Si narra siano oltre 60

Serifos compete nell’arena turistica con ben più che una manciata di buone spiagge: una marea!
Se fino a 5 o 6 anni fa questo era un segreto ben mantenuto solo ad Atene e dintorni, noi italiani ce ne siamo accorti e oggi l’appeal di Serifos è di gran lunga aumentato. Anche perché Serifos è così vicina a Milos, così amata, così popolare. Tutte le navi per raggiungerla passano di qui, e tanti occhi vengono conquistati già dal ponte del traghetto…

LE SPIAGGE DI SERIFOS VICINO A LIVADIA

Rispondono ai nomi di Livadi, Livadakia, Karavi Beach.
Una tripletta meravigliosa! Basterebbero queste per essere soddisfatti e lasciare di Serifos un buon ricordo prima di tornare a casa, se per ipotesi non si avesse tempo nè voglia di spostarsi lontano dal centro. E questa è anche la magia dell’isola: è tutto qui, sottocasa ed è “un sacco bello”.
Livadi Beach è ovviamente la spiaggia superstar. Non serve tanto altro onestamente a Serifos. Livadi Beach ha già tutto! Sabbia bianca, calda, morbida, e che digrada lenta lenta. Ed è lunga lunga, praticamente abbraccia tutto un lato della baia a ferro di cavallo in cui è inserita la cittadina. Via via ci si allontana dal centro diventa più tranquilla, e sul suo retro si può trovare ogni taverna che si vuole, o anche solo passeggiare sereni vicino al lungomare.

tutte le spiagge di Serifos
La controparte naturale di questa spiaggia è Livadakia (nella foto). Più piccola di Livadi (come dice il nome stesso), ma col mare sempre cristallino. Livadakia è un sogno. Primo perché ha scenografiche tamerici e poi perché ha una sabbia ancora più bella, più sottile, una di quelle che scivola via tra le mani. Qui c’è il campeggio di Serifos, due beach bar dove passare tutta la giornata, tra una partita a carte e due chiacchiere su whatsapp. Ma soprattutto tre o quattro birre gelate!
Oltre Livadakia c’è ancora una delle spiagge di Serifos da non perdere pena ban immediato da questo sito: è Karavi Beach, la più selvaggia, la più baciata dagli elementi e dalla natura.

PSILI AMMOS E AGIOS IOANNIS

Sono invece le due spiagge di Serifos che si trovano immediatamente a ovest di Livadi, entrambe a portata di bicicletta, entrambe bellissime.
Psili Ammos, quattro alberelli e un bagnasciuga, è la nostra preferita. Il colore del mare qui è veramente “senza senso” e non è attrezzata, è riparata il giusto dal meltemi e il panorama è splendido.
Basta proseguire qualche centinaio scarso di metri, scollinare due roccette ed ecco che arriva Agios Ioannis. Assomiglia molto a Agios Ioannis ma è semplicemente più grande, più ariosa, più spaziosa. Ci sono strutture alberghiere, una taverna, e ci si sdraia nel borotalco, o quasi.

A TUTTO NORD

Solo a piedi si arriva alla spiaggia di Kendarchos, con un sentiero che parte dal villaggio omonimo, ma la mente è già rivolta a due campionesse tra le spiagge di Serifos.
La prima è Platy Gialos, che forse non è una spiaggia, ma una piscina.. Aiuto, siamo un pò confusi! Con le condizioni giuste del mare, questo angolo di Serifos è decisamente onirico. È un pò lunga arrivarci, tante curve, ma non ha importanza, perché tra scogli, mare, spiaggette & barchette, qui Serifos disponibilità il meglio di sè!
Altrettanti tornanti, se non di più, da percorrere in discesa allontanandosi dalla strada che fa il giro dell’isola, porta alla spiaggia di Sikamia. Sikamia è una spiaggia lunga, sabbiosa, non-organizzata-ma-organizzata con una fantastica taverna che ha anche camere e dove mangiare cibo greco tutto prodotto bio. Sikamia è remota, tranquilla, adatta sia a coppie che famiglie e ben esposta al tramonto.
Meno remota però che Avessalos Bay, che si raggiunge con solo uno sterrato, e pure difficile da trovare. Ma noi non ci facciamo scoraggiare, vero?

A SUD DOVE NON SOFFIA IL MELTEMI

Il sud di Serifos è stato storicamente una zona mineraria. Oggi non si estrae più metallo prezioso ma rimane pur sempre una miniera di spiagge!
La più famosa è quella di Megalo Livadi, antica sede del centro estrattivo e dal caratteristico pontone di metallo che serviva a caricare le navi. È un luogo imperdibile, dove conoscere per davvero la storia dell’isola, immaginarsi il quartier generale dell’industria in un posto così, le condizioni lavorative dei minatori. Con la fortuna di poterlo fare su una spiaggia perfetta, con tanto di minimarket e taverna dove mangiare una pasta ai frutti di mare che vi diciamo noi. E ci si arriva pure in bus!
Seguono a poca distanza Koutala (la spiaggia del cucchiaino, il nome ci racconta.) e Ganema Beach sempre non attrezzata, dal parcheggio facile e dal tuffo impossibile, perché il fondale è bassissimo. Sono due spiagge veramente valide e dove pianificare di trascorrere parecchio tempo. Anche perchè vicino c’è solo Vagia, la cui metà è stata praticamente occupata dal costosissimo Coco Mat resort. Che non ha sbagliato base, sia chiaro.
Ultimo giro di giostra: Kalo Ambeli. Che è super appagante perchè ci si arriva solo a piedi, dalla piccola chiesa di Sotiros.

E IL BELLO È CHE LE SPIAGGE DI SERIFOS SONO POCO AFFOLLATE!

Davvero non ci si può lamentare, contando anche che in piena alta stagione non ci saranno mai problemi a trovare litorali da adibire a quasi propria esclusiva occupazione!
Anche questo è uno dei motivi che mi lascia sempre sbalordito quando penso a queste isole, con un così così grande potenziale e così fuori dall’immaginario popolare. Meglio così per coloro che hanno voglia e intraprendenza di rompere gli schemi.

 

spiagge attrezzate di Serifos
La spiaggia di Vagia
spiagge di sabbia Serifos
Karavi beach
come arrivare alle spiagge di Serifos
Spiaggia di Agios Giannis
il mare di Serifos
La spiaggia di Sikamia
le spiagge più belle di Serifos
La spiaggia di Ganema
spiagge consigliate Serifos
Psili Ammos
spiagge per bambini a Serifos
Megalo Livadi
consigli sulle spiagge di Serifos
Platys Gialos