decesso da coronavirus in Grecia nelle ultime 24 ore
Continua la discesa della curva epidemiologica. I contagi da Covid in Grecia registrano nelle ultime 24 ore solo 21 nuovi casi e nessun morto. Scendono ancora le terapie intensive. Nei reparti più sensibili le persone ricoverate sono oggi 36, due meno di ieri.

Molto tranquillo il 1 maggio in Grecia
Alcune prove di manifestazione di massa in piazza, secondo i nuovi dettami di "distanziamento sociale" a Salonicco ed Atene e poco altro. Il 1 maggio da Coronavirus in Grecia è tutto focalizzato sulla prima ondata di riaperture di lunedì prossimo e come saranno gestite soprattutto in termini di trasporti pubblici. Vi terremo informati!

Giovedì 30 aprile

Grecia coronavirus: 140 morti la situazione di oggi
Il bilancio delle vittime da coronavirus in Grecia ha raggiunto i 140 deceduti. Questa notte è infatti morta una donna di 74 anni presso l'unità di terapia intensiva dell'Ospedale Universitario di Alexandroupolis, in Tracia, vicino al confine con la Turchia. I nuovi casi positivi sono stati 15, e continuiamo a vedere che i pazienti più gravi di Covid in Grecia continuano a ridursi. Ad oggi solo 38 persone hanno bisogno di assistenza respiratoria, con età media di 67 anni.

Mercoledì 29 aprile

139 morti da Coronavirus in Grecia
Ora il numero di morti in Grecia è 139: nella notte è mancato un uomo di 89 anni, ricoverato in ospedale in terapia intensiva, con gravi malattie pregresse di base come demenza e cirrosi epatica. I nuovi casi positivi nel paese oggi sono stati solamente 10; il numero degli attualmente contagiati da coronavirus in Grecia ammonta a 2756 persone e 41 sono invece gli "intubati".

In parlamento greco l'"esperimento Mykonos"
Tre parlamentari di SYRIZA, il partito di Tsipras, hanno presentato una domanda al Ministero della Salute in merito alla possibilità di creare un"esperimento Mykonos". Si tratterebbe di un campionamento medico e sociale che trasformerà l'isola di Mykonos in un modello per valutare la trasmissione del coronavirus. L'esperimento includerebbe tamponi a tappeto e misurazioni porta a porta su tutti i 3.000 residenti, basati su un algoritmo di randomizzazione. Dovrebbe essere completato in due mesi, con una durata totale del programma di sei mesi.

Martedì 28 aprile

138 morti da Coronavirus in Grecia
L'elenco delle vittime della corona in Grecia cresce di una unità con un uomo di 84 anni che ha perso la battaglia per la sua vita in una RSA di Atene, nel quartiere di Peristeri.

Dal 19 maggio sarà possibile spostarsi in altre regioni
Alle 18:00 di oggi martedì 28 aprile, il Primo Ministro Kyriakos Mitsotakis si rivolgerà al popolo greco per annuncerà il quadro per la graduale revoca delle misure di lockdown per coronavirus che enbtreranno in vigore da lunedì 4 maggio.

Nuovi aerei antincendio posizionati a Zante
Spostarsi in tempo di coronavirus in Grecia è diventato più difficile: come prevenzione, le autorità hanno deciso di rafforzare le difese per una delle isole greche più esposte al rischio incendi: Zante. E così due velivoli sono stati basati sull'isola, pronto per intervenire nel più breve tempo possibile. Speriamo non ce ne sia mai bisogno!

Salonicco: affari d'oro per i negozi di biciclette!
Le biciclette arrugginite, magari dimenticate in qualche garage sotto uno spesso strato di polvere, o abbandonate per strada per anni, hanno ripreso "vita" in occasione del nuovo lifestyle che il coronavirus in Grecia ci ha imposto. Vendite dell'usato e riparazioni di bici a Salonicco e in tutto il paese sono aumentati di oltre il 50%!

Lunedì 27 aprile

Grecia coronavirus: la situazione ad oggi è 137 morti
Due nuovi casi nella notte, un uomo di 80 e una donna di 59, entrambi già malati. Oggi inoltre sono stati annunciati 17 nuovi positivi. I casi di contagio da coronavirus in Grecia in totale sono 2.534, di cui il 55,5% sono uomini. Gli intubati ad oggi sono 43, in un trend in costante diminuzione!

