Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Nicosia

Nicosia

Nicosia, molto più che un muro

Nicosia è l’ultima capitale al mondo divisa da un muro proprio nel cuore della città. Un’esperienza, uno status quo a cui tanti sull’isola si sono ormai abituati come fosse un fenomeno ineluttabile. E in effetti la soluzione del “caso cipriota” non è per nulla semplice. Se l’obiettivo dichiarato è quello di avere un’isola unita e indipendente, non è facile capire chi per primo possa mollare l’osso. I greci sono maggioranza, è vero, ma i turchi una minoranza troppo grande per essere ignorata.

Cipro divisione

Il Check Point per muoversi tra la Repubblica di Cipro e Cipro nord

Da un lato c’è l’Unione Europea e l’euro, dall’altra la Turchia e la lira turca. E se Ankara non vorrà certo rinunciare all’esplorazione dei mari attorno a Cipro, sicuramente l’Europa dall’altro non abbandonerà la sua parte dell’isola al suo destino. Nel mezzo di tutto questo, la realtà è fatta di una “buffer zone” lunga molti km, filo spinato e camionette delle nazioni unite e soldati a guardia di check points. All’inizio fa un po' paura, ma si fa presto ad abituarsi. Nicosia è una città tranquilla e ricca, piena di istituzioni finanziarie e che non si danna troppo l’anima per la sua divisione. In fin dei conti basta una carta d’identità e si è subito dall’altra parte, ce ne fosse bisogno.

Non si può venire a Cipro e non fare conoscenza della sua capitale, che i greci chiamano Lefkosia (città bianca), e i turchi semplicemente Lefkoşa. Bisogna dire che si deve essere interessati per visitarla, perché la città si trova all’interno dell’isola, lontana dalle spiagge ma vicina all’anima più profonda dell’essere cipriota. Come per Larnaca, basta una buona giornata per fare conoscenza di tutto quello che c’è da fare e da vedere a Nicosia, ma una giornata che ci lascerà pieni di sensazioni ed emozioni profonde.

Nicosia Cipro

Plateia Elefteria / Piazza della Libertà, nel centro di Nicosia

 

Come arrivare

Per arrivare a Nicosia l’aeroporto migliore, quello da scegliere preferibilmente per atterrare sull’isola, è quello di Larnaca. Da qui poi sono poco più di 50 km di autostrada, veloce e dal buon asfalto. Volendo si potrà anche atterrare a Pafos, ma la distanza è maggiore, e in questo caso sarà necessario viaggiare per 1 ora e 45 minuti prima di arrivare alle porte di Nicosia. Ci sono vari intercity bus che percorrono queste linee, anche sino a Limassol, ma la macchina a noleggio è sempre il modo migliore che consigliamo per muoversi a Cipro. La si potrà noleggiare direttamente con noi di Grecia Mia cliccando sul banner qui sotto, per avere il miglior prezzo calcolato in tempo reale.

noleggio auto Cipro

Cosa vedere

Nicosia ha un buon “bouquet” di cose da vedere, che andiamo subito ad elencare.
Piazza Elefteria, cambiata radicalmente in anni recenti secondo il progetto della visionaria Zaha Hadid. La nuova piazza è un tripudio di linee ipermoderne che si vanno a scontrare con la possente maestosità delle mura veneziane, nel tratto in cui era presente il fossato. Molto bianco, tanta acqua, per un risultato sicuramente accattivante e con il quale ci si andrà subito a confrontare una volta in visita a Nicosia. Piazza Elefteria è bella sotto ogni luce del giorno, ma la sera è illuminata ad arte ed è, se possibile, ancora più bella.



