In mezzo tra due aeroporti

Tilos è piccola. Remota. Poco abitata. Non sentirete spesso lo sbuffare di una nave in porto, oltre le barche a vela che fanno tappa qui alla scoperta dell’arcipelago più bello del mondo. Nemmeno intorno a ferragosto ci sono navi tutti i giorni. Ma ci si arriva, sempre.

Rodi e Kos sono gli aeroporti di riferimento. Il primo è meglio collegato con l’Italia, ma entrambi sono ottime soluzioni. Volando ad Atene e proseguendo in nave, ci si prepari ad un viaggio molto lungo, oltre le 12 ore.

Tilos è collegata direttamente al Pireo dall’ottima Blue Star Ferries. La rotta in cui la inserisce è la seguente, quella che serve praticamente tutto il Dodecaneso: Pireo-Astypalea-Kalymnos-Kos-Nisyros-Tilos-Symi-Rodi-Kastellorizo. (prezzi circa €50 per Atene, circa €15 per Rodi)
Dodekanisos Seaways collega Tilos al resto dell’arcipelago via aliscafo, più costoso ma decisamente più veloce, arrivando fino alla remota Agathonissi (sempre necessario cambio a Kos) passando per le vicine Nisyros e Chalki. (€14 per Rodi, €10,50 per Kos)

Muoversi a Tilos

Tilos è un’isola che si può anche vivere senza mezzi a disposizione, a patto di accostarsi di servizi rarefatti e qualche camminata.
Il mezzo serve principalmente per quattro o cinque spiagge meno accessibili, e per avere libertà di movimento verso la bella spiaggia di Eristos, sul lato opposto di Livadi, raggiunta anche dal bus, con poche corse.
Senza un mezzo non potrete visitare il favoloso monastero che si trova abbarbicato su una roccia in una zona naturalistica dvv spettacolare, e a meno di non essere interessati alla vita notturna, non si potrà visitare Mikro Chorio, il villaggio fantasma nell’immediato entroterra dell’isola.
In ogni caso Noleggi auto e scooter si trovano tutti a Livadia. L’autobus comunale viaggia tra Livadia, Megalo Chorio e Eristos Beach, con una frequenza sufficiente. Da segnalare che le distanze sono generalmente corte, e le strade pochissime. Come in tutte le isole greche, ma solo in agosto, si troverà un paio di caicchi che portano in gita tra le spiagge più belle e difficili da raggiungere. A Tilos si aggiunge l’opzione per visitare la splendida e vulcanica Nisyros.