OPA BALCAN STYLE

cosa vedere a Thassos

Il piccolo capoluogo di Thassos, Limenas Thasou (Thassos) è un bijou. Una cittadina che profuma di estate, di vita e di bergamotto.
Un posto del sud, senza un vero e proprio centro storico, senza un disegno logico, con stradine che finiscono dritte in campagna tra campi, cani e case basse color pastello, dove imbattersi ogni tanto in rovine e dove potersi infilare in un bel museo archeologico. L’umanità qui ha radice antiche, che sono ancora ben profonde, a Thassos lo sanno raccontare.
Ce lo facciamo raccontare anche noi mentre aspettiamo la macchina a noleggio, accanto al protagonista principale del nostro soggiorno a Limenas che è manco a dirlo un lungo, piacevole, cementoso lungomare. C’è spazio abbastanza per correre, passeggiare, andare in bici e guardare il mondo che passa da qualche bar. A Limenas insomma c’è un’atmosfera giusta, un mix tra piccoli acquisti, ristorantini, pensionati e ragazzi sempre intenti a mangiare qualche souvlaki. Non è il centro del mondo né pretende di esserlo, le basta la sua solida sostanza. Basterà una mezz’ora per girarla tutta, ma il bello è farlo a ritmo lento, un occhio agli altri turisti, un occhio alle montagne che chiudono questa sezione di isola, verde mantello di pini che dal cielo scende al mare, schiacciato tra due tonalità di blu sempre cangianti.
Limenas è tutta qui, e si fa presto a capire che il succo risieda nella felicità della mancanza dell’iperbole. Perfetta equilibrista riesce nel coniugare due stili di vita che non si capiranno mai ma dipendono terribilmente l’uno dall’altro: che guerra di sguardi tra cartelli turistici multilingue e sguardi stranieri di chi crede che qui è estate tutto l’anno. Magari lo fosse!

Tra gli altri villaggi che meritano una visita il mio preferito, e credo diventi anche il vostro, è Skala Kallirachis, luogo davvero pittoresco e incredibilmente tralasciato da troppi turisti. Sosta obbligata.

 

cosa vedere a Thassos
Limenas