Le 5 isole greche più tranquille: ovvero come staccare la spina!

Quando si va alla ricerca delle isole greche più tranquille, a Grecia Mia scriviamo con passione ancora più ardente. Queste sono le isole che io e Katerina amiamo di più, quelle dove la maggior parte dei turisti non osa e lascia campo libero alla nostra voglia di essere noi stessi. Sono isole dove non veniamo mai per lavoro, ma per niente altro che una sana voglia di guardarci negli occhi e ricordarci chi siamo. Non c'è altro modo per continuare ad amare così quello che facciamo. Ci serve respirare la Grecia e sentirla nostra. Fare il pieno di terra e di sabbia e di vento per riportarlo su un blog. Non si può fare se c'è casino in giro.

Di isole greche ce n’è per tutti

La Grecia marittima, leggendo i questo sito si sarà capito, ha una risposta ad ogni esigenza, ad ogni tipologia di vacanza che si vada cercando.
Se Mykonos, Zacinto, Ios, sono la naturale risposta a chi cerchi le migliori isole greche per il divertimento, quelle seguenti sono in assoluto la risposta ideale per chi da una vacanza cerca soprattutto di staccare la spina dal mondo, magari in un posto ancora incontaminato e deserto come un Sahara ellenico.
E il bello, amici, è che non per nulla difficile, anzi! Ci sono cinque atolli strappati all'Egeo venerano il silenzio anche in Agosto, anche in piena alta stagione. Sono isole greche selvagge e che la maggioranza dei turisti nemmeno conosce. Ideali per un tuffo nel passato, a scoprire una Grecia come quella di 10 anni fa. E se fossero troppo estreme, niente paura. Si potrà ripiegare su una di queste isole greche meno turistiche, il perfetto connubio di tranquillità e glamour, per vantarsi come pavoni al ritorno a casa.
Ma bando alle ciance, ecco a voi le 5 isole greche più tranquille secondo Grecia Mia:

 

  1. Antikythera

    è chiaramente la nostra numero 1. Anticitera (così la chiamiamo anche noi italiani) è così sconosciuta che pochi ne hanno anche solo sentito parlare. L’isoletta si trova sperduta a metà strada tra la più grande Citera (Kythera) e Creta. Vi si fermano pochissime navi, anzi solo una, e solo una volta la settimana, e il porto/borgo/villaggio, l’unico tra l’altro, di Potamos ospita tutto l’anno appena una famiglia, un possibilità allargata. Solo dieci abitanti in pianta stabile, e forse anche meno. Pazzi o uomini saggi?Anticitera Grecia
    Antikythera, o Anticitera
  2. Psara

    è invece un altro gioiello greco, questo si davvero sperduto nell’Egeo, due ore di nave da Chios e meglio raggiungibile da Atene. Una volta sbarcati, il silenzio è assordante e la sensazione di trovarsi in un posto veramente fuori dall’Occidente e dalla civiltà è fortissima. E poi ci sono spiagge dell’altro mondo. Sabbia pura e nessuno in giro.Psara Grecia
    Psara in una foto adorabilmente retro
  3. Agathonissi

    è forse la più conosciuta del gruppo, grazie anche alle recenti vicessitudini sui migranti. D’altro canto, si trova così vicina alla Turchia! Agathonissi è terra di confine. Appartiene al Dodecaneso, ma la sua vera capitale e la sua orbita è Samos. I suoi tre micro villaggi sono di un carino quasi devastante e il mare di un colore che basta la foto qui sotto. È la Grecia di Mediterraneo, la Grecia che ti aspetti, del clichè. Solo che i luoghi comuni sono sfuggiti nella disillusione, mentre Agathonissi è rimasta fedele a sè stessa.Agathonissi Grecia
    Agathonissi, come l’abbiamo fotografata nel 2012. È rimasta uguale.
  4. Donoussa

    è così vicina alla superstar Koufonissi, ma prova a non curarsene e rimane nell’ombra. É la meno visitata delle Piccole Cicladi, forse la più contadina, sicuramente la meno fashion. Piano piano le cose stanno cambiando e molti delusi da Koufonissi la stanno scegliendo per le loro vacanze. Donoussa è una meta famosa per il campeggio libero e per i naturisti, anche negli ultimi anni stanno salendo un poco di tensioni tra chi vede questo tipo di turismo da scoraggiare, e chi vuole mantenere la propria libertà. Fate presto, Donoussa sta cambiando. Donoussa Grecia
    Donoussa, un molo, tanto amore.
  5. Thirassia

    Come può uno scoglio, che in realtà è parte essa stessa di Santorini, essere una delle isole greche più tranquille e più sconosciute tra tutte? Mistero. Thirassia, pragmaticamente, non si pone domande e riesce benissimo in questo piccolo record. Tutti la vedono da Santorini, pochi si dannano l’anima per visitarla, quasi nessuno vi si ferma la sera, perdendosi davvero un insolito tesoro di autenticità e tranquillità.Thirassia Santorini
    Thirassia, abbandonata dopo il tramonto

Noi il sasso l’abbiamo lanciato. Vi abbiamo parlato delle isole greche più tranquille e poco frequentate. Ora tocca a voi, fidarvi del consiglio e viaggiarci per davvero. Basta essere solo un po' curiosi e perché no, un po' avventurieri!