Teleconferenza dei ministri del turismo dell'UE: "Necessità di stabilire protocolli comuni per aeroporti, hotel"
Tra i suggerimenti della parte greca, rappresentata da Haris Theocharis, ci sono: norme uniformi per il riavvio del trasporto aereo, marittimo e stradale e garantire la circolazione sicura e ininterrotta dei viaggiatori dell'UE; formazione di protocolli comuni per aeroporti, hotel, catering;
creazione di un Fondo europeo di riabilitazione per il turismo. Piena sintonia con l'Italia.

Samos: grande incendio in struttura per rifugiati
Non è sempre e solo coronavirus in Grecia ad occupare la cronaca locale. Un incendio è scoppiato intorno al centro di accoglienza e identificazione richiedenti asilo a Vathi, sull'isola di Samos, poco prima delle dieci di domenica sera. 8 arresti.

La Grecia prepara nuove regole per il turismo con l'UE
Oggi, i ministri del turismo dell'UE discuteranno del nuovo quadro normativo necessario per far ripartire l'industria, ma con tutte le misure adatte a prevenire una seconda ondata di pandemia. Il rappresentante greco afferma che "si farà pressione per un accordo comune nell'UE. Abbiamo bisogno di nuove regole per consentire alle persone di spostarsi da un paese all'altro, via, mare o aria. Regole temporanee ma che avranno senso". Non ci resta che attendere fiduciosi!

Domenica 26 aprile

134 morti da coronavirus in Grecia
Aumenta leggermente il numero di decessi da coronavirus in Grecia. I nuovi casi positivi sono 11, per un totale di 2517. Gli intubati sono 46 in tutto il paese. Stamattina si sono aggiunti un 58enne diabetico e un 91enne con problemi cardiaci pregressi, e un 60 ateniese.

Doppio terremoto a Santorini
Non bastasse l'emergenza da coronavirus, un tremore sismico di magnitudo 4 sulla scala Richter è stato registrato stanotte alle 03:12 a sud-est di Santorini. Non si segnalano danni a persone o cose, per fortuna.

Sabato 25 aprile

Nessuna nuova morte in Grecia -16 nuovi casi, 2.506 totali
Nell'ultima conferenza stampa sull'evoluzione del coronavirus in Grecia, il Professor Tsiodras ha evidenziato i seguenti dati: 16 nuovi casi e nessuna nuova morte. Il bilancio delle vittime totali da Covid in Grecia rimane quindi di sole 130 unità (di cui 34 donne), con un'età media di 74 anni. Il 90% di coloro che sono deceduti ha avuto una malattia pregressa. Inoltre, sono 47 i pazienti intubati, con un'età media di 67 anni. Sempre ad oggi, sono stati effettuati 63.087 tamponi.

35 violazioni per viaggi fuori dal luogo di residenza
Secondo i dati della polizia greca, nella giornata di ieri sono state riscontrate 35 infrazioni del lockdown. Le violazioni specifiche si sono verificate nelle seguenti aree: Attica, Macedonia, Epiro e Tessaglia. Dall'inizio della misure di contenimento, ci sono state in totale 1.134 violazioni e sono state inflitte un numero uguale di multe; in 731 casi invece sono state rimosse per 60 giorni le targhe dei veicoli.

Venerdì 24 aprile

Grecia Coronavirus oggi: 130 morti totali la conta aggiornata
Il bilancio delle vittime da Covid in Grecia sale ora a 129. Secondo quanto riferito dalle autorità elleniche oggi sono scomparse una donna di 81 anni, una donna di 59 anni e tre in una casa di riposo del Pireo. I nuovi casi sono 27 e le persone in terapia intensiva 48.

La "Bild" propone la Grecia per le vacanze estive 2020.
Il quotidiano tedesco Bild in un ottimistico articolo posiziona la Grecia come una delle destinazioni ideali per le vacanze estive del 2020, essendo uno dei paesi europei meno colpito dalla pandemia di Covid. ll giornale, soprattutto, ospita anche importanti dichiarazioni del Ministro del Turismo greco, Haris Theocharis, che a proposito di vacanze in Grecia sottolinea. "Se tutto andrà bene, all'inizio di maggio inizieremo a revocare le misure restrittive, gradualmente. Le grandi città apriranno prima e per il turismo penso che saremo pronti a giugno. Ma innanzitutto dovremo concordare a livello europeo o bilaterale le regole che tutti i turisti dovranno seguire per il rispetto della sicurezza".

