Un tocco veneziano che non ti aspetteresti

Con i suoi rumorosi 4000 abitanti Spetses Città è l’unico agglomerato urbano dell’isola. Mi piace, molto devo ammetterlo subito, Spetses Città ha quel tocco un pò veneziano che affascina fin da subito, e poi davvero ci si sente sempre a due passi dal mare. Le dolci colline retrostanti, i tanti cipressi, quel misto tutto greco di vicoli decadenti e negozi e caffè alla moda. Pollice su per Spetses.
La città si divide in due, tra il nuovo porto commerciale di Dapia e il vecchio porto, distanti circa2 km tra loro. In mezzo, un fiorire di bouganvillee e casette basse, il piacevolissimo quartiere di Plateia Limenhariou e la famosa Platia Orologiou.
Questa è anche la zona della nightlife, piena di tanti locali eleganti e dove sedere lunghe ore a bere ottimi cocktails, mentre la zona del porto vecchio, e il successivo quartiere di Baltiza sono quelli che ospitano i club dove andare a aspettare l’alba ballando.
Spetses è abitata solamente dal 1500, grazie a profughi albanesi, prima di loro un buco di civilizzazione di oltre 600 anni. Non è raro incontrare ancora alcune vecchie abitazioni dell’epoca.