Ledra Street è la via commerciale del centro di Nicosia per eccellenza. Una via che conduce tra l’altro all’unico check point per accedere alla parte nord della città, quella sotto controllo turco. Ledra street è un tripudio di piccoli negozi turistici, boutique di dolci e gelati, bar dove i locali amano sedersi per un caffè, e negozi di telefoni ed elettrodomestici. Tutto sommato è assolutamente un luogo piacevole dove trovarsi, anche se rimane sempre una sensazione di decadenza nell’aria perché le vie a lei immediatamente parallele sono piuttosto messe male, e non benissimo frequentate.
Cosa vedere a Nicosia

Ledra Street


La linea verde
La linea verde è il confine di demarcazione tra il nord e il sud, tra la Turchia e la Grecia, tra Cipro sud e Cipro nord. Corre per molti km e taglia in due, in modo quasi netto, la città di Nicosia. Passeggiargli accanto è un vedere posti di osservazione militari, torrette, bandiere. Lo sguardo si posa su terra di nessuno, edifici abbandonati e ragazzi col fucile a guardia di un confine che dopo 50 anni fa ancora male.

Ci sono più varchi, ma quello turisticamente più interessante è quello di Ledra Street, che permette di accedere al centro di Nicosia Nord dopo aver mostrato carta d’identità al check point. Subito ci si imbatterà nel canto del muezzin, in negozi di prelibatezze dolci turche, e alcune vie di negozi di vestiti decisamente più economici di quelli che si possono trovare nella Nicosia greca. Consigliamo a tutti coloro che sono in visita a Nicosia di varcare la linea verde e immergersi nella vita della comunità turca dell’isola. Parlando con qualcuno di loro si vedrà che il desiderio di riunire l’isola in una sola entità è forte tanto a sud quanto a nord.

Nicosia


Le mura veneziane
Le mura veneziane sono un must una volta a Nicosia. Una passeggiata sotto di loro, dove si trovava l’antico fossato, in Plateia Elefteria è praticamente d’obbligo. Le mura risalgono al 1200 come prima fortificazione, ma possiamo dire che quello che oggi vediamo risalga all’incirca al 1560. Costruite secondo il concetto rinascimentale di “città ideale”, si possono vedere sia nella parte sud dell’isola che nella parte sotto controllo turco.

Cosa vedere a Nicosia Cipro



Monumento alla Libertà di Nicosia
Il Monumento alla Libertà è una cosa da vedere a Nicosia piuttosto interessante. Venne eretto nel 1973 per onorare i combattenti anti-britannici dell'EOKA durante la rivoluzione cipriota del 1955-1959. Si trova presso il Bastione Podocattaro delle mura veneziane e contiene diverse statue, prime fra tutte quelle di due eroici combattenti che tirano le catene per aprire il cancello di una prigione, permettendo ai prigionieri greco-ciprioti, ai contadini e al clero (rappresentati da varie statue) di sfuggire al dominio britannico.

Porta di Famagosta
La porta di Famagosta era la principale porta di accesso alla città vecchia. Rimane ancora oggi in piedi, anche se non ha più alcuna funzione, e vale un salto veloce del nostro tempo per osservarla e scattare un paio di fotografie. C’è anche la sua equivalente a nord, la porta di Kyrenia.

Torre Shacolas - Museo e Osservatorio
Da non perdere a Nicosia è anche l'osservatorio della Torre Shacolas. Un punto di osservazione ideale, dove è possibile salire sino in cima per godere di una fantastica vista panoramica sull'intera città, compresa la parte turca.

Nicosia, infine, è dotata anche alcuni interessanti musei, non potrebbe essere altrimenti visto che è la capitale di un piccolo stato dalla storia lunghissima e travagliata come non mai. Sono due in particolare quelli che consigliamo di visitare.

Il Museo nazionale di Cipro è essenziale e ben strutturato. Visitandolo si potrà viaggiare nel tempo, partendo dal neolitico sino a volare al periodo bizantino. Sono presenti interazioni virtuali che fanno il paio con reperti archeologici rari e di gran valore come vasellame in terracotta , statue in terracotta, marmo e bronzo, monete in bronzo, argento e oro, oggetti di culto, gioielli in oro. Il jolly è la statua in bronzo dell’imperatore Settimio Severo, che non mancherà di impressionare.

Il secondo museo di Nicosia che merita una visita è senza dubbio il Museo municipale Leventis, ospitato in una bella dimora storica. Ha poche sale ma interessanti, ed è gratuito. La sua esposizione tratta un po' di tutto sulla storia della città, dalla preistoria ai giorni nostri ed aiuterò a spegnere la nostra sete di cultura.

