Tour isole greche

Un tour delle isole greche significa molte cose. Può essere un tour fisico, ma anche dell’anima, della fantasia. L’Egeo è il mare delle leggende, le sue isole fanno girare la testa per la loro bellezza e i loro miti. Nei secoli, c’è chi addirittura, una volta in porto, si è rifiutato di scendere dalla nave per non perdere l’ideale sognato da una vita. Così fece Martin Heidegger, uno dei più importanti filosofi del novecento. A Rodi, non ebbe bisogno di sbarcare per immaginarsi i vicoli dei cavalieri di San Giovanni: gli bastò Eraclito. A Patmos, la tappa successiva del suo tour, aveva già letto l’Apocalisse: non sarebbe servito altro. Noi però non ci accontentiamo, e vogliamo eccome scendere dal traghetto. Il nostro personale tour delle isole greche è iniziato 10 anni fa ed è ben lungi dall'essere finito.

tour isole greche astypalea
Astypalea

Consigli per un tour delle isole greche

Già ma queste benedette isole greche sono troppe. Dicono 200, ma accontentiamoci di pensare che siano solo 74, quelle più abitate. Servono consigli per sapere come visitarle, e come organizzarsi. Cominciamo con lo stabilire che non esiste un tour prestabilito, né tanto meno un itinerario migliore di altri. Lavorare di cesello, e di fantasia, è d’obbligo: tanto inserirle tutte nello stesso viaggio non è pensabile. Anzi, visti i lunghi tempi di spostamento ci si troverebbe ad ipotecare la casa per sostenere il costo dei traghetti!

Includere quindi due, tre, al massimo quattro isole all'interno di un piccolo tour è quindi la soluzione migliore. Farsi ispirare da alcune cose da vedere a cui si tiene particolarmente, e ricamarci attorno. Ad esempio, noi pensiamo che potrebbe valer la pena esporsi agli usurai pur di vedere, almeno una volta, le seguenti bellezze:

  • La caldera di Santorini
  • Il monastero di Chozoviotissa, ad Amorgos
  • Le Piccole Cicladi
  • I vicoli imbiancati di Naxos, Paros, Folegandros, Amorgos e Astypalea
  • L’alba sulla piscina del Cavo Paradiso di Mykonos
  • Le sagre (panagiria) di Ikaria
  • Il mastice di Chios e i castelli genovesi di Lesbos
  • La città vecchia di Rodi
  • Il silenzio di Tilos, e i colori di Chalki
  • Il viaggio in nave tra Karpathos e Anafi, sbarcando alle prime luci della sera
  • Un caffè, rigorosamente freddo, sul lungomare di Hydra
  • Guidare a Lefkada e Cefalonia, e incontrare all’improvviso il blu dello Ionio
  • I tetti rossi di Skopelos e una birra ghiacciata alla Banana Beach di Skiathos
  • Seguire le tracce di Minosse a Creta e ricordarsi che Venezia dominava il mondo 
  • La spiaggia del relitto a Zante

#1 - Scegliere una tra le isole greche con aeroporto

Torniamo con i piedi per terra. Allo scopo di costruire alla grande il nostro perfetto tour delle isole greche, bisogna innanzitutto concentrare gli sforzi su come arrivare. Per farlo nel modo più economico e veloce non c’è nulla di meglio che prenotare un volo diretto dall'Italia verso una delle isole greche con aeroporto. Di queste, ce ne sono 13 che hanno volo diretto, e altre 16 per le quali è necessario uno scalo ad Atene. Le città italiane e le aree metropolitane più importanti, bene o male, sono servite quasi tutte. Queste isole saranno la base ideale per iniziare e terminare il tour, vuoi perché hanno già tutti i servizi necessari, vuoi perché sono già capaci di immergerci nell'atmosfera di una Grecia autentica ancora prima di mollare gli ormeggi verso le isole più selvagge ed inesplorate che inevitabilmente saranno il culmine di una vacanza da non dimenticare. 