Giovedì 23 aprile

Salgono a 125 i morti da Coronavirus in Grecia.
Due uomini, rispettivamente di 88 anni e 76 anni, sono mancati questa mattina presso l'ospedale di Saloniccio. Entrambi già ricoverati con gravi malattie di base. Nel pomeriggio si sono aggiunte altre 3 persone, mentre il computo dei nuovi casi positivi di oggi è stabilito a 55. Lo stesso numero, 55, è quello dele terapie intensive.

Trovato messaggio in bottiglia: ha viaggiato da Mitilene a Skiathos
Una normale passeggiata sulla spiaggia di Achladies a Skiathos ha rivelato una dolcissima sorpresa in questi tempi difficili di pandemia. A pochi metri dal mare, agganciata a una roccia, è stata infatti trovata una bottiglia con un messaggio, proprio come ai vecchi tempi. La nota recitava: " Con affetto da Vatera Beach - Mytilene - Quarantena Aprile 2020 - George - Lydia / Peace in the World ".
Che nostalgia.. Vatera tra l'altro, luogo in cui il messaggio è stato scritto, è la nostra preferita tra le spiagge di Lesbos. Pensare che solo un paio di estati fa abbiamo dormito laggiù con questa vista!

Mercoledì 22 aprile

Oggi nessun morto e solo 7 nuovi casi di Coronavirus in Grecia
"Oggi non abbiamo alcun decesso registrato", ha detto il responsabile Sotiris Tsiodras nella solita conferenza stampa quotidiana da Atene. Le vittime da Covid ad oggi ammontano a 121, di cui sole 32 donne. L'età media è di 74 anni e il 91% delle vittime una malattia di base o età superiore ai 70 anni. Ad oggi nel paese sono stati eseguiti 56.944 tamponi.

Volos valuta riaperture estese.
Il sindaco di Volos, Nikos Hardalias, propone in vista della fase 2 la rimozione delle restrizioni al traffico, l'apertura della spiaggia e la riapertura dei mercati pubblici in tutta l'area metropolitana di Volos, da lunedì 27 aprile. In una lettera al viceministro della protezione civile e della gestione delle crisi. si è affermato che la sua proposta è basata su "un comportamento eccellente, impeccabile, della stragrande maggioranza della popolazione di Volos di fronte a misure difficili, dolorose e talvolta penose, che ha contribuito a quasi zero casi in Tessaglia, la nostra regione ".

Sospensione delle visite al Monte Athos prolungata fino al 30 aprile
Il divieto di ingresso dei visitatori - pellegrini (ricordiamolo solo maschili, alle donne non è mai stato consentito accesso) sul Monte Athos in Penisola Calcidica è prolungato fino al 30 aprile. Rimangono esclusi solo i lavoratori locali e i professionisti necessari.

I Greci "lasciano" Airbnb e tornano a contratti di affitto a lungo termine.
Secondo un sondaggio di Spitogatos, sito specializzato sul mercato immobiliare e buon punti di partenza per capire i prezzi per comprare casa in Grecia, negli ultimi 30 giorni si è verificato un significativo spostamento dei greci verso gli affitti "tradizionali" - ovvero i contratti di locazione a lungo termine - con gli annunci pertinenti che hanno registrato un aumento significativo, fino al 44,4%.

Martedì 21 aprile

Bilancio aggiornato sulla situazione del coronavirus in Grecia: 121 morti
Il bilancio delle vittime da Covid-19 in Grecia è salito a 121 vittime e 156 nuovi casi giornalieri. 59 persone sono invece ricoverate in terapia intensiva.
Molto triste il caso di un falegname 35 enne, senza malattie pregresse, mancato di Covid improvvisamente e senza dare il tempo ai mediici di intervenire, all'ospedale centrale di Salonicco. Un caso che sta scioccando l'opinione pubblica di tutto il paese.

