Arrivare a Syros: tante combinazioni

Syros è popolata. Ha gente, ospedale, università, negozi, concessionari di auto, servizi, avvocati, tutto quello che contraddistingue un’economia moderna, insomma. Ciò significa navi e voli interni e buoni collegamenti per raggiungerla in ogni periodo dell’anno.
Si può partire dal Pireo, meglio, perché ci sono più frequenze, oppure da Lavrio, da quest’ultimo porto non tutti i giorni ma alcune volte la settimana. Il tempo di percorrenza è in entrambi i casi di circa 4 ore.

Il volo interno per Atene

Syros è dotata di un proprio comodo aeroporto, ma non ha voli diretti dall’Italia, solo per Atene. Dall’italia, quindi, bisogna sempre fare scalo ad Atene, meglio se tutto con Olympic/Aegean per avere la coincidenza garantita e i bagagli in transito sin dal proprio aeroporto di partenza.

UN PORTO DI INTERSCAMBIO

Syros è anche ideale per spostarsi velocemente tra i vari arcipelaghi: le rotte che collegano le Cicladi al Dodecaneso (Kos) e le isole dell’Egeo Nord Orientale ad esempio passano tutte di qui.
Nella pratica, quindi, chi volesse inserire Ikaria, Samos, e le altre Cicladi, molto probabilmente avrà del tempo da dedicare ad Ermpoupolis, il porto di Syros.

 

traghetti Syros

KYTHNOS, SERIFOS E SIFNOS

Syros è anche un piccolo anello di congiunzione per chi volesse passare dalla Cicladi occidentali a quelle orientali.
Naxos e Paros, ma anche Andros e Tinos o Mykonos, prevedono un passaggio a a Syros per chi volesse raggiungere le belle Serifos e Sifnos!

Muoversi sull’isola: trasporti locali

Syros è piccola, ma ha la più alta densità abitativa di tutte le Cicladi. Questo fa facilmente intuire che la rete di trasporti pubblici sia ben organizzata: ci si troverà bene anche senza per forza dover noleggiare un mezzo proprio.
Il bus ad esempio una ottime frequenze e collega regolarmente Kini e Galitsas con il centro di Ermoupoli, anche di sera.

LIBERTÀ DI SCOOTER

Tutte le località balneari comunque si raggiungono velocemente con qualsiasi mezzo: anche lo scooter è alternativa certamente da tenere in considerazione. (ma con buona cilindrata: la salita necessaria per collinare da Ermoupoli ha dei bei tornanti!)