Il concetto è semplice: sabbia e trasparenza

spiagge consigliate di Kassandra

Kassandra é la zona piú turistica di tutta la Penisola Calcidica e la motivazione é data proprio dalla

 
le migliori spiagge di KassandraLa spiaggia di Nea Potidea

presenza di tantissime e splendide spiagge. Volendo semplificare si potrebbe affermare che l´intero litorale, su entrambe le coste, sia un´ unica interminabile successione di splendide spiagge dalle lunghe dune sabbiose, acque cristalline e davvero trasparenti. In Italia è giunta maggiormente la fama di Sithonia, ma credetemi, Kassandra non è da meno.
Sono tutte spiagge perfette per famiglie e bambini piccoli, larghe, sicure, attrezzate, con la presenza sul retro di tutto quello che puó servire: giochi, campi da beach volley, ristoranti, bar, locali dove pompa alta la musica per ballare al tramonto oppure prendersela che più tranquilla non si può solo che qualche centinaio di metri più in là. 

 
spiagge attrezzate KassandraNea Potidea

Lo si capisce giá a Nea Potidea, la prima localitá che si incontra sulla via da Salonicco, una località dove la terra è tanto sottile che non si capisce il confine tra isola e penisola, e la cui spiaggia é già una delle piú belle. Eppure cosí facile da raggiungere…
E cosí via, fino a Golden Beach (vicino a Pefkohori: la mia preferita), Paliouri, Pefkohori stessa, Kallithea, la lunghissima e bianchissima Kriopigi, per finire dove termina Kassandra, alla remota Agios Nikolaos perfetta per chi vuole campeggiare in libertá.
Da non perdere anche la zona intorno a Nea Skioni, a Mola Kalyva, sulla costa opposta che che culmina con la magnifica Possidi Beach.
Qualitá garantita!

 

le migliori spiagge di KassandraAfitos

LE SPIAGGE DI KASSANDRA SULLA COSTA OVEST

La costa ovest di Kassandra è particolare e interessante, sempre molto varia, dalle diverse personalità che si incontrano spostandosi tra nord e sud. Si comincia con Sani Beach, che è una delle più celebri, lunghissima e dalla sabbia bianca. Come ogni cosa bella è accompagnata dalle sue difficoltà, non c’è rosa senza spine, visto che è quasi sempre affollata in alta stagione. Beati i viaggiatori dei mesi “morti”! Più tranquillità la si può per fortuna trovare nella successiva, e meno semplice da individuare, Chelona Beach, una spiaggia dai colori altrettanto magici. Chelona è più riservata e si incontra alla fine di una stradina che attraversa campi ed è in realtà la prosecuzione della spiaggia di Simantro, che però è stata “sequestrata” da un resort, rimanendo comunque accessibile a tutti.
Successivamente, troviamo due paesini balneari, di quelli che d’inverno diventano ghost town e che d’estate sono centri perfetti per trovare tutti i comfort necessari a lunghe giornate sulla spiaggia, tra castelli di sabbia, ombrelloni e bagnetti rinfrescanti. Si tratta di Siviri e Skala Fourkas, e le si incontra seguendo due facili deviazioni dalla strada principale.

La spiaggia più bella della zona è però Possidi, un lembo di sabbia dorata che si allunga nel golfo di Salonicco, dove si trova anche un fato e un antico tempo dedicato a Posidionio. Che la zona si stata popolata da sempre ne è riprova anche la spiaggia successiva, quella di Mendi, dove si trovano le rovine dell’Antica Mende, che in realtà oggi è appena cartello e poco più. Non vale la pena di distrarre le nostre nuotate.
Da qui in poi la strada principale scorre sempre lungo il mare, possiamo dire che sia “tutta spiaggia e niente spiaggia”. Il meglio lo abbiamo già passato. Vale comunque la pena di spingersi sino al porticciolo di Nea Skioni, che è senza dubbio il più bel villaggio della costa ovest di Kassandra, il più genuino e il più amabile, sopratutto la sera per mangiare un pò di pesce in riva al mare. Oltre Nea Skioni, infine, ci sono solo le terme di Loutra. È una località carina, con una piccola spiaggia pigra e affollata, se non di persone comunque di lettini, baretti e sdraio. Meglio tradirla per la vicina Ani Beach, decisamente una Grecia di quelle come piace a noi.