✈ Parti alla scoperta delle isole greche con aeroporto 🚁

tour isole greche
Chios

#2 - Scoprire le isole più belle e le loro vicine

Per costruire un tour delle isole greche come si deve, informarsi su quali siano le isole greche più belle “in assoluto” è di solito il primo passo. In fin dei conti, un viaggio del genere va vissuto con lo spirito giusto, replicando in chiave moderna quel Grand Tour ottocentesco fatto di poesia ed emozione, rovine di una classicità perduta e natura mediterranea dove la luce ha sempre i riflessi dell’oro e dell’argento. Scoprire le isole più belle di tutte ci aiuterà anche perché molte di queste hanno aeroporto. E poi gettato il dado e acquistato il biglietto, si potrà proseguire oltre nel viaggio aggiungendo altre isole. Scegliendo Santorini, ad esempio, impostare un piccolo tour approfittando delle isole vicino a Santorini sarà un gioco da ragazzi. Lo stesso scegliendo una delle isole vicino a Milos. A Rodi ci aspettano le isole vicino a Rodi e a Mykonos come delle isole vicino a Mykonos. Nell'Egeo la bellezza è ovunque.

🎨 Queste sono le nostre isole greche più belle 📸

#3 - Dare uno sguardo ai traghetti interni in Grecia

La regola di base per viaggiare in traghetto in Grecia è che non tutte le isole sono collegate tra loro. Anzi! Di solito ogni isola gode al massimo di una decina di rotte, cifra per esagerazione e tra l’altro solo nelle Cicladi e Dodecaneso. Inoltre, questi collegamenti è raro ci siano tutti i giorni, nemmeno in agosto. Come fare? Scelto il “cluster” ossia la combinazione tra aeroporto con i voli migliori e isole più belle ed interessanti nei dintorni, bisogna verificare nella nostra ricerca traghetti se il giro che avevamo ipotizzato è fattibile nella realtà. Se ci sono traghetti nei giorni in cui abbiamo trovato l’offerta giusta, e quanto ci mettono. Solo allora avremo fatto il primo passo nell’imparare la vera arte di costruire tour delle isole greche. Un’arte che si apprende a suon di ricerche tra compagnie navali dai nomi assurdi e siti improponibili, viaggi di notte e cancellazioni improvvise per scioperi o meltemi.

🚤 Prenota qui il tuo traghetto tra le isole greche 🚢

I migliori tour delle isole greche - itinerari suggeriti

 

Cicladi

Le Cicladi sono l‘arcipelago che meglio si presta per un tour delle isole greche. Tantissime, tutte vicine tra loro, richiedono sempre poco sforzo per i traghetti, con un risparmio in termini di tempo e di soldi richiesti per gli spostamenti. Si tratta di 24 isole, più alcune disabitate, raggruppate in un perfetto mix di località famose e sconosciute, mete turistiche e altre che i turisti li vedono ancora col binocolo. 

  1. Una prima idea di tour includerà sicuramente le mete classiche: Mykonos, Paros, Santorini, Naxos, Ios. Sono isole facilmente interscambiabili tra loro, l’ossatura di un tour delle isole greche che conoscono tutti: e se le conoscono ci sarà ben un perché, no? Rispondono infatti a ogni richiesta: case bianche, vicoli fioriti, spiagge paradisiache, angolo tradizionali ma servizi al top. In questo specifico caso vale un consiglio: cercate di arrivare in aereo a Mykonos e ripartire da Santorini, o viceversa. 
  2. Una seconda idea di tour potrebbe essere quella di mescolare le carte. Visitare una, al massimo due, delle isole più famose elencate qui sopra insieme a qualcuna di quelle meno conosciute ma, garantiamo, altrettanto belle.
    Da Mykonos, si possono ad esempio facilmente visitare Amorgos, le Piccole Cicladi compresa la fantastica Koufonissi, e le incredibili Tinos e Andros, una Grecia autentica che più non si può.
    Da Santorini, invece, ammiccano alcune isole Cicladi incredibili, come Folegandros, Milos, Kimolos, Sikinos e Anafi, ma anche la stessa Amorgos.

tour isole greche
Amorgos

Creta
Creta è talmente grande che sconsigliamo di inserirla in un tour delle isole greche. Ha bisogno di una vacanza dedicata. Infatti, se di solito per tutte le altre isole bastano 4-5 giorni del nostro tempo, qui nemmeno un mese sarebbe sufficiente per farne conoscenza. Qualcuno, comunque, la inserisce lo stesso nei piani di viaggio e stiamo parlando di chi ha in mente una crociera in Grecia. Le grandi navi, che il tour lo fanno del Mediterraneo intero, sono ormai parte dello skyline portuale di Creta, Heraklion o Chania che sia. 

