Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Cosa vedere a Citera

Cosa vedere a Citera

Un entroterra ricco di sorprese

La fortuna del capoluogo, Chora, risale al 1200, quando i veneziani eressero il castello, o Kastro ancora oggi ben conservato, luogo del potere e perfetto punto di difesa e osservazione contro pirati e invasori che dominavano l’Egeo ai quei tempi.
La Chora di oggi è una splendida cittadina, ben tenuta, fiorita, gentile, tipicamente cicladica, tutta imbiancata a calce, un pò decadente e che gode di una magnifica vista sul sottostante porto di Kapsali.
Intendiamoci, è piccolina, il numero di abitanti, 270 non mente; ma non importa, Chora è il Mediterraneo che più ci piace, un villaggio sospeso nel tempo e nello spazio.
Kapsali, magnifica nella sua baia come osservata da Chora, è una lunga di striscia di basse case, affacciata su una baia turchese e riparata, e che una volta era il vecchio porto dell’isola di Citera. La sua spiaggia di ciottoli è magnifica e l’acqua davvero invitante.
Diakofti è il porto attuale, nella parte est e collegato tutti i giorni da svariate corse verso Neapoli, nel Peloponneso. Scenografico con il ponte che collega il molo alla spiaggia, è poco più che un semplice approdo verso le località principali della rocciosa Citera.

 

cosa vedere a Citera Grecia
Chora