I villaggi tradizionali

i villaggi di Sithonia

Sithonia è davvero poco popolata, la maggior parte dei paesini sono in realtà agglomerati turistici di case vacanza costruiti lungo le sue meravigliose coste. Sono solo tre sono i paesini di una certa importanza, contando la popolazione. Neos Marmaras, Agios Nikolaos e Sykia.

LA COSTA EST: ALL’OMBRA DI MONTE ATHOS

 

posti da visitare di SithoniaLa piazza centrale di Agios Nikolaos

Superata Nikiti, una località prettamente balneare e che non offre nulla di interessante, proprio all’imbocco delle Penisola di Sithonia, il primo paese di una certa importanza e che merita una deviazione è il capoluogo Agios Nikolaos.
Il suo piccolo centro, tutto ciottolato, la piazzetta centrale e le case dai tetti rossi, e il suo essere così profondamente immerso nella campagna ne fanno una località assolutamente gradevole, in ogni stagione dell’anno.
Fa coppia con il porticciolo sottostante di Ormos Panagias, da dove partono i caicchi che si spingono fino sotto alle pendici di Monte Athos, per poter osservare i suoi imponenti e segreti monasteri, da sempre vietati alle donne.
Proseguendo, tra curve odorose di macchia mediterranea, si incontra la spettacolare baia di Vourvourou. Ne parleremo più approfonditamente nelle nostra pagina dedicata alle spiagge di Sithonia, visto che a Vourvourou manca un vero e proprio nucleo abitativo. Qui si soggiorna in belle ville direttamente sulle spiagge, intervallate ogni tanto da qualche ristorante e minimarket.
La vera cittadina, in zona, è però Sarti.

La sua spiaggia è incredibile: estesissima, di una sabbia bianca e fine, sembra di essere a Naxos. Con molto più spazio a disposizione però. Non ci sono stabilimenti balneari a cui accedere a pagamento, e ognuno potrà ritagliarsi il proprio angolo sulla spiaggia senza problemi anche in alta stagione.
Sarti è una piccola cittadina piuttosto gradevole, ha negozi, ristoranti sul lungomare, si trova in posizione aperta, è completamente in pianura, è un ottimo campo base per esplorare tutta Sithonia.
A solo un quarto d’ora di auto, spingendosi sempre più verso gli estremi di Sithonia, si incontra prima la spiaggia di Sykia, e nel suo immediato entroterra il paesino di Sykia, dove vivono solamente greci. Non offre niente di speciale, ma dopo una giornata sulla bella e vicina spiaggia è un’ottima alternativa per mangiare bene e a poco prezzo ed entrare a contatto per una passeggiata con la società locale.
L’ultimo abitati di questa costa, è un piccolo gruppo di case, alloggi, piccoli hotel affacciato sulla straordinaria spiaggia di Kalamitsi. Personalmente, una delle favorite di tutta la Penisola Calcidica.
A poca distanza, Porto Koufo, anch’esso nulla più che un pugno di piccole casette lungo il litorale, e un pò di barchette di pescatori pigramente adagiate sulla spiaggia ad aspettare il loro turno.

 

 

dove mangiare a SithoniaRistoranti sulla sabbia a Kalamitsi

LA COSTA OVEST: GUARDANDO KASSANDRA

 

spiaggia di Toroni Penisola Calcidica
Toroni

La prima località che si incontra oltre Porto Koufo è Toroni. Che è una delle più popolari, gettonata, amate di tutta Sithonia. il perchè è facile da intuire, principalmente grazie alla sua spiaggia, alla sua posizione splendida, al suo lungomare dove è amabile passeggiare la sera, e alla sua ottima esposizione al tramonto.

Per qualche chilometro dopo Toroni la strada offre deviazioni a spettacolari piccole spiagge e calette, poi sale tra pini e vigneti fino a poi ridiscendere a Neos Marmaras è davvero caratteristica, e abbastanza movimentata la sera. Direi che è il mio posto preferito a Sithonia. Anche se sicuramente piuttosto cementificata, questa zona mantiene un suo essere essenzialmente greco che è un piacere da vivere. Tuttavia, Neos Marmaras non è un paese per chi non ama le salite: le vie del centro sono incredibilmente ripide e a percorrerle in auto raramente si può superare la seconda marcia: anche per uno come me, abituato alle complicate vie di Genova, la guida non è gioco da ragazzi! La passeggiata a mare è piena di piccole taverne sulla spiaggia, il porticciolo colorato come ci si aspetta lungo le rive del Mediterraneo, non troppo caro. Molti i serbi, olandesi e bulgari. Italiani, una specie in via d’estinzione.

cosa visitare a SithoniaNeos Marmaras di sera

Siamo molto vicini al mega complesso alberghiero di Porto Carras, che unico in Europa può vantare anche dei vigneti abbastanza estesi al suo interno, e sopratutto, interamente biologici.

Qualunque posto sceglierete per alloggiare, nessuna località sarà troppo lontana da spiagge da sogno, dalla sabbia e dal mare. Tutte queste piccole località sono ideali per staccare la spina e dedicarsi a buon cibo, leggere un buon libro, giocare con i propri figli e godere della meravigliosa natura circostante, fatta di infinite foreste di pini che dolci digradano su bianchi fondali.
È il segreto, nemmeno tanto nascosto, di Sithonia.