Come raggiungere Naxos?

La maggioranza di voi sceglierà un traghetto per arrivare a Naxos. Il porto si trova nel cuore della città, il capoluogo che i greci chiamano Chora Naxos e che tutti gli altri abbreviano semplicemente in Naxos Città, Chora, o anche solo Naxos. Sbarcando dal traghetto, negozi, taverne, musei, gelaterie, friggitorie, agenzie viaggio e il fantastico e vacanziero lungomare sono subito “pronti all’uso”. Per goderseli però, manca di capire cosa si deve fare con il volo. Ecco.

  1. MEGLIO DA MYKONOS O SANTORINI

    L’aereo, con un volo diretto dall’Italia per Mykonos oppure Santorini è il metodo più veloce per arrivare a Naxos dall’Italia. Basterà atterrare in una di queste due isole e poi proseguire in traghetto per essere a Naxos in tempo per fare il bagno prima del tramonto. I tempi di percorrenza per spostarsi tra queste isole variano a seconda dal tipo di navi e dalle fermate. Di solito si passa dai 40 minuti alle 2 ore.
    Mykonos è non solo l’isola ma anche l’aeroporto internazionale più vicino a Naxos. Spesso si rivela anche il più caro, anche perché tra Mykonos e Naxos i traghetti lenti e non gli aliscafi sono pochissimi. Compensa però il tempo di percorrenza e anche lo spostamento tra porto e aeroporto di Mykonos, che sono entrambi più rapidi e semplici di quelli che ci si troverà a dover affrontare scegliendo un volo per Santorini.

  2. SI PUÒ ANCHE SCEGLIERE UN VOLO PER ATENE + NAVE

    E da qui proseguire in nave da uno dei due porti del Pireo o di Rafina. Non è una cattiva idea, perché di solito i voli dall’Italia per Atene costano meno di quelli per Mykonos e Santorini, e spesso arrivano la mattina in tempo per finire il trasferimento sull’isola nella stessa giornata. C’è da dire che i tempi di percorrenza si allungano e nn poco. Sia dal Pireo (qui come spostarsi tra l’aeroporto di Atene e il Pireo) che da Rafina (qui come arrivare dall’aeroporto di Atene a Rafina) servono circa 5 ore per arrivare a Naxos, a seconda della nave prescelta.

  3. CI SONO VOLI DIRETTI PER NAXOS SOLO DA ATENE

    Se poi uno avesse il mal di mare, o semplicemente trovasse tutti questi spostamenti di troppo, c’è ancora un ultimo modo pratico e intelligente per arrivare a Naxos. La nostra Naxos è infatti dotata di uno di quei classici aeroporti in miniatura così caratteristici delle isolette dell’Egeo. Per usarlo, basterà prendere un volo dall’Italia per Atene, e fare qui scalo usufruendo del piccolo aereo da 39 posti che fa la spola con la capitale circa 3 volte al giorno. La compagnia è quella “ex di bandiera”, ossia Olympic/Aegean.

PRENOTA I BIGLIETTI DELLE NAVI TRA LE ISOLE GRECHE CON GRECIA MIA

Tramite Grecia Mia e la nostra agenzia viaggio convenzionata si potranno acquistare tutti i biglietti delle tratte evidenziate in questa pagina. Compresi i traghetti per Naxos da Mykonos Naxos, Paros, Santorini e Koufonissi. Per avere i prezzi di queste, navi, conoscerne gli orari, e riservare il vostro posto, vi lasciamo cliccare sul banner qui sotto.

 

traghetti Naxos

Tutti i traghetti per le altre isole

Non solo Naxos è un porto importante, turistico, famoso e amato. È anche l’isola più popolata delle Cicladi, un’isola che sostiene un stabile economia, un’agricoltura strutturata che esporta i suoi prodotti un pò in tutta la Grecia. Questo fa si che, per nostra fortuna, la rete ci sia un’ampia scelta di collegamenti per arrivare a Naxos anche dalle isole secondarie. Una rete di traghetti molto sviluppata e attiva durante tutto l’anno, non solo ad agosto.
Naxos è quindi un’ottimo snodo per cambiare traghetto per partire alla scoperta di altri posti. Vediamo per dove!

  1. TRAGHETTI NAXOS PICCOLE CICLADI

    sarebbe un peccato venire in vacanza a Naxos e non passare qualche giorno nelle Piccole Cicladi! Parliamo di 4 perle, amate da chiunque ami Grecia Mia. Donoussa, Schinoussa, Iraklia, Koufonissi. Si possono raggiungere da Naxos con il mitico Express Scopelitis. Una nave che ha fatto la storia della Grecia insulare e che viaggia tutti i giorni (tranne la domenica) tra Naxos e Amorgos fermando appunto in tutte e quatto le Piccole Cicladi. La partenza è di solito stabilita alle 14.00, prima fermata Iraklia, e poi Schinoussa, Koufonissi, Donoussa ed Aegiali (ma queste ultime due solo il lunedì, mercoledì e sabato) per fare capolinea e “dormire” a Katapola. Da cui riparte la mattina presto per il giro inverso.

