Sabbia, scogli, snorkelling, ombrelloni!

Le spiagge di Sifnos hanno un grande vantaggio ai nostri occhi: sono varie, mai banali, in grado di accontentare un po’ tutti i gusti, di ogni forma e dimensione. E chi se ne frega se non sono molte, una decina bastano ed avanzano per dare spettacolo. Perché a Sifnos il mare da spettacolo, sia chiaro. E che lo faccia in un’isola piuttosto piccola e montagnosa come lei, è ancora più sorprendente.
Mentre scegliete se eleggere Sifnos a meta proprio della prossima vostra vacanza, comunque, serve sapere che sono tre le località in cui far base se la vita di spiaggia e di mare è la vostra priorità. Eccole.

KAMARES

La spiaggia più popolare, più vissuta, più semplice di Sifnos ma non per questo meno bella è quella di Kamares, il vivace porticciolo dell’isola. È sabbiosa, attrezzata, comoda perché attorniata da minimarket, souvlazidici, gelaterie e un piccolo e delizioso lungomare.
Ha un fondale basso a prova di bambino, ed è anche la preferita di Katerina perché la si può vivere di giorno e lasciare a casa la macchina la sera. I traghetti che approdano poco lontano non disturbano e non compromettono la qualità dell’acqua, sempre pulita, e tanto arrivano circa ogni ora e sono per la maggior parte piccoli aliscafi, nulla che debba spaventare. Ha una scenografia incredibile, perché a Kamares la baia si stringe tra due montagne alte e severe, che la proteggono e la fanno sentire tranquilla, anche in inverno, quando il turista la abbandona al suo lento tran tran quotidiano.
Intorno a Kamares non ci sono altre spiagge e allora chi cerca ancora più tranquillità e sole si dirigerà nelle prossime due.

VATHY E PLATY GIALOS, OSSIA LE SPIAGGE DI SIFNOS PIÙ FAMOSE

Una volta lasciata Kamares, poco prima del capoluogo Apollonia, la strada propone un bivio verso Vathy, un villaggio di pescatori tanto bello da sembrare fatato. È un luogo del cuore per noi, in tutta la Grecia, e che difficoltà a descriverlo. Tanto bello da fermarsi in preghiera a ringraziare nel minuscolo Monastero Taxiarchis, proprio alla fine della baia. La spiaggia di Vathy è praticamente la perfezione, con i sui pontili di legno sul bagnasciuga, le sue taverne che sanno di fritto e di pesce alla griglia, le onde così placide e che si buttano piano, quasi la risacca non voglia disturbare il silenzio. Chi ha voglia di camminare e buttarsi per sentieri, sarà in questa zona ricompensato anche dalla scoperta di una spiaggia che nessuno conosce e quasi sempre deserta, Vlychada.
Tornati a malincuore a Apollonia, ma con ancora voglia di fare il bagno, basta dirigere il volante a Platy Gialos. Siamo sul tratto di costa che guarda in faccia Kimolos e Folegandros ed è quello più balneabile, quello con le spiagge di Sifnos le cui foto finiscono sempre sui siti come il nostro (ma ce ne sono?) e le brochure nelle agenzie di viaggio. Platy Gialos è un pò come se fosse la località turistica principale dell’isola, e lo si capisce osservandola già dall’alto, (ma non è aggressiva, piuttosto meditativa) e mentre si arriva la si guarda distendersi lungo una fantastica spiaggia, da trattenere il respiro. A Platy Gialos la spiaggia ha, guarda caso, un basso fondale e la sabbia ha un ottimo color bruno dorato, è finissima e bianchissima. È circondata da negozi, attrezzata con sdraio e ombrelloni non invasivi, minimarket, ristoranti, hotel e studios, tutti a comodissima mini-distanza dal litorale.

 

le spiagge di Sifnos
Pulati, caletta
le migliori spiagge di Sifnos
Caletta vicino a Chrysopigi
spiagge attrezzate Sifnos
La baia di Platys Gialos
il mare di Sifnos
La spiaggia di platys Gialos

 

Ma Sifnos non è finita qui. Subito dopo si incontra il monastero di Chrissopigi, su un piccolo lembo di roccia che si contende l’esistenza col mare, un luogo perfetto per i tuffi, per lo snorkelling, per chi non ama avere la sabbia dentro il costume e preferisce buttarsi in acqua da una roccia calda e riposante. A pochi metri, si trova la bella Apokofto Beach, semplice, molto valida, e ancora subito dopo, da raggiungere con una bella passeggiata in piano di 700 metri su un sentiero ben segnalato, Faros Beach.

KASTRO E LA COSTA NORD

Kastro è un villaggio spettacolare, ne parliamo più in dettaglio qui, in questa sezione basta sapere che accanto ha una spiaggia piccola, di ciottoli, carina, Seralia. A cui dedicare un tempo giusto, non fatela arrabbiare.
Oltre Kastro, il litorale si fa difficile, sporgente, perdona poco, ma regala un posto per il bagno ideale, la piccola Poulati. Vi si accede tramite sentiero, un pò di salita ma nulla di cui preoccuparsi una volta parcheggiato lo scooter, e se siete fortunati, potrete anche essere da soli. Una caletta preferita dai locali per il naturismo!
Remoto, isolato, infine arriva Cherronissos. Imperdibile in sé (vi banniamo da Grecia Mia se una volta a Sifnos non arrivate sino qui) non ha una delle migliori spiagge di Sifnos, devo dire. Poco male, una nuotata ve la concederà eccome. E poi sulla via del ritorno ci si può sempre fermare a Vroulidia!