Una città in quarantena dopo che 150 migranti sono stati trovati infettati da Coronavirus.
Il vice ministro greco per la protezione civile, Nikos Chardalias, ha annunciato martedì che la città di Kranidi è ora in quarantena e sotto stretta sorveglianza dopo che un totale di 150 rifugiati e migranti, principalmente africani, sono risultati positivi per il coronavirus COVID-19. Nessun movimento di persone sarà consentito all'interno dell'intera città tra le 8 di sera e le 8 di mattina per i prossimi quattordici giorni. Inoltre, le persone a Kranidi potranno solo uscire di casa solo per visitare un medico o una farmacia e acquistare cibo, e solo nel caso in cui questi non possano essere consegnati alle loro porte. Kranidi, si trova in Argolide, nel Peloponneso, a poca distanza dalla bellissima cittadina Nafplio.

La Cina dona 20.000 maschere protettive alla Grecia, 5.000 ai migranti.
Oggi, in una conversazione telefonica tra il viceministro dell'immigrazione George Koumoutsakos e l'ambasciatore cinese ad Atene Chang Chiyouye, è stata finalizzata l'iniziativa di donare 20.000 mascherine, di cui 5.000 saranno destinate agli hotspot di accoglienza migranti delle isole dell'Egeo orientale.

Le esportazioni greche di frutta fanno boom: i consumatori di tutto il mondo vogliono prodotti più sani.
La pandemia di coronavirus in Grecia ha causato in danni ma anche opportunità. Il settore agricolo, ad esempio, sembra non solo emergere dalla crisi senza un graffio ma anzi, alla grande. Secondo una dichiarazione rilasciata di recente da Incofruit Hellas, l'Associazione ellenica di esportatori di frutta, verdura e succhi, i kiwi, ma anche arance le arance di Creta, così come mele, limoni, cetrioli, fragole o le olive di Kalamata, registreranno un anno da record per quanto riguarda la quantità delle esportazioni.

All'inizio della prossima settimana Mitsotakis farà annunci sulla revoca delle misure di contenimento.
Il Primo Ministro Mitsotakis ha in programma di descrivere come i greci torneranno alla normalità durante l'epidemia di covid in una conferenza stampa indetta all'inizio della settimana prossima. Si scopriranno finalmente quali negozi verranno aperti per primi in modo che il "motore" dell'economia possa ricominciare a muoversi. Nel frattempo, si continuerò ad attenersi alle vecchie misure in vigore fino al 27 aprile.

Lunedì 20 aprile

Il conto dei decessi da coronavirus in Grecia raggiunge quota 116.
Sono arrivati a 116 i morti da Covid in Grecia. Nella nottata tra domenica e lunedì un 68enne di Kastoria ha perso la propria battaglia in terapia intensiva. Secondo quanto riferito, soffriva di patologie pregresse. Vale la pena tra l'altro notare che delle 114 vittime complessive, ben 13 provengono dalla zona di Kastoria, una regione selvaggia e bellissima, pochissimo abitata vicina al confine con l'Albania e Nord Macedonia.

Migliora la posizione della Grecia sulla mappa globale dei contagi da Coronavirus.
La posizione della Grecia nella classifica globale dei casi e decessi di coronavirus continua a diminuire. Il nostro paese preferito si trova ora al 85mo posto nel mondo per numero totale di casi diagnosticati (con circa 214 casi confermati per milione di popolazione), e al 58mo per deceduti (circa 11 morti per milione di abitanti).

Sypsas: quest'anno potremo fare vacanza, verranno anche gli stranieri
Il professor Sypsas, del reparto malattie infettive dell'EKPA - università di Atene, in un'intervista sulla televisione SKAI in merito alla possibilità di poter fare vacanze in Grecia nell'estate 2020, ha sottolineato che "quest'anno saremo in grado di farle". Tuttavia, come ha detto, dovrebbero essere ancora applicate le regole di base, soprattutto quelle "sul distanziamento nelle spiagge ". Per quanto riguarda il turismo e se i turisti stranieri come noi italiani potranno viaggiare in Grecia come ogni estate, il professore afferma che "i turisti potranno venire, ma non in massa. Sarà un turismo selezionato". Infine, riguardo l'eliminazione delle restrizioni, ha affermato che il problema verrà preso in considerazione a maggio, a condizione che il paese continui a fare bene.

