Stretta tra Kos e Samos

Per arrivare a Patmos è importante conoscere la sua posizione di mezzo, come fosse una piccola sirena stretta a metà strada tra due isole grandi e popolate come Kos e Samos. Patmos dipende da entrambe e combatte da sempre con la sua situazione trasportistica, specie in inverno quando le navi che in estate si fermano copiose si sciolgono come neve al sole. Non avendo proprio aeroporto, è necessario salire su un traghetto dopo magari essere atterrati nel posto migliore. Sono tre (al limite quattro) gli aeroporti disponibili per arrivare a Patmos senza dilapidare troppo tempo di vacanza. Il più logico è Kos da cui Patmos dista solo 3 ore di catamarano. Altrettanto comodo è Samos, che però ha la sfortuna di avere molti meno voli diretti per l’Italia disponibili rispetto a Kos. Gli altri due aeroporti sono più “fantasiosi”: uno scalo ad Atene funziona sempre bene per chi non ha paura di affrontare una notte in traghetto, e se i prezzi mediamente più alti non infastidiscono, c’è l’aeroporto di Leros, ottimo per approfittare e fermarsi qualche giorno anche in questa bellissima località!


come arrivare a Patmos Attraccando al porto di Skala

ACQUISTA I BIGLIETTI CON GRECIA MIA

Si potranno acquistare tutti i biglietti dei traghetti delle navi da e per tutti i porti collegati a Patmos su Grecia Mia, semplicemente seguendo il link indicato qui sotto. Gli orari, i prezzi e le disponibilità sono sempre indicati in tempo reale e aggiornati secondo le ultime modifiche delle varie compagnie navali che dovrete utilizzare per arrivare a Patmos.

 

traghetti Patmos

 

Vediamo comunque per chiarezza e per orientarsi più facilmente quali sono le isole con cui è collegata Patmos, paragrafo per paragrafo.

1. RAGGIUNGERE PATMOS DA KOS

Sono due le opzioni per viaggiare tra Patmos e Kos. La più veloce è viaggiare con l’aliscafo, con Dodekanisos Seaways, tutti i giorni, altrimenti c’è il traghetto convenzionale, con Blue Star Ferries, quattro giorni la settimana, che però spesso ha orari scomodi e notturni. Servono dalle 3 alle 5 ore a seconda della nave, con fermate a Leros e Kalymnos, e a volta, Lipsi.

2. PATMOS – SAMOS E ALTRE ISOLETTE

Il catamarano di Dodekanisos Seaways già accennato sopra chiama fermata anche ai porti delle isole Fourni e Ikaria (Agios Kyrikos), facendo poi capolinea a Pythagorion, il paese principale di Samos sulla costa sud. In senso inverso, il catamarano prosegue invece sino a Rodi fermando a Lipsi, Leros, Kalymnos, Kos e Symi: questo è il mezzo più veloce e popolare che di solito si utilizza per arrivare a Patmos e per spostarsi tra le isole del nord del Dodecaneso, una nave veloce, non troppo cara e puntuale, dove non si soffre troppo il mal di mare. Un giorno la settimana il catamarano raggiunge anche la piccola e bellissima isola di Agathonissi. Per raggiungere invece la strepitosa e vicina Arki consigliamo di viaggiare (si effettua tre giorni la settimana) con il mitico “postale” del Dodecaneso, il Nissos Kalymnos della compagnia locale A.N.E. Kalymnou.
Questa nave inserisce Patmos sulla rotta tra Kalymnos e Samos, partendo in questa direzione la mattina presto, fermando a Samos ad ora di pranzo, e tornando indietro nel primo pomeriggio. Dopo Patmos ferma ad Arki e Agathonissi la mattina, Lipsi, Leros e infine Kalymnos la sera. Ne vendiamo qui i biglietti.