  2. IL TAXI BOAT PER KOUFONISSI

    Se gli orari del volo non fossero comodi, o semplicemente per conoscere un modo diverso di viaggiare tra le isole greche, si potrà sempre usufruire di un servizio privato di taxi boat per spostarsi tra Naxos e Koufonissi. Lo organizziamo noi, per cui se vi interessa avere più info e prenotare il servizio, basterà cliccare sul link appena segnalato.

  3. TRAGHETTI DA NAXOS PER IL DODECANESO

    Molti si domanderanno se è possibile arrivare a Naxos ad esempio partendo da Rodi o da Kos. In realtà no, anche se da Naxos si possono raggiungere tutti gli arcipelaghi lo stesso, compreso appunto Il Dodecaneso, che il più lontano di tutti. Se Rodi e Kos non sono nelle grazie di Naxos, consigliamo di prenderla a cuor leggero e andare invece ad Astypalea. La nave in questo caso c’è e corre 4 volte la settimana con Blue Star Ferries.

  4. VERSO CRETA

    Isola che sempre più prepotentemente è entrata nel circuito dei grandi classici da visitare (e come potrebbe essere altrimenti) è Creta, la cui rotta su Naxos è coperta tutti i giorni dai potenti aliscafi Sea Jets e Hellenic Seawyas. Questi catamarani che sembrano Big Jim fermano sempre anche a Ios e Santorini prima di fare capolinea ad Heraklion, la città principale di Creta. Costano come un biglietto aereo, oltre €80 a testa solo andata, ma come un aereo sono per davvero. Viaggiano veloci e temono poco il mare mosso. Tempi di percorrenza intorno alle 4 ore sino a Creta

  5. IL MISTERIOSO NORD EGEO

    Una bella idea per tutti quelli alla ricerca di nuove idee e isole da abbinare a Naxos sono quelle che fanno parte del misterioso arcipelago delle isole dell’Egeo Nordorientale. Sono isole meno turistiche e dal grandissimo rapporto qualità prezzo. Un esempio? Da Naxos è molto semplice arrivare alle isole Fourni, solo in estate, con la nave di Hellenic Seaways.

Muoversi sull’isola: trasporti locali (Ktel Naxos)

Ognuno potrà trovare il suo modo preferito per muoversi a Naxos con facilità. L’isola si presta ad ogni tipo di mobilità. Vedremo in questa sezione paragrafo per paragrafo tutto quello che servirà conoscere per non perdere tempo e arrivare sul posto sapendo già come orientarsi per andare in giro pensando solo a far vacanza senza stressarsi di scegliere che mezzo di trasporto sia l’ideale.

LE STRADE A NAXOS SONO BUONE E SCORREVOLI

Visti i km che spesso ci si troverà a percorrere, la macchina va da se essere il mezzo più comodo. Facendo alcuni esempi: dal centro di Naxos, dove arrivano tutti i traghetti, all’estremo nord, al villaggio di Apollonas, ci sono circa 40km ma sopratutto oltre 1 ora di strada. 20 km e 40 minuti di viaggio sono invece necessari per spingersi al profondo sud della spiaggia di Pyrgaki. La macchina è essenziale per conoscere la selvaggia e disabitata costa est di Naxos, dove si trovano oltre alle spiagge più deserte anche i fantastici villaggi dell’entroterra. Detto ciò, non ci sarà bisogno di farlo tutti i giorni: le spiagge più belle sono in fin dei conti sempre vicino al centro.
In tutta Naxos si viaggerà quasi sempre su strada asfaltata, tranne in alcuni punti verso la fine di Plaka e Pyrgaki dove si guida sulla sabbia.

NOLEGGIO AUTO A NAXOS

Per avere prezzi e preventivi di un auto a noleggio a Naxos basterà consultare la nostra pagina dedicata.

 

noleggio quad Naxos

BASTA LO SCOOTER?

Potrebbe. Basterà sicuramente per alcuni giorni di vacanza, quando non sarà necessario allontanarsi troppo dal “santuario delle spiagge” di Agios Prokopios, Agia Anna, Marangas e Plaka. Da qui a far la spola la sera verso il centro, o per spostarsi tra una e l’altra, è solo una questione di una ventina di minuti di motorino al massimo.

O È MEGLIO IL QUAD?

Sicuramente muoversi a Naxos in quad è una soluzione avventurosa e divertente, oltre che pratica. Come dicevamo poco sopra, ci sono alcuni tratti di sterrato/sabbia dove il quad di mangerà la polvere. In più è anche più equilibrato, e ci si potrà fermare senza scendere dal messo per scattare foto o cercare il telefonino quando non lo si trova nelle tasche.

BUS KTEL NAXOS

Dicevamo che sarà perfetto, ad esempio, scegliere l’autobus per spostarsi dal centro alle spiagge più popolari, tipo Plaka, ma anche Kastraki e la più lontana Alyki. Le frequenze delle corse sono ottime e si spingono sino oltre la mezzanotte, almeno sulla tratta principale Chora Naxos (il porto) – Plaka. Tutti gli orari sempre aggiornati li si potranno trovare sul sito ufficiale del trasporto pubblico locale dell’isola, quello di KTEL Naxos.