Tra poco non ci saranno nuovi ingressi in terapia intensiva
Le cose stanno andando molto bene, e stiamo isolando più pazienti. Tra poco non ci saranno più ingressi nelle unità di terapia intensiva per casi di coronavirus in Grecia. Lo afferma la signora Anastasia Kotanidou, parlando in tv, aggiungendo tuttavia che non appena le misure saranno allentate, la vita quotidiana di tutti dovrà adattarsi alla situazione il meglio possibile.

Divieto di circolazione: i greci hanno seguito le regole
La maggior parte dei greci ha seguito le istruzioni delle autorità. Durante il weekend pasquale appena trascorso ci sono stati infatti pochissimi casi in cui la polizia è dovuta intervenire. Secondo i dati, si sono verificate in tutto il paese solo 137 violazioni per viaggiare fuori dal comune di residenza, dati aggiornati dalla mattina di sabato fino a ieri, domenica di Pasqua greco ortodossa, alle ore 15:00.

Finora sei gravidanze in Grecia da parte di donne positive al virus
Dall'inizio della pandemia del coronavirus fino ad oggi sei gravidanze positive al nuovo coronavirus della SARS-CoV-2. Tutte sono state trattate presso l'Ospedale dell'Università "Attikon" di Atene.

Domenica 19 aprile

Tre nuove morti da coronavirus in Grecia - il totale sale a 113
Le due nuove vittime sono un uomo di 65 anni e un uomo di 91 anni. Tutti soffrivano di malattie di base ed in particolare, il 65enne soffriva di ipertensione mentre il 91enne di cancro al colon e varie malattie cardiache, così pure il 68enne mancato ad Atene nel pomeriggio

Coronavirus, tetti e balconi protagonisti in Grecia.
Quest'anno, i cittadini di tutta la Grecia stanno celebrando la Santa Pasqua ortodossa in una situazione ben diversa dal solito. Come magari saprete, oggi è il giorno tradizionale per eccellenza in cui arrostire la "souvla", il grosso spiedo di carne di maiale con cui rifarsi del magro di quaresima (la "nisistima"). A causa delle misure adottate per il coronavirus in Grecia quindi, le famiglie di Atene, Salonicco, ma anche Mykonos e Santorini, si sono spostate sui balconi e sui terrazzi. Senza assembramenti e senza poter incontrare altre famiglie o amici: per le strade è stato deciso il coprifuoco, rafforzato dall'utilizzo di droni ed elicotteri di sorveglianza.

Sabato 18 aprile

11 nuovi casi e 110 morti
Altre due morti per coronavirus in Grecia sono avvenute nella giornata di oggi sabato 18 aprile. Più specificamente, una nuova vittima ha età di 76 anni e patologie di base pregresse (ipertensione), mentre il secondo è un uomo di 63 anni sempre con comorbità Ora, il numero di vittime in Grecia da Covid ha raggiunto le 110 unità.

Corfù: mantenuta la tradizione del lancio vasi dai balconi
Nonostante la pandemia di coronavirus in Grecia, l'usanza di gettare enormi vasi di coccio colorati di rosso dai balconi a Corfù è rimasta viva e vegeta. Due anni fa, pure noi eravamo presenti! Certo non è stata la stessa cosa senza la piazza del Liston gremita all'inverosimile, ma l'importante è che non sia morta.
E così oggi, alle 11:00 in punto secondo tradizione, dalle case intorno all'Esplanade e ovviamente in tutta l'isola, la gente di Corfù ha lanciato dalle finestre le brocche di argilla ed esorcizzato il Covid tra urla e applausi.

A fine aprile la valutazione per il rilassamento delle misure di contenimento
Alla fine di aprile, verrà valutato il corso della pandemia di Covid in Grecia, in modo che, se tutto andrà bene, si possa gradualmente iniziare la soppressione delle restrizioni. Lo ha sottolineato il ministro dell'Interno, Takis Theodorikakos. aggiungendo che le decisioni prese dal Primo Ministro saranno decise sulla base dei suggerimenti degli scienziati guidati dal professor Sotiris Tsiodras.