3. PATMOS – RODI

Rodi è pur sempre la capitale del Dodecaneso. Se ci fosse qualcosa di importante da fare, visite mediche come riunioni per le scuole, gli isolani di Patmos avrebbero sempre da andare da lei. Per noi turisti è però meno importante come punto di arrivo/partenza, perché per spostarsi tra Rodi e Patmos occorrono almeno 4 ore. Un piccolo viaggio che non sempre vale la pena di percorrere (a meno di non volerla visitare, sia chiaro!) Queste 4 ore comunque sono a volta anche poche: sono quelle infatti che ci impiega il catamarano. Blue Star Ferries, invece, ne usa quasi il doppio: ben 6 ore e 35 minuti!

4. ARRIVARE A PATMOS DA ATENE E IL PIREO

È sempre e solo Blue Star Ferries che copre l’itinerario alla fine più importante, quello che da Patmos conduce fino ad Atene e al Pireo, passando a volte anche per Syros (unico collegamento per tutte le isole Cicladi) e proseguendo per Kalymnos e Kos fino ad arrivare a Rodi. In totale sono circa 8 ore di viaggio, ma agli orari sono spesso infami, con partenze (e arrivi) nel cuore della notte. In ogni caso non preoccupatevi, i proprietari di tutti i nostri hotel a Patmos verranno a prendervi in porto per accompagnarvi subito in camera, in modo da essere fresche e riposati il più possibile per presentarsi in spiaggia in forma (quasi) smagliante.

5. IL NORD EGEO: CHIOS, LESBO E LIMNOS

Da pochi anni Patmos è collegata anche con le isole dell’Egeo Nord Orientale grazie alle navi di Hellenic Seaways. Per gli amanti delle vacanze fantasiose, si aprono delle opportunità uniche. Sapete che noi siamo grandissimi fan di queste isole, e non perdiamo occasione di pubblicizzare Lesbo e Chios perché meritano tantissimo, hanno tutto al posto giusto, ed è solo questione di avere davvero il coraggio di visitarle sul serio per innamorarsene. La loro bellezza ripagherà ampiamente le circa 10 ore di tempo necessarie per raggiungerle da Patmos (solo 1 volte la settimana).

6. ALTRI COLLEGAMENTI LOCALI DA PATMOS PER LIPSI E LEROS

Infine ci sono un paio di interessanti collegamenti locali che aiuteranno non poco a spostarsi tra Patmos e le vicine Lipsi e Leros, che sono senza dubbio le isole con cui consigliamo maggiormente di abbinarla. Patmos + Lipsi è un grande classico che prima o poi ogni amante della Grecia deve visitare. Verrà allora comoda la piccola nave Patmos Star che fa la spola con queste due isole tutti i giorni e spesso garantisce una preziosa coincidenza con la nave di Blue Star in arrivo dal Pireo.

Muoversi sull’isola

Muoversi a Patmos è particolarmente semplice perché in realtà è abbastanza piccolina. Più piccina di quello che tutti credono, e allora la macchina serve giusto per chi abbia bimbi, e voglia di comodità per avere con sè tutto il necessario per il mare e tutto l’armamentario da spiaggia.
Viste le dimensioni dell’isola pensiamo quindi che lo scooter (o il quad, che porta con sè più comodità con quasi le stesse dimensioni) siano la soluzione più adatta per muoversi a Patmos. Il quad, per precisione, è meno necessario visto che Patmos non ha grandi tratti di sterrato che ci si troverà ad affrontare. Si possono prenotare entrambi tramite Grecia Mia e per farlo basterà cliccare sul banner sottostante.

 

noleggio auto Patmos

MEZZI PUBBLICI: PATMOS BUS

Volendo, si può esplorarla anche con i mezzi pubblici, ma sempre tenendo presente che il bus locale collega sì tutte le località, ma con corse veramente sporadiche, e che soprattutto non toccano tutte le spiagge. Gli orari sono ben aggiornati e si possono trovare sul sito di Patmos bus. Ci sono quattro linee. Le prime due collegano il porto di Skala a Chora e Grikos. Una linea poi collega direttamente Chora a Grikos, e infine sempre da Skala un bus sale sino a Kampos, da cui si può accedere con una passeggiata alla bella spiaggia attrezzata di Vagia.