Leventis museo Nicosia

Museo municipale Leventis - Foto leventisfoundation.org

Mall of Cyprus
Per alcuni potrebbe essere interessante una capatina al Mall of Cyprus, il più grande centro commerciale di tutta Cipro, dove si può anche mangiare, giocare, andare al cinema. Si trova fuori città, benissimo collegato anche con autobus, ed è ideale per una giornata o qualche ora diversa dalla cultura e dalla spiaggia.

Cosa vedere a Nicosia nord, la parte turca

Una volta varcato il confine verso la parte di città controllata dalla Turchia, ecco i monumenti da non perdere.

La moschea di Selimiye
La moschea di Selimiye è il punto di riferimento più importante di Nicosia Nord (ben visibile anche dalla parte meridionale della città). Si tratta di un bellissimo edificio, incrocio tra una chiesa gotica francese e una moschea: la sua affascinante storia risale al XIII secolo. Sebbene sia un luogo di culto funzionante, i non musulmani possono visitarla, tranne durante l'ora di preghiera. Per godere al meglio dell'atmosfera, è bene programmare la visita subito prima o dopo una delle cinque sessioni di preghiera giornaliere.

Il Büyük Han
Si tratta dell'esempio meglio conservato di caravanserraglio ottomano a Cipro. Costruito nel 1572 dal primo governatore ottomano di Cipro, Lala Mustafa Pasha, è stato ristrutturato all'inizio degli anni '90 ed è tornato a essere il fulcro del trambusto della Città Vecchia di Nicosia Nord. Il cortile ospita un paio di caffè e laboratori di artigianato tradizionale che si trovano nelle piccole celle che si aprono sul balcone del 1° piano e che originariamente servivano come zone notte della locanda.

Durante il periodo ottomano, gli han (locande) come questo venivano utilizzati come alberghi per viaggiatori e commercianti. Le stanze al piano terra che circondano il cortile fungevano da stalle per i cavalli, magazzini e negozi dove i commercianti potevano svolgere le loro attività.

Il mare e le spiagge

Il mare e le spiagge da Nicosia sono lontani. Quello che consigliamo a coloro che hanno base a Nicosia e vogliono fare giornata di mare è di fare un salto dalle parti di Ayia Napa, al centro di un tratto di costa di costa di Cipro che è assolutamente spettacolare lato spiagge. Distanza circa 50 km.

Nicosia meteo

Il meteo a Nicosia nei prossimi giorni sarà secondo queste previsioni.

NICOSIA WEATHER

 

Dove dormire a Nicosia

La zona che consigliamo maggiormente per cercare dove alloggiare a Nicosia è uno dei quartieri residenziali appena fuori la città vecchia. Quest’ultima non è un buon posto dove cercare da dormire e infatti non ci sono o quasi bed and breakfast o hotel all’interno delle mura veneziane. Meglio fermarsi nelle immediate vicinanze, nei quartieri di Agios Dometios, Agios Andreas, Chryseleousa, da cui si può facilmente accedere al cuore del centro a piedi o in autobus. Potete volentieri scegliere una delle nostre strutture che abbiamo selezionate personalmente durante il nostro ultimo viaggio a Nicosia. Noi abbiamo dormito da Eclectic Apartments che potete prenotare con noi! :)

Prenota i nostri hotel a Cipro

 

Nicosia secondo Andrea e Katerina

Nicosia è una città eccitante sotto tutti gli aspetti. Il suo essere hub finanziario di questa parte di mediterraneo la fa sembrare una piccola Londra, mentre il suo essere divisa con la parte turca la rende problematicamente affascinante. Già perché per fortuna questa crisi si sviluppa in modo pacifico e si può “saltare di barricata” con un semplice controllo passaporto. A Nicosia si mangia bene e ci sono un sacco di posticini carini dove passare la serata e dimenticare che non siamo in riva al mare. Andrea la adora per quel senso di modernità che la sua architettura sprigiona, mentre Katerina pensa più al suo carattere di “grecità”: il confine è talmente vicino che ne amplifica l’identità e ti fa sentire nel cuore pulsante di Cipro.