Pasqua sul Monte Athos
Sarà una Pasqua diversa, quella ortodossa 2020, sul Monte Athos. A causa delle misure restrittive per contenere il Coronavirus in Grecia, distanziamento sociale e niente visitatori alle celebrazioni. Accessi difficili, (visto che solo fino a venti persone possono salire a bordo della nave che gestisce il quotidiano collegamento con Ouranoupoli), problemi per il trasporto di forniture, carburante e materiali, e l'unica banca chiusa. Insomma, un periodo davverro difficile anche per i sacri monasteri.

Sacerdote arrestato a Chios: stava dicendo messa con le porte aperte.
Un sacerdote della Chiesa di Panagia Evangelistria a Chios è stato arrestato la mattina del sabato santo, durante la prima messa di resurrezione. Il sacerdote, lasciata la porta della chiesa aperta, è uscito poi ad offrire allori ai pochi fedeli presenti fuori dal tempio. Anche un credente, che ha cercato di entrare successivamente in chiesa, è stato condotto via di forza dalla polizia.

Venerdì 17 aprile

108 morti - Due uomini sono morti nelle prime ore del mattino.
La prima morte è stata registrata alle 06:10 di mattina a Tolemaida, sempre in Macedonia. È un uomo di 91 anni con patologie pregresse. La seconda morte è stata registrata alle 06:30 ad Atene, un uomo di 77 anni sempre con patologie pregresse. I nuovi casi registrati nelle ultime ventiquattro ore sono 15 e il numero totale di casi di Coronavirus in Grecia ora ammonta a 2.207. Di questi, 69 sono curati in terapia intensiva.

Cosa hanno mostrato le ispezioni per l'osservanza delle misure di lockdown da Coronavirus in Grecia.
Un primo report sulle ispezioni che si sono concentrate nei giorni scorsi su negozi, centri commerciali, saloni di bellezza, supermercati, chiese, take-away, parchi, campi da gioco, impianti sportivi, farmacie, stazioni della metropolitana e chiese mostrano elevati tassi di conformità e di rispetto delle regole da parte dei greci. I motivi di spostamento più frequenti sono lavoro, commissioni in banca, al supermercato, in farmacia, e la passeggiata per animali domestici nelle vicinanze di casa. Le persone anziane (dai 60 anni in su) utilizzano principalmente certificati scritti a mano mentre la maggior parte ha usato autocertificazione via sms.

Divieto di circolazione: 81 violazioni per viaggi fuori dal luogo di residenza ieri 16 aprile - 56 targhe rimosse.
La polizia ha proceduto alla conferma di 81 violazioni per viaggi fuori dal comune di residenza, ieri, in tutta la Grecia. In particolare le violazioni si sono verificate nelle seguenti aree: 36 in Attica (Atene), 24 in Macedonia, 12 a Salonicco, 4 in Grecia occidentale, 4 in Tessaglia (Volos) e 1 in Epiro. Per tutte le violazioni sono state comminate multe di 300 euro, mentre in 56 casi è stata revocata la circolazione al veicolo per 60 giorni.

La ricerca su larga scala sul coronavirus in Grecia inizia con un profilo genetico di 3.500 pazienti.
Verranno analizzati i ​​profili genetici di 3.500 pazienti e le varianti di Covid-19 che li ha infettati, così come il loro sistema immunitario. In questo modo si spera di ottenere una comprensione più profonda delle caratteristiche del virus, ma anche dei processi biologici che sono la ragione principale della differenza nella progressione della malattia tra i pazienti.

I cimiteri in Grecia oggi rimarranno chiusi.
Il Vice Ministro della Protezione Civile, Nikos Hardalias , aveva già precedentemente annunciato che il Venerdì Santo (la Pasqua greco ortodossa capita domenica prossima 19 aprile) i cimiteri sarebbero rimasti chiusi per evitare il sovraffollamento. "Non importa quanto sia difficile, i cimiteri in tutto il paese rimarranno chiusi. Preghiamo dalle nostre case in questi giorni " è il messaggio che si vuole far passare.

