Dal punto di vista culturale, oltre la magnifica Chora, un’avvenimento biblico e religioso ha avuto luogo proprio qui: non dedicare tempo a riscoprire queste tracce del passato sarebbe davvero un peccato, anche se non credenti!

 

visitare monasteri Patmos
Il monastero di San Giovanni
visitare Patmos città
Chora, chiesa
cosa visitare a Patmos
La chiesa Profitis Elias
esplorare Patmos
Vicoli della Chora

LA GROTTA DELL’APOCALISSE

Qualche tornante sotto Chora, proprio quando anche l’aria diventa più sottile, mistica, un piccolo sentiero conduce alla Grotta dell’Apocalisse, che tanta importanza ha nell’immaginario cristiano.
Qui l’apostolo Giovanni, eremita nella piccola e sacra grotta, udì una voce, come fosse di tromba, provenire da una fenditura nella nuda roccia. Era Dio in persona, e il tutto venne raccolto nel libro delle “Rivelazioni”
Obbligatorio visitare questo luogo cardine della nostra religiosità, e farselo raccontare dai monaci che pazienti e innamorati ci illustrano tutti i dettagli con devozione e precisione. Una visita da una mezz’oretta che cambierà il senso della nostra vacanza!


cosa vedere a Patmos caverna dell'apocalisseIngresso della caverna dell’apocalisse

DOPO IL TRAMONTO

La prima volta a Patmos devo dire che sono andato a letto abbastanza presto (per essere in vacanza!), verso le 2 di notte, e infatti la vita notturna non mi ha colpito molto.
Parlando con amico di Atene che adora Patmos, sono venuto a conoscenza dell’errore: la nightlife comincia veramente tardi, anche per gli standard greci! Verso le 3, Chora e Skala cominciano ad animarsi, non importa dell’età dei turisti, anche le coppie di mezz’età raramente si fanno vedere prima, raramente si mettono a cena prima delle 23, insomma non abbiate fretta prima di uscire.
In fondo quello che conta è vedere l’alba spuntare sull’Egeo…