Per arrivare a Itaca l’aeroporto è quello di Cefalonia

Cefalonia è l’isola da cui tutto dipende, e naturalmente è questo l’aeroporto di riferimento per chiunque voglia arrivare a Itaca senza troppi ghirigori.
Questi sono i voli diretti per Cefalonia dall’Italia, gestiti sempre dalle solite low cost, poi sarà solo una questione di traghetti, che leggeremo nella sezione successiva di questa pagina.

 

  • Ryanair: da Milano (Bergamo) e Pisa
  • EasyJet: da Milano (Malpensa)
  • Volotea: da Venezia
  • Vueling: da Roma (Fiumicino) e tutte le sue connessioni nazionali a Genova, Bari, Brindisi, Catania, Lamezia, Palermo e Torino.

    ARRIVARE AD ITACA IN TRAGHETTO

    Incredibile ma vero! Piccolina com’è, Itaca sorprende e complica le cose di non poco: offre infatti la possibilità di essere raggiunta su addirittura tre porti differenti.

     

    come arrivare a Itaca Grecia
    Itaca

    Il primo è ovviamente quello di Vathy, il capoluogo. Da Vahty si parte e arriva solo per Astakos (3 ore, una cittadina sulla terraferma, base per raggiungere Patrasso) e Sami, a Cefalonia (poco più di 1 ora). Le navi non arrivano in questo porto tutti i giorni, per cui negli anni quello di Vathy è diventato praticamente un porto secondario e invernale, e ospita per la maggior parte i diportisti e le barche private a vela e motore che fanno tappa sull’isola.
    Il porto numero due di Itaca è Pisaetos, sulla costa opposta a Vathy, a circa 5km di strada e 5 minuti di macchina. A Pisaetos è stato costruito un molo perchè approdando qui si evita il periplo di Itaca, così da arrivare a Cefalonia in meno della metà del tempo. Pisaetos è quindi il porto principale ed collegato con Sami a Cefalonia almeno 2 volte al giorno. Il tempo di percorrenza è di circa 45 minuti.
    Infine, ecco il terzo e più piccolo tra i porti di Itaca, Frikes. Frikes è il molo deputato alle partenze per le isole dell’Eptaneso (Kalamos, Kastos e Meganissi) e sopratutto Nydri, a Lefkada. Queste corse, attenzione, non vendono in prevendita i propri biglietti. Si possono acquistare solo sul posto.
    Armatevi di pazienza e leggete questa sezione più volte, perché senza dubbio si andrà in confusione, e ammettiamo che la genera anche a noi.
    Per fortuna, cliccando sul banner qui sotto e giocando con gli orari in tempo reale, spesso le cose diventeranno più chiare e arrivare a Itaca sarà più semplice che per Ulisse!

     

    traghetti Grecia

     

    AUTO AL SEGUITO DALL’ITALIA?

    Volendo arrivare ad Itaca dall’Italia direttamente in traghetto con la propria auto al seguito, ci sono tre opzioni.
    La prima, forse più facile, prenotare un passaggio per Patrasso e poi proseguire nuovamente in nave, con ulteriori 3 ore di navigazione. Ma occhio alle coincidenze.
    La seconda è quella di sbarcare ad Igoumenitsa, 6 ore di navigazione in meno rispetto a Patrasso, e farsi 150km attraverso Parga, e Lefkada, sino ad arrivare al porto di Nydri. Poi l’ultimo pezzo con la piccola nave di West Ferries.
    Infine, un’idea è quella di passare per Cefalonia, (e da qui all’Italia ci sono però solo una corsa la settimana, per Sami, con Endeavour Lines.)