Un greco su dieci ha dichiarato direttamente o esplicitamente che non rispetterà le indicazioni di lockdown.
Nonostante le restrizioni ai viaggi imposte dalle autorità greche per contenere la diffusione del coronavirus, molti abitanti delle città principali sono riusciti in qualche modo a viaggiare verso le isole del Mar Egeo per celebrare la Pasqua. Ad esempio il fenomeno è particolarmente diffuso a Tinos, dove "quasi il 30 percento delle auto sull'isola si è dimostrato avere targhe ateniesi". La paura che i vacanzieri possano diffondere il Coronavirus in Grecia è diffusa in tutte le isole greche tanto che il governo ha raddoppiato le multe e ha deciso la rimozione delle targhe automobilistiche per chiunque viaggi senza motivo sotto la Pasqua greco-ortodossa.

Giovedì 16 aprile

Furto in banca con mascherina.
L'emergenza coronavirus libera la fantasia dei ladri. Una rapina a mano armata si è verificata da Atene, nel quartiere popolare di Koukaki, zona Syggrou Fix. Occhiali e mascherina anti corona hano sicuramente agevolato il "lavoro".

Concerto dell'orchestra ERT nel cortile di Evangelismos
L'ERT Contemporary Music Orchestra ha organizzato per stasera un concerto nel cortile dell'ospedale Evangelismos (Atene) con tutte le misure preventive necessarie. Stando lontani gli uni dagli altri, con maschere e guanti, i musicisti eseguiranno brani del cinema greco in onore e ringraziamento ai grandi sforzi del personale medico impegnato nell'emergenza.

Un barbiere arrestato, stava tagliando i capelli ai suoi clienti
La polizia greca ha ammanettato un proprietario di un barbiere ad Aigio, località a metà strada tra Patrasso e Corinto. In violazione alle misure per fermare la diffusione del Coronavirus in Grecia, l'uomo ha aperto il suo negozio di barbiere per servire i suoi clienti. E così il 41enne è stato arrestato sul posto, e multato di 5.000 euro, mentre i due clienti sono stati multati di 150 euro ciascuno.

50enne malato per 40 giorni senza sintomi.
Un uomo di 50 anni del Peloponneso ha sviluppato i sintomi una settimana dopo il ritorno in Grecia da un viaggio a Gerusalemme, e ha dovuto essere ricoverato in ospedale all'ospedale universitario di Rio per 10 giorni. Da allora fino ad oggi, un mese dopo la sua dimissione, fa il test ogni settimana e ogni volta ne esce positivo al test sul Coronavirus. Sebbene non abbia più alcun sintomo.

Due nuovi casi di Coronavirus in Grecia in un campo rom a Larissa
Due nuovi casi di coronavirus sono stati segnalati in un insediamento rom nei dintorni di Larissa, in Tessaglia, Grecia centrale. In questo campo, ad oggi, il numero totale di casi di contagio sale ora a 37. I due giovani "scoperti" hanno solamente lievi sintomi.

Mercoledì 15 Aprile

Divieto di circolazione: multe per 12 persone.
12 persone sono state multate di €300 alla stazione KTEL Kifisou di Atene, per aver tentato di raggiungere l'Albania passando da Igoumenitsa. Erano lavoratori stagionali in arrivo da Mykonos.

Salgono a 102 i morti ufficializzati.
Si alza a 102 la conta dei decessi da nuovo Coronavirus in Grecia. Ultimo caso una donna di 86 anni di Alexadroupoli, città vicina al confine con la Turchia e porto di partenza per raggiungere l'isola di Samotracia.

Si conferma epidemico inferiore a 1.
Il numero di casi e contagi di Coronavirus in Grecia mantiene ancora un R0 inferiore a 1, e anche nel caso di questo paese le prossime settimane si riveleranno decisive per decidere le progressive riaperture alla produzione e al movimento della cittadinanza.

Boom degli ecommerce.
Non si erano mai viste cifre di queste proporzioni in Grecia. Il commercio online sta sta letteralmente esplodendo: su uno studio che ha coinvolto 288 aziende di diversi settori, come tecnologia, moda e abbigliamento, cibo, casa - giardino, farmacie, sport e altri, i risultati rivelano enormi aumenti, anche superiori al 45%.

Impazzano a Salonicco balconi fioriti e giardinaggio fai da te.
La quarantena da lockdown ha decisamente stimolato il pollice verde degli abitanti di Salonicco. Gerani, petunie, semi, piantine già pronte: si calcola di un aumento nelle vendite rispetto allo scorso anno di circa il 140%. I primi nella lista delle preferenze sono le verdure, in quanto coloro che hanno l'opportunità di fare home gardening a casa acquistano le piante e si cimentano con il proprio orto, piantando pomodori, cetrioli, zucchine. Origano, prezzemolo ed erbe sono al secondo posto per i giardinieri da quarantena, seguiti dai fiori.