  1. Per le teste dure che ci vogliono provare lo stesso, non è facile combinare Creta con altre destinazioni, andando a compiere un giro tra più isole. Ma volendo si può, nel percorso Creta-Santorini-Ios-Naxos-Paros-Mykonos. Ci sono almeno due grandi aliscafi su questa trafficatissima rotta tutti i giorni, da tarda primavera a fine ottobre.

Dodecaneso
Un tour delle isole greche che comprenda il Dodecaneso non solo è possibile, ma è anche fortemente consigliato. Qui ci sono 18 isole in una successione che nei mesi invernali ci appare come le palline del rosario, tanto preghiamo che arrivi presto l’estate. Ci sono due aeroporti principali e quindi ogni tour che si rispetti da queste parti dovrebbe iniziare o terminare da uno di essi, scopriamo subito quali sono.

  1. Rodi è il centro, la capitale del Dodecaneso, una delle isole greche più belle di tutte ed inoltre è l’aeroporto principale della zona. Non approfittarne sarebbe una follia. E poi, dove continuare il tour? Da Rodi si potrà virare su isole remote e tranquille per il mare, come Tilos e Chalki, due nostre favorite di vecchia data. Ma anche immergersi nei colori neoclassici di Symi e Kastellorizo, pigmenti di una Grecia che ha rubato, senza nemmeno volerlo, il pennello alla maestria di Cezanne.
  2. Il secondo aeroporto del Dodecaneso per importanza è Kos, due ore di nave a nord di Rodi, anche lei la nostra vecchia dipendenza coloniale. Quanto ci rimpiangono, oggi come allora, da questa parti. Serve viaggiare per capire questa koinè mediterranea che ci lega indiscutibilmente da millenni. Un tour delle isole da queste parti dovrebbe partire da Kos e poi dirigersi subito a nord, scegliendo di visitare quante più possibile tra Kalymnos, Leros, Lipsi e Patmos, a seconda del tempo a nostra disposizione .

Dodecaneso + Cicladi
Una terza e interessante via è quella di fare un tour delle isole greche che comprenda alcune isole bellissime sia del Dodecaneso che delle Cicladi. I due arcipelaghi sono al confine tra loro e approfittare delle rotte navali che toccano entrambi sulla via del Pireo è una mossa da scacco matto.

  1. Un primo itinerario consigliato parte dalla bellezza bianca e blu che più greca non si può di Astypalea, e da qui permette di proseguire verso Amorgos, o nelle Piccole Cicladi, come Donoussa, di cui già parlava Virgilio nell'Eneide, toccando anche Paros e Naxos. Tutto questo grazie alla nave, prenotabile sul nostro sito, di Blue Star Ferries.
  2. Poi c'è una seconda idea per un tour delle isole greche, una da veri intenditori. Vi sfidiamo ad organizzarla per davvero. L'idea prevede di volare su Karpathos, sempre nel Dodecaneso, e proseguire poi da qui in nave per la piccola e storica Kasos e poi spostarsi su Anafi e infine Santorini, dove tornare a casa. Potrebbe essere il viaggio più bello della vita!

Isole del Nord Egeo
Un tour delle isole greche dell’Egeo Nord Orientale è facile da organizzare. Ma non lo fa nessuno. Gli italiani proprio non se la sentono di allontanarsi dalle Cicladi. Seppure su Grecia Mia consigliamo con passione queste isole ogni volta che sia possibile, vediamo dalle prenotazioni del nostro sito che ancora, e purtroppo, il Nord Egeo “non tira”. Ce ne crucciamo e perseveriamo a spingerlo, perchè lo merita.

