Carrello

Il carrello è vuoto

Subtotale
Acconto (30% del totale)
  • American Express
  • Apple Pay
  • Mastercard
  • PayPal
  • Visa
Cosa vedere a Skopelos

Cosa vedere a Skopelos

Giornate a tutto gas tra mille attività

cosa veder a Skopelos

È sempre un’attitudine stressante, quella di essere curiosi! Si arriva in un’isola nuova e, se voi foste come noi, sarebbe subito tempo mettersi a caccia per sapere cosa vedere a Skopelos e cosa lasciar perdere, visto che il tempo a disposizione è sempre meno di quello che si vorrebbe.
Skopelos è sopratutto mille attività: è l’isola greca perfetta per la canoa, ad esempio, ma anche per i corsi di cucina, tanto che la vera tiropita è nata per prima qui (ma a Skopelos tutti vanno pazzi per l’astakomakaronada, spaghetti con aragosta, che si mangiano meglio ad Agnontas, prendete nota).
Skopelos è ideale per chi caccia tramonti. Speciale ad esempio è quello che si vive in centro sul Kastro, che si trova dopo un dedalo di vicoli sulla sommità nella parte finale della città, al bar Anatoli (aperitivo).
La lista è lunga e prosegue con la pratica dello snorkelling a Stafylos, ma anche corsa in montagnanell’entroterra visto che ci sono sentieri e chilometraggio ideale anche per i meno allenati.
Per i pigri? Ovviamente la pesca!
E dato che gli scopeliti (così si chiamano gli abitanti dell’isola) sono tanti, si organizza un po’ di tutto, dal teatro alle visite ai frantoi, alle palestre e ai bar per una piccola ma intensa vita notturna.
Il problema è solo farsi bastare il tempo, quindi!

SCOPRIAMO CAPO GOUROUNI

E poi, tra le cose da vedere a Skopelos, ci sono posti interessanti. Come il faro di Capo Gouroni ad esempio, una di quelle escursioni da fare quando in visita alla zona di Glossa e Loutraki. Capo Gourouni infatti si trova a nord, a circa 27 km da Skopelos città e a 9 dalla piazzetta principale di Glossa. Meglio se da percorrere a piedi, perchè la strada non è sicuramente a portata di auto, e tantomeno di motorino.
Il faro – che è maestoso, bianco, bello e marinaresco il giusto – ha un nomignolo animale. Gourouni significa infatti maiale in greco e il nome deriva dal luogo in cui è costruito, che si dica assomigliare al muso di maialino. Si sa la fantasia degli isolani…
La curiosità dicevamo. Brutta bestia, perchè bisogna veramente aver voglia per arrivare sino qui. Ma per fortuna, in un modo o nell’altro, chi spende energie è sempre ripagato. A Capo Gourouni il premio sono due spiagge niente male, poco prima del faro. Si chiamano Chondrogiorgis e Perivolou e sono visitate da pochissimi turisti.

LE TOMBE DI SENDOUKIA

Quando “in missione” su nuove isole sfruttiamo sempre il greco di Katerina per chiedere alle persone locali che cosa pensano si dovrebbe vedere e fare. A Skopelos non siamo stati da meno e abbiamo ricevuto molti suggerimenti, tra i quali uno intrigava più degli altri. Le tombe di Sendoukia avremmo visitato e naturalmente a voi rapportato.
Sendoukia è un luogo di sepoltura di epoca antica, forse romana, forse neolitica, che si trova su un altopiano vicino al centro dell’isola. Tre tombe è tutto ciò che resta dell’antico sito funerario, tutto aperto e saccheggiato ai tempi della scoperta. Le tombe sono di forma rettangolare e magistralmente scolpite nella roccia. La precisione è impressionante e c’è sempre un piccolo brivido nel trovarsi di fronte alla Storia, quella vera. Niente Facebook o Social, qui. Vita reale. Di millenni fa. Brrr.
Per arrivare a Sendoukia è più facile guidare verso Pirgos, ad ovest della città di Skopelos. Poco dopo Pirgos si trova un cartello che indica verso Sendoukia, e da qui in poi aspettatevi 15-20 minuti a piedi tutti in salita, su sentiero segnalato alla bell’e meglio, che per fortuna oltre alle tombe regala anche una vista che accontenta tutti.

LA CHIESETTA DI MAMMA MIA!

Infine, una visita su quest’isola così speciale dovrebbe includere anche qualche ora spesa a caccia di chiesette e monasteri isolati. Sono così romantici e dolci!
La più famosa chiesa di Skopelos è ovviamente quella di Agios Ioannis, con la sua ripida scala necessaria per raggiungere il promontorio su cui è scenograficamente piazzata. Un’icona, divenuta forse di sua mal volontà, famosa in tutto il mondo. Agios Ioannis è il set del matrimonio di Maryl Streep e Pierce Brosnan in Mamma Mia! -il film.
Fama hollywoodiana a parte, è un luogo davvero magico e che vale di essere raggiunto, anche se isolato a nord di Glossa a quasi 1 ora di auto da Skopelos Town nelle vicinanze di Glossa. Trovare parcheggio può non essere facile, e c’è uno snack bar sulla spiaggetta immediatamente alla fine della strada per reidratarsi il giusto.
E poi c’è il perdersi nella sua fantastica natura, un vero sightseeing in sé.

 

Cosa vedere a SkopelosLa mitica scalinata di Meryl Streep

COSA VEDERE A SKOPELOS? ALTRI MONASTERI!

Ma Agios Ioannis non è solo. Ci sono più di quindici monasteri di Skopelos, di cui quattro sono abitati. Il più interessante di loro si trova nelle montagne a est della città di Skopelos, ed è quello di Evangelismou, anche solo se fosse per le viste formidabili della città di Skopelos. Nella stessa zona si trova anche Metamorphosis, un piccolo monastero con un solo monaco. Proseguendo la strada da Metamorfosi si incontrano infine Varvaras e Prodromou.
Varvaras non è più in funzione, tanto che il monastero è stati acquistato dal Comune, ristrutturato nel 1998 e ora gestito come un museo. Ha una mini-boutique dove si possono acquistare prodotti locali di Skopelos come le spezie e un gustosissimo miele. Prodromou è invece il luogo di culto rimasto attuale, convento situato proprio accanto a Varvaras.
Questi monasteri sono generalmente aperti 8:00-13:00 e 17:00-20:00. Ricordatevi che è necessario essere adeguatamente vestiti, esattamente come succede alle Meteore braccia e gambe devono essere coperti.