Si pensa a come impostare la "fase 2".
Il Primo Ministro Mitsotakis ha avviato contatti con le parti sociali al fine di pianificare la prima ondata di riaperture. I parrucchieri si apriranno con la prima ondata di restrizioni di sollevamento insieme a piccoli negozi. Le scuole seguiranno e alla fine del processo i grandi magazzini. Naturalmente, tutto questo all'inizio di maggio e in base all'evoluzione dei dati epidemiologici.

Primo caso a Karditsa.
Karditsa è una città della Grecia Centrale, non troppo lontana da Kalambaka e dalle Meteore. Il primo caso di Coronavirus in Grecia in questa città è quello di uno straniero di 48 anni che ha raggiunto la città in autobus da Atene.

Martedì 14 Aprile

Ufficiale 49enne di Naxos estubato.
Il primo caso di Coronavirus a Naxos sembra possa avere esito positivo. Si tratta di un ufficiale della guardia costiera di 49 anni. Dopo una settimana di ricovero in terapia intensiva è stato trasferito in un reparto per la convalescenza. Uno dei migliori regali di Pasqua possibili per la comunità isolana.

Nuovo decreto per cancellazioni turistiche.
Un nuovo decreto emanato dal Ministero del Turismo ha fatto chiarezza sull'utilizzo dei voucher. Strutture alberghiere, agenzie di viaggio e compagnie navali e aeree potranno optare per rimborsare i propri clienti con voucher da utilizzare entro i prossimi 18 mesi, invece che un rimborso monetario.

A Salonicco il traffico diminuisce di oltre il 90%.
Il traffico passeggeri del trasporto pubblico locale a Salonicco si è ridotto fino al 90%. I cittadini hanno ridotto significativamente i loro viaggi a causa della pandemia, come annunciato oggi dell'Azienda Trasporti di Salonicco.

Test diagnostico in sviluppo a Heraklion.
All'Istituto di Biologia Molecolare e Biotecnologia (IMBB) dell'Istituto di Tecnologia e Ricerca di Heraklion, Creta, si sta lavorando duro per realizzare dei test sierologici in grado di rivelare la presenza del virus. Se il progetto andrà in porto, si potrà rilevare direttamente il SARS-CoV2 attraverso un dispositivo molecolare semplice e facile da usare da qualsiasi medico nel suo ufficio o magari da qualcuno di noi a casa.

Patrasso vieta l'accesso al lungomare.
Il sindaco di Patrasso ha deciso di vietare l'accesso al lungomare, dopo aver ricevuto troppe segnalazioni per sovraffollamento. Nella fattispecie, si propone che il divieto di circolazione sia in vigore dalle 15 alle 08:00 del giorno successivo nei giorni feriali, e addirittura per 24 ore al giorno il sabato e la domenica e i festivi.

Lunedì 13 aprile

Fino al 65% degli hotel greci rischiano la bancarotta a causa del blocco del coronavirus.
Secondo uno studio condotto dalla Camera di commercio degli hotel greci ha avvertito lunedì, tale è la cifra degli operatori del settore a rischiare tutto durante la pandemia. In una teleconferenza, il presidente Alexandros Vasilikos, ha dichiarato che "ci vorrà molto tempo prima che l'industria turistica greca torni ai livelli del 2019", vero e proprio anno domini in cui un numero record di turisti ha visitato il paese. La percentuale non è casuale ma affermata direttamente dagli albergatori stessi, che hanno risposto con un "probabile" o "molto probabile" la prospettiva di chiusura della propria attività nei prossimi mesi. Le stime del comparto parlano di una perdita di oltre 4,46 miliardi di euro nel 2020, ossia almeno il cinquanta percento in meno delle entrate dell’anno precedente. Ricordiamo che in un decreto del 19 marzo, il Ministero del Turismo greco ha annunciato che tutti gli hotel che operano su base di 12 mesi saranno costretti a chiudere fino al 30 aprile 2020.