Repubblica di Ikaria

Una manciata in più di 7mila persone, sparse qui e là per una superficie estesa e montagnosa.
Ikaria non ha certo una densità abitativa pari a quella di Atene o Salonicco.
E allora ecco che si entra subito nel groove ikariotico, fatto di poco stress, tanto spazio, ampi respiri e vita lunga.

isola di Ikaria villaggiAgios Kirykos

Parlare di capitale è sicuramente fuori luogo quando si nomina Agios Kirikos, il paesone principale. Con cui si fa l’amore a prima vista. Non so se per il molo, che a lettere cubitali, in modo demodè, ci da il benvenuto sull’isola di Icaro. Non so se per il profumo di souvlaki o per la fresca piazzetta dove sedersi a far niente e guardare Patmos, Samos e Forni. Un posto dove sentire la vita giovane scorrere e dove staccare da tutto allo stesso tempo.
Agios Kirikos è classico. e le località turistiche di Armenistis e Nas. Il primo è il classico e mediterraneo porto greco, vivace e pieno di piccoli ristoranti, banche, colorate barche di pescatori e gatti che si aggirano tra le loro reti. Simpatico.

 

“Nessuno si sveglia mai prima dellle 12”

 

Una strada che è uno spettacolo in sé copre i circa 43 km che separano Agios Kirikos dall’altro lato di Ikaria, dove si trovano Armenistis e Nas. Due sonnolenti villaggi d’inverno, che d’estate fanno il loro meglio per accogliere i preziosi turisti. Non si fanno mancare nulla, specialmente per quanto riguarda lunghe spiagge sabbiose mai strapiene e carinissimi locali, dove passare vivaci o tranquille serate, a seconda dei propri gusti.

 

isola di Ikaria villaggiLa chiesa Analipsi a Gialiskari, vicino ad Armenistis
Cosa vedere a Ikaria GreciaIl secondo villaggio con il secondo porto dell’isola e Evdilos.