  1. Eppure, basta un volo per Mykonos, proprio nel cuore rutilante delle Cicladi, per spostarsi poi in nemmeno due ore ad Ikaria, dalle spiagge bellissime, e da qui alle pescose Isole Fourni, una Grecia ferma nel tempo ad almeno 20 anni fa.
  2. Chi acquisterà un volo per Samos avrà ampia possibilità di scelta per un tour. C’è Agathonissi, tenero e testardo satellite dove il silenzio è l’unica barriera tra le stelle e le onde. O meglio ancora, da qui spostarsi a Chios, Lesbo e Psara, per mangiare spaghetti con l’aragosta come se non ci fosse un domani.

Isole del Golfo Saronico
Le isole del golfo argo-saronico sono intelligenti. Si sono create la possibilità di offrire un mini tour delle isole greche. Sapendo che tanto, vista la loro vicinanza ad Atene, nessuno le avrebbe inserite in un viaggio articolato, loro si sono inventate la one-day-cruise. Una crociera di un giorno da Atene che tocca la mattina Hydra, prosegue nel pomeriggio a Poros, e chiude in serata con le bellezze profumate al pistacchio di Egina. Una golosità da fast food a cui è difficile saper rinunciare.

tour isole greche

Isole Ionie
Non esistono, o sono molto rari, tour delle isole greche a zonzo tra le isole ioniche. Questo perché hanno due problematiche: sono isole molto estese, e quindi non si può vederle in pochi giorni, e sono piuttosto lontane tra loro. Questo significa che i collegamenti sono saltuari, o mancano del tutto. Ma ciò non esclude che non si possano comunque fare delle accoppiate vincenti che nemmeno a briscola

  1. Quella che offre migliori opportunità è Cefalonia, che si può combinare facilmente con Itaca, Lefkada, oppure Zante poco più a sud. 
  2. A nord invece, c’è Corfù, che va benissimo per un mini-tour insieme alle sue propaggini di Paxos e Antipaxos, dove il mare è una pietra preziosa che gli fa un baffo allo smeraldo.

Sporadi
Proprio esatto contrario delle Ionie, di solito chi sceglie di andare in vacanza in Grecia nelle Sporadi compie “automaticamente” un piccolo tour delle isole greche. Accade perchè Skiathos, Skopelos e Alonissos sono così vicine tra loro che visitarle tutte nello stesso viaggio è facile come 40 minuti di traghetto. Bastano una decina di giorni, meglio due settimane. 

Tour delle isole greche in barca a vela

Non è mica una brutta idea, questa! Specie negli ultimi anni, le opzioni per una vacanza charter in barca a vela tra le isole greche sono davvero molte. Noi stessi collaboriamo con alcuni skipper e il servizio sarà presto disponibile tramite il nostro sito. Come funziona? Di solito si deve volare sino ad una delle isole principali, e da qui ci si imbarca (quasi sempre il sabato o la domenica) per dei tour in barca meravigliosi. Il timoniere organizza tutto, portandoci alla scoperta di spiagge altrimenti inaccessibili. Ci farà vivere notti ancorati in rada, e preparerà epiche mangiate al tramonto con il pescato della giornata. Senza dimenticare il crearsi di amicizie uniche come solo la vita da marinai può permettere. Vissuti sotto coperta, i misteri dell’Egeo sono un sogno da cui è ancora più difficile svegliarsi.

Viaggio organizzato tra le isole greche

Per tutte le ragioni che abbiamo visto poco sopra, un viaggio organizzato tra le isole greche non è cosa semplice, e che nemmeno ci sentiamo di raccomandare del tutto. Le variabili sono troppe, e troppe sono le isole da visitare e tra cui scegliere. A qualcuno piace una cosa, a qualcuno un'altra.. non esiste una pizza che piaccia a tutti, no? Per esperienza: dedicare almeno 3 notti per ciascuna isola è saggio. Visitarle in libertà, magari affittando un motorino o una macchina e poi via di nuovo verso la prossima tappa. Prenotare l'alloggio sempre prima, perchè sul posto si prendono cantonate mica da ridere. Prendersi giornate "di riserva" perchè i traghetti possono ritardare e il vento mandarli in tilt. Se tutto questo fosse organizzato, non si perderebbe il sapore senza prezzo della libertà, almeno una volta l'anno?